X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

It Follows: recensione del film dove il soprannaturale è mero ologramma senza origine

07/07/2016 08:00
It Follows recensione del film dove il soprannaturale mero ologramma senza origine

David Robert Mitchell propone una degna regia tesa a ricreare l'intenzione del pathos, ma uno script che non approfondisce origine e sviluppi della storia lascia cadere le buone premesse verso un prodotto insoddisfacente.

Maika Monroe è la protagonista del film It Follows, un thriller dai risvolti horror, diretto da David Robert Mitchell.

It Follows annoda la sua trama intorno ad un gruppo di poco più che adolescenti, i quali si trovano a dover fronteggiare una presenza soprannaturale che è entrata a far parte della vita di Jay, la protagonista intorno a cui ruotano le visioni. Jay Height (Maika Monroe) ha iniziato da poco ad uscire con un ragazzo della sua età quando, dopo che i due hanno consumato un incontro sessuale, una misteriosa apparizione si manifesta: da quel momento in avanti Jay vedrà minacciose presenze andarle incontro e, con l’aiuto di fedeli amici, dovrà cercare di dare una spiegazione alle visioni che tentano di arrecarle danno, trovando una soluzione per porre fine alle persecuzioni in atto.

David Robert Mitchell dirige It Follows, film che fa la sua comparsa nei cinema statunitensi nel 2015. Le sale cinematografiche italiane si apprestano ad ospitare un thriller psicologico che gioca sulla compresenza di assenza e presenza del dato soprannaturale, proponendo l’incarnazione dello stesso in corpi umani più o meno mostrati allo stato primitivo. L’intero arco narrativo si erge sopra una sorta di maledizione che viene tramandata sotto forma di catena inarrestabile, ma non viene approfondita l’origine di questo antagonista etereo che assume via via forme umane sempre diverse, lasciando che quest’ultimo non abbia radici su cui fondare, divenendo mero ologramma proiettato davanti agli occhi della protagonista prima e dello spettatore poi.

Nonostante la trama non conduca ad uno sviluppo progressivo né della presenza/assenza soprannaturale, né della storia stessa, lasciando ad incontri di tipo sessuale la via per sbloccare azioni sempre uguali a se stesse, David Robert Mitchell opera a livello registico in modo convincente. La macchina da presa esegue lente panoramiche orizzontali che spesso ripiegano su un utilizzo a 360° per mostrare lunghi piani sequenza in cui vengono inglobati i portatori di quello sguardo che poi si rivelerà indagatore di una minaccia che solo ad essi è data da vedere. Usufruendo anche di plongée tese ad immortalare figure intere e dettagli che contribuiscono ad alimentare il pathos, il regista opera attraverso inquadrature simmetriche che generano il perturbante, elemento chiave che sfocia nel sentimento d’angoscia provato dallo spettatore.

It Follows, quindi, cerca di instaurare un dialogo tra pericolo imminente e spettatore che condivide il punto di vista a volte con colei a cui è dato vedere l’incarnazione del pericolo, a volte con coloro che non ne sono in grado, ma non riesce nel suo intento. Pur basandosi su una regia marcata, che utilizza inquadrature e movimenti di macchina di tipo classico, lo script non è delineato in modo tale da supportare efficacemente il buon lavoro registico eseguito, sfociando in un teenager-film che non avanza verso una compiuta risoluzione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Tribeca Film Festival, 'siamo attenti a ciò che emerge': intervista a Tammie Rosen

Il Tribeca Film Festival si svolge a New York fino al 30 aprile. Fondato nel 2002 da Robert De Niro e Craig Hatkoff negli anni si è sviluppato fino a presentare film come “Insomnia", “La leggenda degli uomini straordinari”, “Spider-Man 3” e “The Avengers”. Nel 2016 il vincitore è stato “...

 

Erin Moran, aveva recitato anche al cinema l'attrice scomparsa protagonista di 'Happy Days'

Erin Moran, attrice che nella  sitcom "Happy Days"  interpretava il personaggio di Joanie Cunningham è scomparsa all’età di cinquantasei anni. L’attrice originaria di Burbank è stata trovata morta in una roulotte nella contea di Harrison, nell'Indiana. Ancora sono ignote le cause della morte, per cui si a...

 

Intervista all'attore Emrhys Cooper: dal film 'Kushuthara' al prossimo 'Nosferatu'

Mauxa ha intervistato Emrhys Cooper, protagonista del film “Kushuthara: Pattern of Love”, uscito negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e diretto da Karma Deki. Cooper ha lavorato anche a serie tv come “Mistresses”, “Vanity”. D. Nel film “Kushuthara”, nel ruolo di Charlie. Come ti sei avvicinato a ques...

 

Jack Nicholson, sarà nel remake del film 'Toni Erdmann' l'attore che compie 80 anni

Jack Nicholson, l’attore che compie oggi ottanta anni ha recitato in 65 film. Tra le pellicole emblematiche a cui ha lavorato ci sono “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975),  “Shining” (1980), “Easy Rider” (1969), “Chinatown” (1974), “The Departed - Il bene e il male&rdquo...

 

The Divergent Series: Ascendant, la saga si chiuderà con un film per la TV

Con un annuncio senza precedenti, l’anno scorso la Lionsgate ha rivelato che il quarto capitolo della saga “Divergent”, inizialmente intitolato “The Divergent Series: Ascendant” sarebbe diventato un film per la TV, “Ascendant”, magari da concepirsi come episodio pilota di un’ipotetica serie spin-off. ...

 

Boston - Caccia all'uomo: il terrorismo raccontato in un video del regista Peter Berg

Il regista Peter Berg in un video racconta come la popolazione di Boston collaborò durane le riprese del film “Boston - Caccia all’uomo” di cui è regista. È stato diffuso un nuovo video del film “Boston - Caccia all’uomo” in cui il registe Peter Berg racconta quale fosse la necessità ...

 

Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse: il film commedia sul 'padre chioccia' con Omar Sy

Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse è il film nelle sale diretto da Hugo Gélin con Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston. La storia è quella di Samuel che vive nel Sud della Francia: non ha troppe preoccupazioni giornaliere, finché una ex ragazza si presenta dice...

 

Cars 3, gli autori presentano il corto 'A Tale of Momentum and Inertia'

Eyal Podell e Jonathon E. Stewart, che hanno scritto il prossimo film “Cars 3” hanno realizzato un cortometraggio per Fox Animation Studios dal titolo “A Tale of Momentum and Inertia”. Il progetto è stato presento a diversi Festival: la storia racconta di un uomo roccia che cerca di trattenere un masso che sta per di...

 

La tenerezza: incontro con Gianni Amelio, Micaela Ramazzotti e Elio Germano

La tenerezza è il film di Gianni Amelio con Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa: la storia è quella di Lorenzo, avvocato in pensione che vive da solo, ostile ai figli e burbero. Quando fa amicizia con i giovani vicini di casa parte apri...

 

Recensione del film Boston - Caccia all'uomo

Boston - Caccia all’uomo è il film di Peter Berg con Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman, J. K. Simmons e Michelle Monaghan. Il sergente Tommy Saunders (Mark Wahlberg) penetra in un’appartamento alla ricerca di un sospettato. Una coppia cena in un locale. In un laboratorio del MIT si studia un prototipo di robot; un ragazzo...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni