X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Young Audience Award 2016: i film europei scelti dai ragazzi, l'intervista

15/05/2016 19:03
Young Audience Award 2016film europei scelti dai ragazzi l'intervista

L'European Film Academy dal 2012 organizza anche il premio assegnato da ragazzi ai migliori film. Abbiamo chiesto dettagli sull'evento e sul prossimo European Film Awards.

Young Audience Award 2016 è una sezione dei prestigiosi European Film Award, nati nel 1988 con l’obiettivo di dare visibilità all'eccellenza della produzione cinematografica europea. Gli Young Audience sono nati nel 2012m e vengono attribuiti da una giuria di ragazzi. Quest’anno il premio al migliore film è andato al francese “Miss Impossible” di Emilie Deleuze, storia della tredicenne Aurore che tra ironia sui ragazzi, scuola, famiglia e amicizie vive la sua crescita: un nuovo professore di francese la minaccia di portarla in collegio e lei vive con ansia la propria formazione.

Mauxa ha intervistato Pascal Edelmann, dello staff dell’European Film Academy. “I tre film nominati sono forti, toccano talvolta questioni difficili e importanti: ‘Girl Lost’ narra la crescita e l'orientamento sessuale, ‘Rauf’ l'infanzia in tempo di guerra, ‘Miss Impossible’ la complessità dell'adolescenza, incastrata tra infanzia ed età adulta. La regista Émilie Deleuze ha saputo tratteggiare in maniera molto vivida il personaggio della protagonista, Aurore: dal punto di vista intellettuale e fisico è già in grado di agire da adulta, ma per la società è ancora una bambina, con la frustrazione e la rabbia che ne consegue”.

Il vincitore dell'EFA Young Audience Award è scelto da un pubblico di 1400 ragazzi tra i 12 e i 14 anni, risiedenti in 27 città di tutta Europa (da Lisbona a Kiev, Da Londra ad Atene): “La giuria esamina i tre film nominati nel corso di proiezioni a loro riservate, ne discutono e votano il loro preferito”.

Per Pascal, i film vincitori hanno dei tratti comuni: “raccontano un ‘rito di passaggio’, facendo i conti con la complessità del crescere o superando un certo problema, a volte grazie a un aiuto inaspettato o ‘magico’.

Nel 2015 ha vinto proprio un film italiano, “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores che raccontava di superpoteri santi da un quattordicenne. “Quando l'European Film Academy propose la prima edizione del Young Audience Award nel 2012, le città partecipanti erano 6 - racconta Pascal sull’evoluzione del premio - Oggi siamo arrivati a 27 città coinvolte: un grande successo quindi. E non vediamo l'ora di dare il benvenuto a nuove città di tutta Europa per le prossime edizioni”.

Chiediamo a Pascal quale anticipazione dei prossimi European Film Awards, che si svolgeranno a il 10 dicembre 2016. “Quest'anno sarà la 29ma edizione degli European Film Awards. Di solito la cerimonia di premiazione si tiene a Berlino. sede dell'European Film Academy (EFA) e ogni due anni si sposta in un'altra città. Dopo Parigi, Londra, Roma, Barcellona, Varsavia, Copenhagen, Tallin, Malta e Riga, quest'anno gli European Film Awards si terranno nella città polacca di Wroclaw, Capitale Europea della Cultura 2016. Attualmente sono ancora in arrivo i film che si candidano e il comitato di selezione ha appena iniziato il suo lavoro che porterà all'annuncio, nel mese di settembre, dei circa 50 titoli europei raccomandati ai membri dell'EFA per una nomination. Saranno i membri a votare per le nomination sulla base di queste. La cerimonia sarà trasmessa in streaming live sul sito europeanfilmawards.eu”.

L’European Film Academy fu fondata nel 1988 dal regista Ingmar Bergman. In quell’anno vinse il premio “Breve film sull’uccidere” di Krzysztof Kieślowski, cui eguorno vari film italiani come “Porte aperte” di Gianni Amelio, fino “Youth - La giovinezza” di Paolo Sorrentino. L’attuale presidente è Wim Wenders.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Jennifer Lawrence e Emma Stone insieme in un film

Durante la tavola rotonda organizzata da The Hollywood Reporter, le attrici Jennifer Lawrence ed Emma Stone hanno affermato di voler lavorare ad un progetto insieme. L’incontro è avvenuto il 15 novembre, e vi hanno partecipato anche Mary J. Blige, Jessica Chastain, Allison Janney e Saoirse Ronan. "Mi piacerebbe molto. Continuo a...

 

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1