X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Young Audience Award 2016: i film europei scelti dai ragazzi, l'intervista

15/05/2016 19:03
Young Audience Award 2016film europei scelti dai ragazzi l'intervista

L'European Film Academy dal 2012 organizza anche il premio assegnato da ragazzi ai migliori film. Abbiamo chiesto dettagli sull'evento e sul prossimo European Film Awards.

Young Audience Award 2016 è una sezione dei prestigiosi European Film Award, nati nel 1988 con l’obiettivo di dare visibilità all'eccellenza della produzione cinematografica europea. Gli Young Audience sono nati nel 2012m e vengono attribuiti da una giuria di ragazzi. Quest’anno il premio al migliore film è andato al francese “Miss Impossible” di Emilie Deleuze, storia della tredicenne Aurore che tra ironia sui ragazzi, scuola, famiglia e amicizie vive la sua crescita: un nuovo professore di francese la minaccia di portarla in collegio e lei vive con ansia la propria formazione.

Mauxa ha intervistato Pascal Edelmann, dello staff dell’European Film Academy. “I tre film nominati sono forti, toccano talvolta questioni difficili e importanti: ‘Girl Lost’ narra la crescita e l'orientamento sessuale, ‘Rauf’ l'infanzia in tempo di guerra, ‘Miss Impossible’ la complessità dell'adolescenza, incastrata tra infanzia ed età adulta. La regista Émilie Deleuze ha saputo tratteggiare in maniera molto vivida il personaggio della protagonista, Aurore: dal punto di vista intellettuale e fisico è già in grado di agire da adulta, ma per la società è ancora una bambina, con la frustrazione e la rabbia che ne consegue”.

Il vincitore dell'EFA Young Audience Award è scelto da un pubblico di 1400 ragazzi tra i 12 e i 14 anni, risiedenti in 27 città di tutta Europa (da Lisbona a Kiev, Da Londra ad Atene): “La giuria esamina i tre film nominati nel corso di proiezioni a loro riservate, ne discutono e votano il loro preferito”.

Per Pascal, i film vincitori hanno dei tratti comuni: “raccontano un ‘rito di passaggio’, facendo i conti con la complessità del crescere o superando un certo problema, a volte grazie a un aiuto inaspettato o ‘magico’.

Nel 2015 ha vinto proprio un film italiano, “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores che raccontava di superpoteri santi da un quattordicenne. “Quando l'European Film Academy propose la prima edizione del Young Audience Award nel 2012, le città partecipanti erano 6 - racconta Pascal sull’evoluzione del premio - Oggi siamo arrivati a 27 città coinvolte: un grande successo quindi. E non vediamo l'ora di dare il benvenuto a nuove città di tutta Europa per le prossime edizioni”.

Chiediamo a Pascal quale anticipazione dei prossimi European Film Awards, che si svolgeranno a il 10 dicembre 2016. “Quest'anno sarà la 29ma edizione degli European Film Awards. Di solito la cerimonia di premiazione si tiene a Berlino. sede dell'European Film Academy (EFA) e ogni due anni si sposta in un'altra città. Dopo Parigi, Londra, Roma, Barcellona, Varsavia, Copenhagen, Tallin, Malta e Riga, quest'anno gli European Film Awards si terranno nella città polacca di Wroclaw, Capitale Europea della Cultura 2016. Attualmente sono ancora in arrivo i film che si candidano e il comitato di selezione ha appena iniziato il suo lavoro che porterà all'annuncio, nel mese di settembre, dei circa 50 titoli europei raccomandati ai membri dell'EFA per una nomination. Saranno i membri a votare per le nomination sulla base di queste. La cerimonia sarà trasmessa in streaming live sul sito europeanfilmawards.eu”.

L’European Film Academy fu fondata nel 1988 dal regista Ingmar Bergman. In quell’anno vinse il premio “Breve film sull’uccidere” di Krzysztof Kieślowski, cui eguorno vari film italiani come “Porte aperte” di Gianni Amelio, fino “Youth - La giovinezza” di Paolo Sorrentino. L’attuale presidente è Wim Wenders.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film Qua la zampa!

Qua la zampa! (“A Dog's Purpose”) è il film di Lasse Hallström con Dennis Quaid, Britt Robertson e K.J. Apa. Nel 1962 Ethan Montgomery (Bryce Gheisar) e sua madre (Juliet Rylance) salvano un cucciolo di Golden Retriever ferito e abbandonato. Il cucciolo viene adottato, e il diversivo che porta nella casa è quello di ...

 

Carlo Verdone, il nuovo film sarà una tragicommedia sulla convivenza

Carlo Verdone ha annunciato con queste parole il suo prossimo progetto: “Il mio nuovo film sarà corale ed esplorerà le fragilità e le debolezze della convivenza ai nostri tempi”. La dichiarazione risale allo scorso giugno, ed è stata rilasciata dall’attore e regista romano in vista di “Alberto il ...

 

Recensione del film Arrival

Arrival è il film di Denis Villeneuve con Amy Adams, Jeremy Renner e Forest Whitaker (leggi l'intervista agli interpreti). Un’astronave è posizionata sopra un vasto prato. Louise Banks (Adams) è una linguista che è arruolata per cercare di comunicare con gli alieni. In seguito anche Ian Donnelly (Jeremy Renner), f...

 

Raw, nuove immagini del film horror sul cannibalismo

Nuove immagini di “Raw” sono state diffuse, il film horror di Julia Ducournau. Nelle immagini la protagonista Justine (Garance Marillier) entra nella nuova scuola, poi lei viene immessa in un rito in cui deve mangiare carne. In altre scene assaggia con voracità della carne cruda presa dal frigorifero, infine è a letto con...

 

The Founder, 'non si diventa un milionario essendo un boy scout': intervista all'attore del film David de Vries

The Founder è il film di John Lee Hancock, con un cast composto da Michael Keaton, Nick Offerman, John Carroll Lynch, Laura Dern e David de Vries. La trama è quella di Ray Kroc, venditore dell’Illinois che incontra Mac e Dick McDonald. I due avevano avviato un’attività di vendita di hamburger nella California del S...

 

Film più visti della settimana in USA: 'Il diritto di contare' resta primo seguito da 'La La Land'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 13 al 15 gennaio 2017 vede al primo posto “Hidden Figures” (“Il diritto di contare”) della 20th Century Fox: la storia è quella della matematica afroamericana Katherine Johnson che con le colleghe coadiuva la NASA nella corsa allo spazio. L’incasso to...

 

Logan, con Hugh Jackman il terzo film spin-off su Wolverine

Lo spin-off. “Logan” è un film cinecomic diretto da James Mangold (“Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line”, “Quel treno per Yuma”) e interpretato principalmente da Hugh Jackman (“Prisoners”) e Patrick Stewart (presente in alcuni film di “Star Trek” e degli ...

 

Logan, nuove immagini del film cine comic

Il regista James Mangold ha pubblicato sul suo profilo Twitter tre nuove foto del film “Logan”. Si tratta del personaggio di Logan / Wolverine (Hugh Jackman), di Charles Xavier / Professor X (Patrick Stewart) e Laura Kinney / X-23 (la giovane Dafne Keen). Il film è ambientato nel futuro, quando uno stanco Wolverine e il Profess...

 

La La Land e la canzone 'City Of Stars': nuove immagini del film

Una nuova clip del film “La La Land” è stata pubblicata su YouTube. Si tratta di "City Of Stars”, i cui i protagonisti eseguono la canzone che ha vinto ai Golden Globes 2017. Nelle immagini Sebastian (Ryan Gosling), musicista jazz canta sul molo: “Città delle stelle / è solo per me tutto questo brillare...

 

The Space Between Us, immagini evocative nella clip del film sci-fi

Una nuova clip è stata diffusa di “The Space Between Us”, il film di fantascienza distribuito dalla STX Entertainment (leggi l'articolo sul film). Nelle immagini si vedono i due protagonisti, Tulsa (Britt Robertson) e Gardner Elliot (Asa Butterfield), mentre si conoscono e si frequentano. In altre scene si mostra l’ev...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni