X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Homefront The Revolution, recensione videogame per PS4 e Xbox One: la nuova rivoluzione americana

26/05/2016 14:00
Homefront The Revolution recensione videogame per PS4 Xbox One la nuova rivoluzione americana

Homefront: The Revolution è uno sparatutto in prima persona a mondo aperto, con una trama che percorre la resistenza delle forze americane contro l'occupazione nordcoreana

Homefront: The Revolution è un videogioco che unisce una campagna per giocatore singolo molto interessante ad un multiplayer online alquanto dimenticabile. Il primo capitolo di Homefront, uscito sulla scorsa generazione di console, metteva in scena una storia e un’ambientazione affascinante, tra le rovine di città americane occupate dall’invasione nordcoreana. L’impostazione originale, data dalla software house THQ, si è mantenuta nello stile e nel background narrativo, con un’intera città messa a disposizione dalle rinnovate risorse di Deep Silver, nuovi sviluppatori del franchise.

La trama di Homefront: The Revolution è il punto di forza dell’intera produzione, almeno nel mettere in scena un mondo affascinante e credibile, con una palpabile sensazione di trovarsi in uno scenario di guerra e oppressione perenne. La città di Philadelphia costituisce la base delle vicende, dove andremo a muoverci nel ruolo di un membro della Resistenza, Ethan Brady. L’incipit parte dalla cattura del nostro personaggio e dei suoi compagni, ad opera della milizia dei KPA, che giustiziano il silenzio dei ribelli. L’arrivo inaspettato del leader della ribellione, Benjamin Walker, ribalta la situazione e permette al nostro alter ego di fuggire e raggiungere i vertici dell’organizzazione. Nel tentativo di fuga, però, il capo della Resistenza viene ferito e fatto prigioniero, e il suo recupero rappresenterà uno dei tanti obiettivi all’interno del gioco.

Il gameplay di Homefront: The Revolution si evolve nella struttura a mondo aperto, che permette di affrontare missioni principali e secondaria all’interno di una mappa ottimamente riprodotta, per differenze di approccio e possibilità. La nuova deriva di Homefront, passando da un gameplay guidato del predecessore ad un open-world dell’ultimo arrivato, consente al giocatore una discreta libertà d’azione, con possibilità di manovra prima inespresse, con la preferenza nella scelta di scontri ravvicinati o con armi dalla distanza. Proprio la personalizzazione dell’equipaggiamento, con decine di modifiche per le armi, rappresenta uno degli aspetti maggiormente apprezzabili della produzione, con ripercussioni in termini di feeling durante le sparatorie. Accanto alle situazioni da sparatutto in prima persona, si affiancano sezioni a bordo di veicoli, che permettono spostamenti più rapidi e variabili, nel ritmo complessivo dell’azione.

La grafica del gioco si basa sul motore tecnico CryEngine, che permette un livello di dettaglio unito ad una vastità soddisfacente della mappa. La cura estetica di Homefront: The Revolution si nota nella definizione dei personaggi, ma meno nelle loro animazioni, e negli ambienti di gioco, caratterizzati da un’aurea cupa e tendente al grigio. L’atmosfera che si respira all’interno di Philadelphia rimanda perfettamente la sensazione di trovarsi in una situazione disperata, in continua lotta tra la sopravvivenza e l’augurabile tentativo di non farsi scoprire delle forze invasori. La modellazione di edifici e i riflessi applicati alle superfici restituiscono un quadro credibile e realistico, un affresco distopico di rivoluzione americana nel moderno mondo videoludico.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Vertigo Comics nuova miniserie a fumetti, Savage Things

Vertigo comics e DC Comics hanno annunciato l’imminente pubblicazione di una miniserie a fumetti d’azione, dal titolo Savage Things. In questa serie che sarà proposta dal prossimo marzo l’editore statunitense propone la commistione di due generi editoriali, l’horror e lo spionaggio. La trama della nuova serie comics ...

 

Marvel Comics nuova serie a fumetti: The Unstoppable Wasp

Marvel Comics continua la linea di rinnovazione già intrapresa con il lancio di alcuni personaggi di spessore del suo variegato universo a fumetti. Molte sono infatti le nuove serie comics già lanciate nel corso del 2016 e solo a partire dallo scorso dicembre sono state pubblicate alcune nuove serie come Gamora, Hawkeye e Captain Marv...

 

Nintendo Switch, anteprima nuova console Nintendo

Nintendo Switch è la nuova console casalinga e portatile di Nintendo, un ibrido innovativo in ambito videoludico, che unisce il classico intrattenimento da salotto con l’indole portatile della casa giapponese. Il successo planetario di Nintendo DS e 3DS, unito al fallimento di Wii U, ha persuaso la casa di Kyoto ad unire i due mercati,...

 

Diabolik nuovo albo, Visto da lontano

Diabolik compie cinquantacinque anni o almeno tanti ne sono passati da quando le sorelle Giussani hanno dato vita all’intramontabile criminale gentiluomo che negli anni è stato affiancato dalla inseparabile complice e compagna Eva Kant.Nel 2017, in occasione di detta ricorrenza Astorina ripropone un albo commissionato e già real...

 

Intervista all'autore e disegnatore di comic Karl Kesel: 'Harley Quinn è un personaggio esplosivo'

Mauxa ha intervistato l’autore di comic Karl Kesel, che ha lavorato a molte serie della DC Comics, da Superman a Batman, fino ad Harley Quinn: fu lui a portare il personaggio nei comic con Terry Dodson nel 2001. Per la Marvel ha lavorato a Daredevil . Di recente ha lavorato alla serie della Dynamite ”Battlestar Galactica: Gods & Mon...

 

Recensione Notte Oscura: Una storia vera di Batman, la storia autobiografica di Paul Dini

“Notte Oscura: Una storia vera di Batman” è la graphic novel autobiografica dell’autore Paul Dini e con i disegni dell’artista Eduardo Risso, pubblicata dalla Vertigo. In questa bellissima storia dove troviamo Batman in una veste del tutto diversa da quella a cui siamo abituati, Paul Dini ha messo a nudo uno degli epi...

 

Recensione Descender vol.3 Singolarità, il fumetto di Jeff Lemire pubblicato dalla Bao Publishing

Descender vol.3, è arrivato in tutte le fumetterie italiane solo due giorni fa con il nuovo volume della saga fantascientifica scritta da Jeff Lemire e disegnata da Dustin Nguyen. Questo fumetto pubblicato dalla casa editrice Bao Publishing ha una cadenza semestrale, nel corso del 2016 sono stati pubblicati i primi due volumi. La bellissima ...

 

DC Comics nuova serie: The Odyssey of the Amazons

Amazzone, principessa e guerriera Wonder Woman è stata ed è tutt’ora uno dei personaggi più noti nel mondo dei fumetti, nata come ambasciatrice di pace. Approdata ultimamente al cinema ed interpretata da Gal Gadot che ha vestito splendidamente i panni dell’amazzone Diana Prince in Batman v Superman: Dawn of Justice....

 

FIFA 17 Team Of The Year, per PS4 e Xbox One: la squadra dell'anno

FIFA 17 Team Of The Year rappresenta l’abituale appuntamento di inizio anno con il videogioco sviluppato da Electronic Arts, che espande la modalità più giocata e apprezzata della serie, FIFA Ultimate Team. Il titolo calcistico, re di vendite nel settore sportivo, spinge forte da quasi un decennio su contenuti e licenze, portand...

 

Mondadori Comics pubblica il ritratto a fumetti Castro

Fidel Castro si è presentato al mondo come l’uomo che si oppose al regime cubano istaurato dal dittatore Batista, salvo poi diventare egli stesso diventare un repressore dei diritti del popolo cubano. Era il 1959 quando Castro, laureatosi in giurisprudenza e giovane avvocato oltre ad aspirante politico, guidò il movimento rivolu...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni