X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Criminal, 'Kevin Costner ed io abbiamo combattuto con un cactus': intervista all'attrice Antje Traue

14/04/2016 11:30
Criminal 'Kevin Costner ed io abbiamo combattuto con un cactus' intervista all'attrice Antje Traue

"Criminal" è il film con Kevin Costner, Gary Oldman, Tommy Lee Jones, Antje Traue, Gal Gadot. Mauxa ha intervistato l'attrice Antje Traue.

Mauxa ha intervistato Antje Traue, attrice che nel film “Criminal” - da oggi nelle sale - interpreta il ruolo di Elsa, partner di dell’anarchico Heimdahl intento a controllare l'arsenale nucleare degli Stati Uniti per realizzare il suo piano. “Elsa è un'anima ferita che decide di affrontare il suo passato attraverso una perfida aggressione - ci dice Antje - dedica la sua vita ad un uomo che è un megalomane”.

"Criminal" è distribuito da Notorious Pictures e prodotto dalla Summit Entertainment: diretto da Ariel Vromen ha un cast compost da Kevin Costner, Gary Oldman, Tommy Lee Jones, Alice Eve, Ryan Reynolds e Gal Gadot.

La trama racconta dell’agente della CIA Bill Pope (Reynolds), ucciso custodendo segreti essenziali per salvare il mondo da un potenziale attacco terroristico. I suoi ricordi sono risvegliati su ordine della CIA tramite il Dottor Franks (Lee Jones), il quale usa un’innovativa tecnica scientifica che trasferisce il pattern cerebrale di una persona nella mente di un'altra. La memoria di Bill è traslocata nel cervello del pericoloso detenuto nel braccio della morte, Jerico Stewart (Costner), cosicché il criminale possa ultimare la missione di salvataggio.

Antje Traue ha lavorato anche al film "L'uomo d'acciaio" (“Man of Steel”, 2013), dove interpretava il suo ruolo della malvagia Faora-Ul. L’attrice ci racconta come sia stato lavorare con Kevin Costner in “Criminal”: “Kevin e io abbiamo avuto un momento divertente per capire come combattere l'un l'altro con un cactus. Sì, un cactus. Non ho mai letto qualcosa di simile in uno script e ho capito che doveva essere una scena difficile. Mi ricordo, quando i ragazzi dell’equipe vennero da me, tenevano parecchi cactus di varie dimensioni in aria, chiedendo quale preferissi. Non necessariamente mi piacciono i cactus, ma per essere colpito da uno è una cosa diversa”.

L’attrice aveva già collaborato con Ryan Reynolds, “Ryan e io ci siamo incontrati sul set di "Woman in Gold" e da subito mi ha colpito. È un grande attore, affascinante, con un grande senso dell'umorismo. So che può sembrare banale, ma esistono persone meravigliose, e Ryan è veramente una di loro”.

Antje ha girato molte scene con Jordi Mollà, che interpreta appunto l’anarchico Heimdahl: “Credo che ci fosse una connessione inespressa perché siamo entrambi europei. Ritengo che la provenienza da medesimi luoghi favorisca la connessione tra le persone immediatamente”.

Antje nel 2008 è stata protagonista femminile nel film “Pandorum” di Christian Alvart , interpretato da Dennis Quaid e Ben Foster . Ha lavorato anche alla serie tv "Berlin Station”, ambientata nel mondo della CIA ma nella capitale tedesca. “Nella serie tv la velocità e la sensazione inquietante principale, non conoscere la trama o il modo in cui il personaggio procederà. Credo che per recitare in una serie tv occorra essere molto preparati, perché c'è meno tempo per provare rispetto ad un film. Occorre essere allenati per lasciarsi andare, fidarsi del proprio intuito”.

Il teatro, luogo di provenienza di molte attori stranieri per Antje fornisce una formazione essenziale: “In teatro si ha l'emozione di una performance dal vivo, puoi guardare l'attore mentre pensa. Dopo aver recitato in vari film penso che sarebbe interessante tornare sul palco”.

Il prossimo progetto è diretto da Sam Gabarski: “È un film chiamato ‘Auf Wiedersehen Deutschland’. È una storia basata su un romanzo intitolato ‘Die Teilacher’, scritto da Michel Bergmann. Mi è piaciuto "Irina Palm" e ho sempre voluto lavorare con Sam. Abbiamo già iniziato a provare”.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Jacopo Sartori
Home
 
Personaggi correlati
Antje Traue, Kevin Costner



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Recensione film Man of Steel, Superman entra nel nuovo millennio

Man of Steel ha origine negli anni trenta del secolo scorso. Il personaggio creato da Jerry Siegel e Joe Shuster e pubblicato dalla DC Comics è stato uno dei fumetti più amati nel panorama dei supereroi. Dopo essere già apparso al cinema nella saga interpretata da Christopher Reeve, Zack Snyder introduce Superman nel nuovo mill...

 

Man Of Steel: il regista Zack Snyder ci mostra un Superman tormentato

Debutto in grande stile per il film Man Of Steel (L'uomo d'acciaio), proiettato in anteprima lo scorso 10 giugno a New York. Alla première mondiale del film era presente tutto il cast e naturalmente il regista Zack Snyder. Sul red carpet hanno sfilato Henry Cavil nel ruolo di Superman/Clarl Kent, Kevin Costner in quello del padre di Superman...

 

Ritorno televisivo per Kevin Costner che piange la morte di Whitney Houston

Sono giorni di dolore per la star hollywoodiana di origini europee e sangue Cherokee Kevin Costner, premio Oscar nel 1991 con il film Balla coi lupi,  per la perdita della sua amica e collega Whitney Houston, morta in circostanze ancora poco chiare dopo anni di eccessi e depressione. Avevano girato insieme nel 1992 il film di grande successo c...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni