X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Wynonna Earp, western e horror nella serie tv SyFy con Melanie Scrofano

13/04/2016 10:00
Wynonna Earp western horror nella serie tv SyFy con Melanie Scrofano

Prodotta dall'emittente televisiva SyFy e tratta dall'omonimo fumetto, Wynonna Earp è uno strano e avvincente mix di scenari western, atmosfere horror, e creature soprannaturali

Wynonna Earp” ha debuttato su SyFy lo scorso primo aprile, suscitando reazioni piuttosto tiepide da parte della critica; stando a Metacritic, la media delle recensioni per ora si assesta intorno a 68, un voto, insomma, che sembra etichettare la serie tv come “senza infamia e senza lode”.

Ma chi è Wynonna Earp? L'eroina nasce nel 1996, quando compare per la prima volta in una serie a fumetti in 5 numeri che porta il suo nome, e pubblicata da Image Comics. Scritta e ideata da Beau Smith, la storia si focalizza su Wynonna Earp, per l'appunto, ultima discendente del leggendario uomo di legge Wyatt Earp, uno sceriffo di poche parole e dalla pistola facile, che faceva parte della cosidetta “Monster Squad”, in seguito ribattezzata “Black Badge Division”. Stando al creatore, Smith, la Black Badge è operativa sin dai tempi di Theodore Roosevelt, ed è dai primi del '900 che i suoi membri danno la caccia a tutti quegli esseri soprannaturali che infrangono la legge, dai vampiri-rapinatori di banche, agli evasori fiscali-zombie.

E ora, la serie tv, che vede Melanie Scrofano (“Supernatural”, “Haven”) vestire i panni della protagonista. Gli sceneggiatori hanno ovviamente apportato un po' di cambiamenti per adattare la storia alle esigenze del mezzo televisivo, ma Wynonna Earp rimane una pistolera del selvaggio West con la passione per l'alcol e la lingua tagliente. Shamier Anderson (“Constantine”, “Defiance”) interpreta il capo di Wynonna, l'agente Xavier Dolls, un uomo che non apprezza molto i metodi “aggressivi” della sua subordinata, e che però sembra custodire più di un segreto. Altri personaggi importanti sono Doc Holiday (interpretato da Tim Rozon, già apparso in “Lost Girl” e “Being Human”), e la sorella di Earp, Waverly (Dominique Provost-Chalkley). Il “cattivo” di questa prima stagione è Bobo Del Ray, un gangster demoniaco con le fattezze di Michael Elklund (“Arrow”, “Bates Motel”).

Nei primi fumetti, Wynonna Earp è uno sceriffo di 35 anni con i capelli biondi e molta esperienza alle spalle. Nella serie tv, ha 27 anni, ha i capelli scuri, ed è ancora alle prime armi. Nel primo episodio, la vediamo fare ritorno alla sua città natale, Purgatory, un posto dove tanto gli umani quanto i demoni restano intrappolati. Wynonna viene contattata dall'Agente Dolls, che le propone di onorare la memoria del suo antenato "facendo pulizia” in città: dovrà sbarazzarsi non solo di comuni criminali, ma anche di demoni definiti “revenant”, ovvero “coloro che ritornano”. Emily Andras (showrunner, produttrice, e autrice dei primi due episodi) ha deciso anche che Wynonna avrà un rapporto molto conflittuale con la sorella, Waverly, per aggiungere quella dose di dramma personale che non guasta mai in televisione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Melanie Scrofano



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni