X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Victor La storia segreta del Dott. Frankenstein: recensione del film sulla caducità della morte

06/04/2016 08:00
Victor  La storia segreta del Dott. Frankenstein recensione del film sulla caducità della mo

James McAvoy e Daniel Radcliffe, rispettivamente il Dottor Frankenstein e Igor, danno vita ad un nuovo adattamento cinematografico che riprende i personaggi nati dalla penna di Mary Shelley, ma si concentra sull'idea che diede origine al progetto di un uomo non-umano.

Paul McGuigan dirige Daniel Radcliffe al fianco di James McAvoy per un film che trae spunto dal romanzo di Mary Shelley, decidendo di narrare i “fatti” antecedenti la creazione del mostro dalle sembianze umane.

Victor – La storia segreta del Dott. Frankenstein presenta una trama articolata intorno alla figura del “presunto” Igor (Daniel Radcliffe), narratore del lungometraggio diretto da Paul McGuigan. Il giovane che assumerà il nome di Igor è costretto ad esibirsi in un circo a causa di una malformazione, una gobba che non gli permette di camminare normalmente, ma un giorno il Dottor Frankenstein (James McAvoy) entra nella sua vita e, scoprendo le sue doti in campo scientifico, frutto di studio “matto e disperatissimo”, unico riparo dalla barbarie dei suoi “colleghi”, decide di liberarlo, conducendolo a nuova vita, una vita improntata a crearne un’altra. Così hanno inizio gli esperimenti, dapprima su parti di animali morti, poi su organi umani, per permettere alla morte di ritramutarsi in vita.

Grazie al punto di vista privilegiato di Igor, fedele braccio destro del Dottor Frankenstein interpretato dal giovane Daniel Radcliffe, attore noto per il successo degli otto film dedicati alla saga Harry Potter, lo spettatore è in grado di addentrarsi nella casa del creatore prima che la creatura, il mostro venga generato. Assumendo un punto di vista molto vicino, quasi coincidente con quello del creatore, lo spettatore può comprendere gli accadimenti, le fasi, le considerazioni, gli obiettivi che hanno condotto alla creazione del leggendario essere sovraumano ideato dalla penna di Mary Shelley. Igor, dunque, rappresenta il filo conduttore senza il quale l’intero impianto narrativo eretto da Paul McGuigan non sussisterebbe, ma Daniel Radcliffe non riesce a far proprio il dramma di un uomo in contrasto tra ambizione e amoralità, questo anche e soprattutto a causa di una sceneggiatura che non offre spazio sufficiente alla crescita del personaggio, limitandosi ad enunciare rapporti e relazioni senza addentrarsi in un’analisi intima ed indagatrice.

Nonostante la storia non venga raccontata attraverso il suo punto di vista, il Dottor Frankenstein rappresenta il protagonista della vicenda. “Se la vita è temporanea, perché anche la morte non può esserlo?”, questo l’interrogativo che lo scienziato pone a se stesso e al mondo, cercando di fornire prove a sostegno della sua tesi: è possibile creare la vita dalla morte. Ad impersonare il Dottor Frankenstein è il dinamico James McAvoy, il quale dà luogo ad una performance non brillante, ma comunque eccentricamente valida, riuscendo a catalizzare l’attenzione su se stesso e sul suo malessere scaturito da una perdita che egli ha subito e di cui non si è mai dato pace. Anche in questo caso il personaggio avrebbe potuto essere sviluppato più accuratamente in scene dove si accenna al suo passato, alla relazione con l’amato fratello e con l’autoritario padre, ma il film non riesce ad essere bilanciata commistione di azione e riflessione, preferendo prediligere estranianti congetture sul mostro stesso e non sull’essere umano generante il mostro.

Victor – La storia segreta del Dott. Frankenstein, dunque, non mostra aspetti rilevanti ed originali del mito aleggiante intorno alla figura del genio creatore, ma si limita a narrare una storia, la storia antecedente la creazione, assumendo il Dottor Frankenstein e Igor come protagonisti dell’azione. Attraverso l’avvicendarsi di congetture scientifiche si arriva, piuttosto frettolosamente, alla realizzazione della creatura, ma non si indaga approfonditamente la natura umana, lasciando che il film rappresenti solamente una delle tante storie costruite intorno al romanzo di Mary Shelley.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



Articoli correlati

Trolls, vaniglia o cioccolato nelle nuove immagini del film con Poppy e Branch

Nuove immagini sono state diffuse del film d’animazione “Trolls”, nelle sale italiane dal 27 ottobre 2016 distribuito dalla 20th Century Fox. Nelle immagini si mostrano i protagonisti Poppy e e Branch discutere delle differenze di gusto tra vaniglia e cioccolato. In realtà la breve clip serve per mettere a fuoco le differe...

 

Now you see me 2: recensione del film incontro scontro tra illusione e tecnologia

Dopo le illusioni escogitate nel primo capitolo, Now you see me 2 torna sul grande schermo con una nuova trama da scoprire, questa volta sotto la direzione di Jon M. Chu. J. Daniel Atlas (Jesse Eisenberg), Merritt McKinney (Woody Harrelson), Jack Wilder (Dave Franco) e la new entry Lula (Lizzy Caplan), meglio conosciuti come i Quattro Cavalieri, s...

 

Le risorse del cinema canadese: intervista all'attore del film 'X-Men: Apocalisse' James Malloch

X-Men: Apocalisse, il film di Bryan Singer attualmente nelle sale è stato commentato in questi giorni per l’immagine usata per la promozione, che raffigurava il malvagio Apocalisse che cerca di eliminare il personaggio femminile di Mystica, interpretata da Jennifer Lawrence cercando di strangolarla. A fare emergere la polemica è...

 

Eddie the Eagle: il film sul superamento delle sfide, intervista all'attrice Ania Sowinski

Eddie the Eagle - Il coraggio della follia è il film di di Dexter Fletcher attualmente nelle sale distribuito da 20th Century Fox. Nel cast ci sono Taron Egerton, Hugh Jackman, Christopher Walken, Edvin Endre e Ania Sowinski. La trama ruota attorno alla vera vicenda di Eddie Edwards, giovane atleta che vuole riuscire a gareggiare per il sal...

 

X-Men: Apocalisse, il traguardo dei cinecomic nel film di Bryan Singer

X-Men: Apocalisse è il film di Bryan Singer nelle sale dal 18 maggio 2016, distribuito da 20th Century Fox. Nel cast ci sono Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy, Oscar Isaac, Nicholas Hoult, Olivia Munn e Hugh Jackman. La 20th Century Fox cerca di rinvigorire così il suo universo fumettistico, dopo il successo di &ldq...

 

Deadpool 2, Ryan Reynolds ancora nei panni del supereroe irriverente nell'atteso sequel

Uscito poco più di due mesi fa e con risultati al botteghino davvero sorprendenti, già si parla molto del seguito di uno dei film più amati di questa prima parte di 2016: Deadpool 2. Basato sull’omonimo personaggio dei fumetti Marvel, anche il secondo film avrà come regista Tim Miller e come sceneggiatori Rhett Ree...

 

Submergence, il film thriller di Wim Wenders con Alicia Vikander e James McAvoy

Submergence è un film in fase di lavorazione tratto dal romanzo omonimo di J. M. Legdard, diretto dal regista tedesco Wim Wenders, sceneggiato da Erin Dignam (autore anche dello script di “The Last Face”, il nuovo e atteso lavoro di Sean Penn) e interpretato da due delle star del momento, come Alicia Vikander e James McAvoy. Anch...

 

Kingsman: The Golden Circle, tante news sul sequel del film con Taron Egerton e Colin Firth

Visto il sorprendente successo ottenuto nei botteghini di tutto il mondo del primo capitolo, già da qualche mese la 20th Century Fox ha annunciato l’uscita di "Kingsman: The Golden Circle", sequel del cinecomic “Kingsman: The Secret Service”, divertente e ironica spy story con protagonista Taron Egerton, affiancato da ...

 

The Birth of a Nation, il film storico di e con Nate Parker premiato al Sundance

The Birth of a Nation è un film storico sulla schiavitù scritto, diretto e interpretato dall’attore esordiente alla regia Nate Parker e che vede nel cast anche Armie Hammer (“Operazione U.N.C.L.E.”) e Mark Boone Junior (“Memento”). Anche se l’opera è pronta ed è già stata premia...

 

Hitman recensione videogame per PS4 e Xbox One: l'assassino perfetto

Hitman è il videogioco dell’Agente 47, il sicario più famoso nel panorama videoludico, iconica figura dell’assassino perfetto, in ogni sua componente. Nella scorsa generazione, il ritorno del brand con Absolution ha rappresentato un deciso passo in avanti, con un gameplay incentrato nell’omicidio del bersaglio, attra...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni