X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione X-Men comics La battaglia dell'atomo, una trama epica con finale aperto

01/04/2016 10:00
Recensione X-Men comics La battaglia dell'atomo una trama epica con finale aperto

Panini Comics riunisce gli X-Men del passato, del presente e del futuro per combattere tra loro, in uno scontro magistralmente orchestrato da Brian Michael Mendis in La battaglia dell'atomo. La storia e i disegni tengono incollato il lettore, anche se il finale non dà tutte le risposte che ci potremmo aspettare.

La trama di X-Men La battaglia dell’atomo è incentrata sul viaggio nel tempo, nel presente, degli X-Men del futuro nel tentativo di convincere gli X-Men “originali”, strappati al loro tempo dalla Bestia, a tornare a casa, per scongiurare disastrose fratture e paradossi nel flusso temporale. La fuga disperata della giovane Jean Grey insieme al giovane Scott Summer, i più perplessi sulla necessità di partire, i dissapori mai sanati tra il “professor” Wolverine, fondatore della Jean Grey School, e Ciclope, a capo del suo team fuorilegge, l’intervento dello S.H.I.E.L.D., guidato dal suo direttore Maria Hill con le sue nuove Sentinelle fino all'amara scoperta, che svelerà la presenza di una malvagia Confraternita in contrapposizione ai veri X-Men del futuro: tanta "carne al fuoco" che culminerà in una battaglia fisica e telepatica per scongiurare un’epoca di terrore.

Con X-Men La battaglia dell’atomo Panini Comics celebra 50 anni di storia mutante raccontando un evento per certi aspetti unico, anche se incompleto. La sceneggiatura dei maestri del mondo mutante - Brian Michael Mendis, Jason Aaron e Brian Wood - è curata e permette al lettore di vivere appieno un’escalation di eventi strepitosi, col cuore in gola. Alcune cicliche pause nel racconto consentono istanti riflessivi al lettore, ma spezzano un ritmo narrativo che vuole essere incalzante, e il più delle volte ci riesce. I dialoghi sono credibili e funzionali al racconto, raramente casuali, salvo diverse battute futili, utilizzate principalmente per denotare alcuni lati dei caratteri dei personaggi e i loro stati d’animo, quasi mai per far avanzare il plot.

Un punto debole nella trama c'é: alla fine della storia in fondo non si è concluso niente. Vale a dire che, dopo un racconto comunque epico e tanti scontri, che misurano abilità da una parte e dall'altra, gli X-Men originali non solo non tornano a casa, nel passato, a causa di qualcosa o qualcuno nel continuum spazio-temporale che glielo impedisce, ma anzi appaiono più che mai stabili nel presente. Viene da domandarsi se le leggi dello spazio tempo non si applichino più ai giovani X-Men. Un quesito interessante, almeno per ora senza risposta apparente.

Con tre linee temporali in gioco ed una miriade di mutanti "in campo", i personaggi di X-Men La battaglia dell’atomo - mutaforma e telepati, ma non solo - assumono un ruolo chiave. Alcuni spiccano nel racconto, come ad esempio Jean Grey e il giovane Ciclope, o il nipote di Xavier, in quanto protagonisti di un'evoluzione (anche in negativo) del loro ruolo e della natura delle rispettive mission. In generale, però, districarsi tra i molti nomi e relative abilità può apparire come un'impresa mortificante se non si é al di dentro della saga.

Alcuni elementi sono comunque impossibili da non segnalare: Kitty Pryde regala un colpo di scena importante, perchè abbandona il team di Wolverine per unirsi alla squadra di X-Men rinnegati di Ciclope. Presenti nel racconto anche alcune morti eccellenti, soprattutto lato X-Men del futuro: la Bestia, Jubilee e il Colosso escono definitivamente di scena, così come la Jean Grey del futuro, che si fa esplodere a Cape Citadel - lo stesso luogo dove, molti anni fa, nacquero gli X-Men - sovraccaricando i suoi poteri e creando ripercussioni nel presente.

La molla che spinge le azioni dei personaggi si può riassumere in alcuni dialoghi chiave, che danno il senso della storia e dei loro attori, a prescindere dalla sponda nella quali si trovano ad operare: “E’ possibile recuperare il passato? Recuperare qualche valore perso durante il cammino? Oggi siamo quel che siamo, con tutti i nostri gloriosi difetti", spiega McCoy in un momento di sconforto. Se il mondo in cui gli X-Men vivono é pieno di bugiardi, un luogo in cui tutti cercano di manipolare tutti per uno scopo, allora il pensiero conclusivo di McCoy é triste per i mutanti, ma veritiero: "E’ così che andrà a finire sempre: perseguitati fino all’estinzione". Da qui il casus belli e il tentativo di cambiare un futuro non facile per gli X-Men.

I disegni sono di ottimo livello: tra gli artisti impegnati nel progetto troviamo anche il nostro Giuseppe Camuncoli. Le matite rendono piena giustizia ad una trama complessa e ricca di sfaccettature. Un meraviglioso dinamismo si incontra soprattutto in presenza delle molte scene di azione e di pericolo, o quando i sentimenti si accendono all'improvviso, così come le liti e le lotte tra telepati che avvengono con la mente. Anche le più semplici nuvolette dei dialoghi, in presenza di molti personaggi contemporaneamente in scena a discutere e a dire la loro, non sono mai piatte ed anzi diventano un esercizio di stile, restituendo al meglio le fasi concitate dello scambio di battute - più spesso rimproveri e minacce - che agitano il cuore dei mutanti, nessuno dei quali - fino alla fine - riesce ad assumere il ruolo di unico e vero depositario della verità.

X-Men La battaglia dell’atomo é un crossover dei comics All-New X-Men #16-17, X-Men #5-6, Uncanny X-Men #12-13, Wolverine and the X-Men #36-37 e X-Men La battaglia dell’atomo #1-2 ed é pubblicato in Italia da Panini Comics. L'albo a colori, composto da 208 pagine, é in vendita a 18 euro. Il giudizio complessivo è positivo: X-Men La battaglia dell’atomo offre al lettore - e in particolare ai tanti fan della serie - una storia intensa raccontata con grandi disegni. Un bel regalo per il cinquantesimo anniversario degli X-Men.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 
Film correlati
X-Men: Apocalisse

Altri articoli Home

Kingsman 2: The Golden Circle, prossimamente al cinema

Kingsman, il film apparso nelle sale cinematografiche italiane nell’inverno del 2015 sta per avere un seguito. L’agenzia segreta indipendente narrata nel primo episodio, tratto dal fumetto Marvel Comics dal titolo The Secret Service, scritto da Mark Millar ed illustrato da Dave Gibbons, pubblicato nel corso del 2012, narra le azioni int...

 

The Pro, dalla graphic novel al film in cantiere per Paramount Pictures

Paramount Pictures ha acquistato i diritti di “The Pro”, l'irriverente graphic novel firmata da Garth Ennis e Jimmy Palmiotti, in collaborazione con Amanda Conner e Paul Mounts. “The Pro” debutta nel 2002, pubblicata da Image Comics. La trama ha come protagonista una prostituta che si risveglia con superpoteri. Affatto entu...

 

Syberia 3, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Syberia 3 è il videogioco sviluppato da Microids e pubblicato su PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC, il seguito di una delle avventure grafiche più apprezzate su personal computer della scorsa decade. L’arrivo del terzo capitolo, a lungo atteso, rappresenta il ritorno delle classiche avventure punta e clicca, un tuffo nostalgic...

 

Recensione Guardians of Galaxy vol. 2

L’attesa per i Guardiani della Galassia Vol. 2 è terminata, il film è finalmente giunto nelle sale cinematografiche, almeno in quelle italiane. Una nuova avventura spaziale fatta di battaglie epiche, ironia, buona musica ed effetti speciali spettacolari potrà essere gustata dagli appassionati della saga. Ma i "Guardiani d...

 

Doctor Who, si pensa ad una nuova protagonista femminile

Doctor Who, la longeva serie televisiva che ha per protagonista un eccentrico signore e viaggiatore del tempo e dello spazio che ha appassionato diverse generazioni susseguitesi dal 1963 ad oggi, sebbene con qualche interruzione, si sta per rigenerare, per mutare nella forma e nell’aspetto. Infatti, Peter Capaldi, interprete dell’attual...

 

Recensione Pretty Deadly un western-fantasy di grande valore per la Bao Publishing

Pretty Deadly è il nuovo lavoro pubblicato dalla casa editrice Bao Publishing. Questo fantastico fumetto ci porta in un mondo sospeso tra realtà e sogno, in uno albo che riesce a fondere lo stile western a quello fantasy. In America, Pretty Deadly, è uscito grazie alla nuova linea editoriale della Image Comics, che ha visto in ...

 

Recensione Aliens: Defiance una nuova miniserie per il mondo creato da Ridley Scott

Aliens: Defiance una nuova miniserie dedicata al mondo creato da Ridley Scott. Il primo numero è uscito in questo mese di aprile grazie alla casa editrice Saldapress, il secondo numero sarà in tutte le fumetterie il prossimo 19 maggio. In questo primo albo di Aliens: Defiance troviamo ben due episodi scritti da Brian Wood, disegnati d...

 

Guardians of Galaxy volume 3, l'annuncio

Guardians of Galaxy sin dal suo primo episodio ha ottenuto un ottimo successo di pubblico ed i favori della critica. Apparso al cinema nell’ottobre del 2014 è subito diventato un cult per gli amanti del genere ed entrato nelle simpatie dei fan, contagiati da quell’aria di eroi strampalati ed ironici che accompagnavano le loro avv...

 

Panini Comics ristampa Noragami, il popolare manga di Adachitoka

Panini Comics ristampa “Noragami”, il popolare manga scritto e disegnato da Adachitoka, in uscita il 27 aprile. La trama prende piede con l'adolescente Hiyori Iki che finisce sotto un autobus nel tentativo di salvare un coetaneo appeno incontrato, Yato. Hiyori ha una famiglia facoltosa con il padre medico, proprietario di una clinica,...

 

Yooka-Laylee, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Yooka-Laylee è un videogioco sviluppato da Playtonic, una software house che annovera al suo interno diversi componenti della vecchia Rare, creatrice di uno dei platform game più iconici della storia, Banjo Kazooie. Le meccaniche del titolo originale, nonché l’impianto visivo, si rifanno al prodotto uscito su Nintendo 64,...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni