X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La linea sottile, sulle donne bosniache la violenza usata come arma: intervista alla regista del film Nina Mimica

24/03/2016 16:46
La linea sottile sulle donne bosniache la violenza usata come arma intervista alla regista del film

"La linea sottile" è il film documentario che racconta la violenza come arma sulle donne bosniache. Mauxa ha intervistato la regista Nina Mimica.

La linea sottile è il film documentario di Nina Mimica e Paola Sangiovanni, attualmente nelle sale e che affronta il tema della violenza sulle donne usata come arma i pulizia etnica. Bakira è una donna bosniaca sopravvissuta alle violenze della guerra nella ex-Jugoslavia, denunciando poi l’accaduto; Michele è un ex soldato italiano di una missione internazionale di pace in Somalia, con un contingente responsabile di violenze contro la popolazione civile.

Nel film ci sono Bakira Hasecic, Michele Patruno, Andrea Evangelisti, per una distribuzione Berta Film.

Mauxa ha intervistato la regista Nina Mimica, che sul tema scelto è decisa: “L'abbiamo scelto perché è un tema attuale, spesso menzionato ma poco analizzato. Il nostro intento era andare dietro la denuncia dei fatti, analizzando i motivi della violenza bellica sulle donne per comprendere perché accade, e perché troppo spesso non viene punita”.

L’argomento è stato sviluppato poi con analisi precise: “il film è frutto di questo studio. Siccome nel passato la violenza sulle donne, soprattutto gli stupri di massa, erano usati semplicemente come un messaggio minaccioso degli uomini agli altri uomini, era interessante indagare se oggi, nel ventunesimo secolo le cose siano cambiate. Purtroppo pare di no. La matrice della società è ancora tribale, maschilista. ‘La linea sottile’ cerca di essere portavoce dell’urgenza del cambiamento”.

Il film stasera sarà proiettato a Roma, Apollo11 alla presenza della regista, di Daniele Vicari, Sonia Bergamasco che eseguirà delle letture. A Trieste sarà al Cinema Teatro Miela il 17 aprile, cui seguirà Milano (18 aprile al Cinema Apollo), Torino (Cinema Ambrosio), Perugia, Bologna, Firenze (Spazio Alfieri).

G. M. Pensi che il tema possa essere adatto anche per un film?

N. M. “Esistono i film di finzione sugli stupro di guerra, alcuni sono ambientati in Bosnia, pero spesso questi film sono superficiali, alcuni anche offensivi per le vittime dello stupro. Ad esempio quando nelle sceneggiature hollywoodiane si racconta che una vittima delle torture e stupri si innamora del proprio stupratore. Invece, i film che rivelano che gli stupri di guerra sono stati usati come un metodo della pulizia etnica sono davvero pochi. E sempre scottante riconoscere che un gruppo etnico abbia fatto la pulizia etnica su un territorio perché da lì il discorso si aprirebbe verso il riconoscimento del genocidio, questo poi dovrebbe comportare un risarcimento materiale allo Stato che ha subito il genocidio. In gioco sono i miliardi e le reputazioni dei paesi. Dunque è meglio per molti stati che le cose rimangano irrisolte, stanno molto attenti ai film che vorrebbero rivelare altro tipo di verità”.

G. M. E’ stato difficile realizzare le riprese e hai trovato ostracismo?

N. M. “La Bosnia oggi è un paese tuttora irrisolto, la tensione tra i gruppi etnici e religiosi è fortissima, dunque indagare sugli stupri commessi dai paramilitari e dai soldati serbi sulle donne mussulmane certo non ti apre le porte nella Bosnia orientale chiamata ufficialmente La Repubblica serba, dove noi abbiamo girato. Bakira, la protagonista della parte bosniaca del film, è una persona non grata nella Repubblica Serba, più volte hanno cercato di ucciderla per aver rivelato gli stupri subiti da lei e dalle altre donne in quell’area. Viaggiare con lei in questi territori non era certo una cosa né semplice né tranquilla”.

G. M. Quale è il tuo prossimo progetto?

N. M. “Sto preparando un documentario su un villaggio in Bosnia dove durante la guerra, invece di massacrarsi tra loro, le etnie ‘nemiche’ si sono protette. I serbi hanno protetto le famiglie mussulmane e i mussulmani hanno salvato i suoi vicini serbi. Non parlo dei casi isolati ma del intero villaggio. L’hanno fatto non soltanto in quest’ultima guerra ma anche nella Seconda guerra mondiale. È un villaggio dove l’umanità riesce a vincere sempre sul indottrinamento. La cosa più incredibile è che i bosniaci preferiscono tacere sul esistenza di questo posto perché oggi in Bosnia non guadagni i punti politici se non se nazionalista. Surreale.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Oscar 2017, gli attori che effettueranno le nominations

Le nomination agli Oscar 2017 si svolgeranno il 24 gennaio. L’Academy ha reso noti i nomi di coloro che affiancheranno il Presidente dell’Accademy Cheryl Boone Isaacs in questo evento. Si tratta dei vincitori degli anni passato Jennifer Hudson, che ottenne il premio nel 2007 con “Dreamgirls”, come attrice non protagonista. ...

 

Da Katniss a Jyn Erso, il trionfo delle donne forti e indipendenti al cinema

Al cinema non sono mai mancati i personaggi femminili memorabili: c’è Clarice Sterling, l’intrepida agente dell’FBI interpretata da Jodie Foster ne “Il silenzio degli innocenti”; Ellen Ripley, l’eroina della saga di "Alien" con il volto di Sigourney Weaver; Beatrix Kiddo, la protagonista dei due “Kil...

 

Brad's Status, in produzione il nuovo film commedia interpretato da Ben Stiller

Il progetto. Prodotta da Plan B Entertainment e distribuita da Amazon Studios, “Brad’s Status” è una commedia esistenziale statunitense scritta e diretta da Mike White (già autore della sceneggiatura di “School of Rock” e della relativa serie televisiva) e interpretata da Ben Stiller, Michael Sheen (&ldqu...

 

Cinema e salute, le scene scioccanti che provocano sollievo

Una donna è seduta in una capanna, vicina ad un tavolo. Legge un libro, accanto a lei c’è un pianoforte. All’improvviso entra un uomo infuriato, imbraccia un’accetta e colpisce il tavolo. La donna lo guarda, non dice nulla. È impaurita e si accosta alla porta. “Perché? Mi fidavo”, urla l&rsq...

 

Baywatch, nuove immagini del film commedia

Nuove immagini sono state diffuse del film “Baywatch”. Nel trailer ci sono i protagonisti Mitch Buchanan (Dwayne Johnson) e Matt Brody (Zac Efron) che si contendono il lavoro per pattugliare una spiaggia in California. A questa scelta si oppone Victoria Leeds (Priyanka Chopra), manager che ha altre mire imprenditorialità con cui ...

 

Recensione del film Silence

Anno 1643. “Io prego ma sono sperduto. Alla mia preghiera risponde il silenzio” dice il protagonista del film, padre Sebastian Rodrigues (Andrew Garfiled). “Silence” di Martin Scorsese segue questa afflizione del protagonista, quasi a voler rendere partecipe lo spettatore di una sofferenza e al contempo una determinazione r...

 

Trainspotting 2, nuove immagini del film

Nuove immagini sono state pubblicate del film “Trainspotting 2”, diretto da Danny Boyle. Nelle foto si mostra Begbie (Robert Carlyle) seduto su un letto con i piedi contro la macchina da presa, Mark Renton (Ewan McGregor) e Spud (Ewen Bremner) seduti in cima ad una montagna mentre guadano l’orizzonte, oppure in una toilette di no...

 

The Belko Experiment, il thriller di James Gunn in attesa de I Guardiani della Galassia 2

“The Belko Experiment” è un film di genere horror-thriller diretto da Greg McLean e scritto da James Gunn. Le riprese sono iniziate il primo giugno del 2015 a Bogotá, in Colombia; la pellicola è stata proiettata in anteprima al Toronto International Film Festival lo scorso 10 settembre, e dovrebbe uscire nelle sale ...

 

Recensione del film Allied - Un'ombra nascosta

Allied - Un'ombra nascosta (“Allied”) è il film thriller di Robert Zemeckis, con Brad Pitt e Marion Cotillard. La capacità visionaria di Robert Zemeckis appare già nella scena iniziale di “Allied”, con l’uomo paracadutato a terra, tra la sabbia che lo circonda, e schiacciato dall’inquadratur...

 

La legge della notte, le immagini dell'anteprima di Los Angeles

A Los Angeles si è svolta anteprima del film “La legge della notte” (“Live by night”), diretto dal premio Oscar Ben Affleck. Nelle immagini si sono Elle Fanning, Sienna Miller, Matt Damon, Zoe Saldana e Affleck. La trama è ambientata negli anni ’20: Joe Coughlin è figlio di un commissario della Po...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni