X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Marie Heurtin, intervista all'attrice Brigitte Catillon: 'il film mette a confronto generosità insegnata e praticata'

07/03/2016 11:30
Marie Heurtin intervista all'attrice Brigitte Catillon 'il film mette confronto generosità in

Marie Heurtin - Dal buio alla luce è il film che ha tra le protagoniste Brigitte Catillon. Mauxa l'ha intervistata, raccontando un caso realmente avvenuto.

Marie Heurtin - Dal buio alla luce è il film di Jean-Pierre Améris nelle sale, interpretato da Ariana Rivoire, Isabelle Carré, Brigitte Catillon e Laure Duthilleul.

La storia trae spunto da un fatto reale, ovvero la vicenda della giovane Marie affetta da sordomutismo e con difficoltà di comunicazione con la famiglia. Così Marie all’età di 10 anni è condotta all’Istituto delle Suore Larnay in Francia, struttura specializzata nell’educazione delle persone sorde.

Le suore manifestano un’iniziale scetticismo nell’ospitare la giovane, poi scalfito da Suor Marguerite che accetta la sfida. Marie comincia a comunicare usando la lingue dei segni ‘tattile’.

Mauxa ha intervistato una delle protagoniste, l’attrice Brigitte Catillon che interpreta la Madre Superiora. L’attrice afferma di essersi avvicinata a questo ruolo in maniera naturale: “Tutta la mia formazione ha avuto luogo in istituzioni religiose - ci dice - così mi sono trovata su un terreno familiare. Viste i miei frequenti riferimenti, ho incontrato un certo numero di madri superiore”.

La vicenda accadde in Francia nel 1895, e mescola austerità e capacità di entrare in un ambiente formativo inusuale. La stessa Catillon conferma che questa ambivalenza traspare anche nel film: “Nonostante le loro diverse personalità, tutti avevano in comune questa miscela di autorità e benevolenza. È ciò che ho cercato di rendere nel personaggio del film”.

Il film riesce anche sopraelevarsi dall’aspetto patologico, per sfociare in quello sociale. “Come accogliamo le differenze?”. È questa una domanda cui il film dà risposta: “attraverso un contesto cristiano, il film mette in evidenza il confronto tra la generosità insegnata e praticata”.

Dopo la morte di Suor Sainte-Marguerite, Marie continuò la formazione: si creò così l’inizio del metodo che dà al bambino gli strumenti per correlare segno e oggetto. Dopo la morte di Marie, fu la sorella a raccogliere i documenti nel libro “Âmes en prison”, donando fama internazionale a Larnay e al suo metodo di riabilitazione.

Il film ha avuto buon successo in Francia data la tematica affrontata. È stato presentato al Festival international del film di Locarno nel 2014: il regista proveniva da successi com “Emotivi anonimi” (2010) e “L'Homme qui rit” (2010).

Brigitte Catillon ci parla poi della cinematografia francese: alternando teatro. televisione e cinema, afferma di non conoscere molto il cinema italiano. L’attrice ha anche lavorato nel film “La spettatrice” di Paolo Franchi del 2004. “Non conosco molto bene il cinema italiano, nonostante la sua vicinanza. Molti film provenienti da tutto il mondo sono progettati ogni settimana a Parigi. Ho grande ammirazione per il grande Paolo Sorrentino.

L’attrice ha ottenuto una nominata per il César Award come miglior interprete nel 1993 del film “Un cœur en hiver” di Claude Sautet, avendo poi lavorato con Claude Chabrol in “Nightcap” (2000), “Non dirlo a nessuno” (“Ne le dis à personne”, 2006) di Guillaume Canet. Attualmente è al lavoro con Gilles Bourdos, il regista di “Renoir".

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni