X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Tom Clancy's The Division, recensione videogame per PS4 e Xbox One: la zona nera di New York

10/03/2016 14:00
Tom Clancy's The Division recensione videogame per PS4 Xbox One la zona nera di New York

Tom Clancy's The Division ci conduce in una New York desolata, dopo un'epidemia che ha reso la metropoli americana una zona nera e pericolosa. Siamo un agente della Divisione, l'ultima speranza, ormai, della società

Tom Clancy's The Division è probabilmente il videogioco di Ubisoft più ambizioso e discusso degli ultimi anni, un progetto che unisce l’anima da sparatutto in terza persona a quella dei giochi di ruolo online. Oltre alla connettività con altri giocatori, con cui si può collaborare o voltare le spalle, l’intera struttura di gioco si basa su armi ed equipaggiamenti da potenziare e trovare nel corso delle missioni, da affrontare in singolo o, preferibilmente, con un team di quattro persone. La cooperazione risulta così al centro delle meccaniche di The Division, dove affrontare i pericoli della zona nera e avanzare nell’esperienza narrata in una città ormai allo sbando, dove ogni regola sembra ormai un lontano ricordo.

La trama di Tom Clancy's The Division ci conduce in una New York afflitta da una terribile pandemia, che ha reso la città una desolante e abbandonata metropoli, senza più alcuna legge né speranza. Nel contesto distopico, prenderemo i panni di un agente della Divisione, una cellula dormiente rimasta uno dei pochi baluardi della società, attivata e inviata a Manhattan per salvare ciò che ne resta. La storia ruota attorno all’alleanza e all’aiuto reciproco del proprio team, con lo scopo ultimo di riportare l’ordine nella città americana, scoprendo l’origine del virus e riconquistando i territori ormai persi.

Il gameplay alla base di Tom Clancy's The Division segue le linee dello sparatutto in terza persona, fatto di coperture e spostamenti in aree specifiche, dove sfruttare gli elementi dello scenario per colpire ed eliminare la resistenza nemica. Oltre alle fasi shooting e di esplorazione, l’ibrido del progetto si muove nella direzione dei giochi di ruolo, con il nostro personaggio impegnato a progredire di livello e ad acquisire nuove caratteristiche. Vi sarà così un sistema di punti, con armi e armature da sbloccare, insieme alla possibilità di personalizzazione dal punto di vista estetico. Ogni missione ci condurrà così a dei punti esperienza e alla raccolta di nuovi oggetti, a seconda della difficoltà scelta. La storia principale, e le istanze, si snodano attraverso la cooperazione con altri giocatori, che lavorano in team per l’ottenimento dell’obiettivo, indispensabile in diverse situazioni. La componente multiplayer competitiva del titolo, invece, si muove attraverso un’interessante Dark Zone, la zona nera di New York, dove possiamo incontrare e scontrarci con altri giocatori. In questo luogo, il più pericoloso del gioco, avremo accesso al migliore equipaggiamento, con la possibilità di portarlo con noi al sicuro. Il prezzo da pagare, però, è quello di riuscire a far atterrare il nostro elicottero, azione che comporta l’allerta degli altri giocatori, con il rischio di essere attaccati e privati delle nostre armi.

La grafica di Tom Clancy's The Division mette su schermo una città splendidamente realizzata, nella sua moderna bellezza sfiorita e abbandonata, dopo l’epidemia e il conseguente crollo della società. Gli scenari di gioco, che si muovono per i quartieri di Manhattan, risultano ampi e modellati seguendo strade ed edifici reali, con una cura per il dettaglio assolutamente impeccabile, come da tradizione Ubisoft. Tra tempeste di neve e ciclo giorno-notte, ogni ambiente si colora di sfumature e dettagli a seconda delle condizioni atmosferiche, variabili e che influiscono nella visibilità generale. Anche gli interni godono dello stesso dettaglio, tra contrasti di luce ed elementi che rendono viva l’atmosfera del gioco, sempre in bilico tra il desolante abbandono e il pericolo imminente.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Panini Comics ristampa Noragami, il popolare manga di Adachitoka

Panini Comics ristampa “Noragami”, il popolare manga scritto e disegnato da Adachitoka, in uscita il 27 aprile. La trama prende piede con l'adolescente Hiyori Iki che finisce sotto un autobus nel tentativo di salvare un coetaneo appeno incontrato, Yato. Hiyori ha una famiglia facoltosa con il padre medico, proprietario di una clinica,...

 

Yooka-Laylee, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Yooka-Laylee è un videogioco sviluppato da Playtonic, una software house che annovera al suo interno diversi componenti della vecchia Rare, creatrice di uno dei platform game più iconici della storia, Banjo Kazooie. Le meccaniche del titolo originale, nonché l’impianto visivo, si rifanno al prodotto uscito su Nintendo 64,...

 

Marvel Comics nuova serie Tv, New Warriors

Squirrel Girl è un personaggio dell’universo Marvel Comics apparsa in una nuova serie a fumetti da titolo The Unbeatable Squirrel Girl, a partire dall’ottobre del 2015 e distribuita in Italia da Panini dal febbraio 2017. Nella nuova serie tv Marvel Squirrel Girl viene eletta a capo o guida dei New Warriors. I nuovi guerriere sar&...

 

Cloak & Dagger, il trailer della serie tv tra fuga e scoperta

È stato pubblicato il trailer ufficiale di "Marvel's Cloak & Dagger", serie televisiva creata per Freeform da Joe Pokaski e basata sulle vicende degli omonimi personaggi dei fumetti Marvel Comics.  Disponibile da ieri sul canale YouTube Marvel Entertainment, il video introduce al pubblico i due protagonisti Tyrone Johnson...

 

Image Comics presenta Samaritan, la nuova serie di spionaggio scritta da Matt Hawkins

Image Comics annuncia una nuova serie di spionaggio. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Top Cow Productions: si tratta di “Samaritan”, il cui primo numero è in uscita il 24 maggio. Il fumetto si avvale della sceneggiatura di Matt Hawkins (“Think Thank”, “The Tithe”). I disegni e le...

 

DC Comics lancia il prequel a fumetti del videogame Injustice 2

Injustice 2 è il videogame che pone sul campo da combattimento molti dei più importanti e conosciuti personaggi appartenenti all’universo a fumetti della DC Comics. Injustice 2 rappresenta il seguito del precedente gioco DC Injustice: Gods Among Us e consentirà agli appassionati, di formare e potenziare i loro personaggi ...

 

Star Comics pubblica Honey, la serie manga di Amu Meguro

Star Comics lancia la serie manga “Honey” di Amu Meguro. Il primo numero è in uscita oggi, 19 aprile, mentre l'appuntamento con il secondo albo è per il 21 giugno. La trama ha come protagonista l'adolescente Nao. Durante una giornata di pioggia vede un coetaneo ferito a terra, al quale lascia un ombrello e un pacchetto di...

 

Terrorismo e videogiochi, tra realtà e finzione

Terrorismo e videogiochi, una tematica spesso connessa negli attuali giochi di guerra e spionaggio, con produzioni paragonabili ai moderni prodotti di letteratura, che hanno esplorato e anticipato diversi intrecci narrativi. La collaborazione di una scrittore dalla fama internazionale come Tom Clancy, nei videogiochi Ubisoft, ha permesso lo svilupp...

 

Dynamite Entertainment lancia il comics Battie Page

Bettie Page è stata la prima pin-up della storia, apparsa in molte riviste, ha ottenuto un successo senza precedenti per la sua conturbante avvenenza e per l’atteggiamento divertito che spesso assumeva nelle sue pose, tanto che la sua fama è restata inalterata sin dalle sue prime apparizioni avvenute negli anni cinquanta. Da que...

 

Dynamite Comics, Mighty Mouse compie 75 anni e torna in un fumetto

Mighty Mouse tornerà in un fumetto per Dynamite Entertainment. Il debutto è previsto per giugno e vedrà il celebre Supertopo intrappolato in una dimensione bizzarra, dove nessuna delle leggi fisiche a cui è abituato funzionano: in altre parole, il nostro mondo. Il personaggio, nato come cartone animato nel 1942, dovr&ag...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni