X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

ll Sentiero della Felicità, 'Yogananda non è solo un mistico': intervista alla regista del film Paola di Florio

16/02/2016 11:30
ll Sentiero della Felicità 'Yogananda non solo un mistico' intervista alla regista del film P

"ll Sentiero della Felicità" è il film di Paola di Florio che racconta la storia del mistico Paramahansa Yogananda, che ha dato avvio alla dottrina dello Yoga. Mauxa l'ha intervistata.

Il Sentiero della Felicità - Awake: The Life of Yogananda è il film documentario in uscita il 16 febbraio, distribuito da Cineama, diretto da Paola Di Florio.

Il film racconta la vita del celebre filosofo e mistico indiano Paramahansa Yogananda, il quale introdusse negli anni ’20 la meditazione nel mondo occidentale e lo Yoga: Yogananda nato nella città di Gorakhpur nel 1893 è morto a Los Angeles nel 1952. Il documentario - tra i primi 5 più visti negli Stati Uniti - traccia una fisionomia del mistico che con il libro “Autobiografia di uno Yogi” ha venduto quattro milioni di copie in tutto il mondo, tradotto in 35 lingue.

Mauxa ha intervistato la regista, Paola Di Florio che ha diretto il film con Lisa Leeman. Sul motivo per cui si sia scelto di raccontare la vicenda del filosofo e mistico indiano Yogananda, lontano dalla tradizione occidentale la regista dice che “il mondo ha grande bisogno di risorse spirituali oggi, con pratiche che ci uniscano piuttosto che dividerci”.

Lo yoga come modo di pensare. La Di Florio - italiana ma da anni trasferita a Los Angeles - si è concentrata sull’universalità del messaggio di Yogananda: “c’è una comprensione di Dio come energia che pervade l'universo. Lo scopo dello yoga è realizzare un’unità con questa energia attraverso una serie di pratiche. Non richiede una fede cieca o seguire un dogma: è accessibile a tutti, anche agli atei. Lo Yoga è considerato in India una scienza che utilizza il corpo umano come laboratorio. Sono rimasta affascinato da questo e ho voluto saperne di più”.

Un film su Paramahansa Yogananda. Il cinema statunitense ha adattato biografie di grandi personaggi, da “Malcolm X” (1992) a “A Beautiful Mind” (2001) sul Premio Nobel John Forbes Nash jr., fino al recente “La teoria del tutto” sul cosmologo Stephen Hawking . La regista ci dice cosa ne pensa della possibilità che la storia di Yogananda possa essere adattata in un film narrativo: “Molti si sono avvicinati allo studio di Yogananda per cercare di realizzare un film di finzione sul guru. Certamente è una storia incredibile, quella di un perdente che arriva in America, parla poco la lingua, aveva solo i vestiti che indossava. È il perdente per eccellenza”.

Nonostante queste difficoltà, Yogananda come un novello messia è riuscito a veicolare il suo messaggio: “Egli ci insegna un nuovo modo di vivere, che tocca la vita di milioni di persone. Yogananda ci spinge a raggiungere il nostro più alto potenziale trascendendo i limiti dell'ego umano. Mi piacerebbe vedere la sua storia come un film narrativo”.

Hai raccontato anche la storia di Viola Liuzzo in "Home of the Brave", sostenitrice del movimento non violento uccisa dal Ku Klux Klan? In questi giorni è nelle sale "Joy", che racconta di un'altra donna forte. In Italia una delle fiction più viste nel 2015-2016 è Luisa Spagnoli, sulla imprenditrice. Qual è il tuo prossimo progetto e racconterà ancora di donne?.

Yogananda, come molti mistici indiani - ad esempio Ramakrishna - ha adorato Dio nella forma della Divina Madre, aspetto femminile della Divinità. Inoltre ha nominato donne in ruoli di leadership nella sua organizzazione. Credo che siamo ad un punto di svolta in tutto il mondo, dove è fondamentale per noi abbracciamo questa idea e portare un equilibrio tra le energie maschili e femminili. Attraverso il mio lavoro cerco di arrivare a questo”.

La Di Florio ha partecipato al Parlamento delle Religioni del Mondo nello Utah, che ha convocato per la prima volta l'Assemblea delle donne: qui i leader religiosi femminili di tutto il mondo si sono riuniti per discutere su come realizzare questo cambiamento. “È affascinante - ci dice - che la stragrande maggioranza delle persone che praticano yoga sono donne. Credo che questo sia significativo e non accidentale. Ci sono cambiamenti che avvengono in tutto il mondo. In Arabia Saudita, le donne hanno votato per la prima volta nella loro storia. Il cancelliere tedesco Angela Merkel è apparsa nella copertina del Time come ‘Person of the Year’ per la sua leadership coraggiosa rispetto alla crisi dei rifugiati in Siria. Malala Yousafzai ha vinto il premio Nobel per la pace ed è diventata un agente di cambiamento in tutto il mondo”.

La millenaria leadership patriarcale mostra quindi i primi cedimenti: “È diventata un terreno fertile per l'avidità, e la violenza viene inflitta su una scala mai vista prima nella storia umana. Non possiamo guarire i problemi del mondo, fino a quando non si guarisce il cuore della civiltà, che può accadere solo quando ci guarisce il cuore delle donne. Sto cercando di realizzare un film su questo”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 

Le star di Hollywood con le case più grandi e costose, da Will Smith a Oprah

Ogni cosa ad Hollywood segue il principio del “bigger than life”: tutto è più grande, più bello, più intenso, e le case delle star non fanno eccezione. Leonardo DiCaprio possiede almeno quattro ville, ma la prima è stata quella ad Hollywood Hills, comprata dopo il successo di “Titanic” per...

 

Il Festival di Venezia proietterà il film 'Il cavaliere elettrico'

La Mostra del Cinema di Venezia presenterà il film “Il cavaliere elettrico” (1979), diretto da Sydney Pollack. La proiezione avverrà dopo la consegna dei Leoni d’Oro alla carriera a Jane Fonda e Robert Redford, protagonisti del film. La storia raccontata è quella di Sonny Steele (Redford), cowboy in pensione ...

 

Lenny Abrahamson, il regista è sul set del nuovo film 'The Little Stranger'

Lenny Abrahamson è al lavoro al nuovo film “The Little Stranger”. Il regista è stato candidato nel 2016 all’Oscar per il film “Room”, con cui Brie Larson ha ottenuto il premio come migliore interpretazione (leggi l'intervista all'attore del film). “The Little Stranger" racconta la vicenda del dotto...

 

Recensione del film Monolith

Monolith è il film di Ivan Silvestrini, che racconta di una madre che lascia il figlio in un nuovo prototipo di auto da cui è impossibile uscire. Nel cast ci sono Katrina Bowden (già vista in “Hard Sell”, la serie tv “30 Rock” in cui ha recitato per sette stagioni), Damon Dayoub, Brandon Jones e Ashley ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni