X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sundace Film Festival 2016, un programma tra crescita umana e originale romanticismo

21/01/2016 13:30
Sundace Film Festival 2016 un programma tra crescita umana originale romanticismo

Il Sundace Film Festival 2016, ha in programma pellicole che raccontano di crescita umana, come nel film in cui il protagonista trasporta un cadavere; originale romanticismo, come in quello sulla storia d'amore del presidente Barack Obama.

Il Sundace Film Festival fondato a Robert Redford comincia oggi 21 gennaio a Park City nello Utah, creando una panoramica dinamica del cinema indipendente sia statunitense che estero.

Per la competizione c’è “As You Are” di Miles Joris-Peyrafitte, rivisitazione di un rapporto tra tre adolescenti. In “The Birth of a Nation” Nate Parker segue la storia dello schiavo di Nat Turner, letterato e predicatore che condurrà il suo popolo verso la libertà.

“Christine” di Antonio Campos fa un excursus sugli alti standard di vita di Sarasota, in Florida; “Equity” di Meera Menon prende spunto da una banca di investimento femminile, “The Free World” si concentra sui crimini commessi in prigione, “Goat” di Andrew Neel racconta di ragazzo ferito in un incidente e del rapporto con il fratello, “The Interventation” di Clea DuVall si muove sullo tracce di una commedia, poiché durante un fine settimana organizzato per coppie si scopre che il viaggio è finalizzato ad un matrimonio.

“Joshy” di Jeff Baena vede una festa di laurea tramutarsi in opportunità per rincontrare amici; “Lovesong” di So Yong Kim segue Sarah, trascurata dal marito e che improvvisa un viaggio con la sua giovane figlia e il suo migliore amico; “Morris America” di Chad Hartigan s’incentra sul tredicenne Morris che con i padre si trasferisce a Heidelberg, in Germania faticando a crescere.

“Other People” di Chris Kelly vede un commediografo tornare a Sacramento per aiutare la madre malata: si sente un estraneo, con il padre conservatore e sorelle più giovani; “Southside With You”di Richard Tanne racconta un giorno dell'estate del 1989, quando il futuro presidente degli Stati Uniti Barack Obama corteggia la futura First Lady. “Spa Night” di Andrew Ahn è ambientato nelle stazioni termali coreane di Los Angeles, snodo di incontro di generazioni di famiglie immigrate.

“Swiss Army Man” di Daniel Scheinert e Daniel Kwan s’incentra su Hank, che scopre un cadavere misterioso e intraprende un viaggio epico con il corpo, della durata di un anno per tornare a casa: si renderà conto che il cadavere è la chiave per la sua sopravvivenza. “Tallulah” di Sian Heder vede una giovane donna senza radici prendere un bambino da una famiglia ricca, la cui madre è negligente.

“White Girl” di Elizabeth Wood racconta di una studentessa di college che va in un luogo estremo per riavere il fidanzato spacciatrice fuori dalla prigione.

Tra le anteprime, “Agnus Dei” di Anne Fontain, ”Certain Women” di Kelly Reichardt e ”Wiener-Dog” di Todd Solondz. Tra i film drammatici stranieri in competizione, “A Good Wife” della bosniaca Mirjana Karanovic, “Belgica” del francese Felix van Groeningen, “Brahman Naman” del inglese Q, “Pleasure. Love.” del cinese Yao Huang, “Wild” della tedesca Nicolette Krebitz. Nessun film giunge dall’Italia.

Negli anni molti film sono poi divenuti emblema di originalità e indipendenza, come “Re della Terra Selvaggia”, “Whiplash”, “The September Issue”, “An Education”, “Animal Kingdom”, “Precious”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Robert Redford



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Cop Car, il film thriller di Jon Watts con Kevin Bacon

Cop Car. Jon Watts, classe 1981, è un regista che ha le idee chiare. Di certo non vuole rimanere imbrigliato in un genere cinematografico preciso: ecco perchè a pochi mesi dall'uscita nelle sale del suo film d'esordio. il cupo horror "Clown"(prodotto e interpretato da Eli Roth), Watts ha già da mostrare a pubblico e critica la ...

 

Hellions, dal Sundance Film Festival un horror canadese tra Halloween e Rosemary's Baby

Hellions film horror di Bruce McDonald. Bruce Mc Donald, classe 1958, è uno a cui piacciono le sfide: in Italia i suoi film non hanno finora avuto una distribuzione (si ricorda per aver diretto diversi episodi della serie tv "Queer as Folk"), ed è un peccato, perchè il filmaker canadese è uno a cui piace spaziare nei gen...

 

The Woods, il terrore si nasconde nella foresta

The Woods horror di Corbin Hardy. E' proprio vero che per mettere paura al pubblico cinematografico non c'è sempre bisogno di ricorrere all'uso smodato di rutilanti effetti speciali: lo pensa, e a ragione, il giovane regista di videoclip misicali Corbin Hardy (ha girato con Ed Sheeran, Paolo Nutini e i Prodigy, solo per citare alcune sue col...

 

Sundance Film Festival 2015, la 31esima edizione dal 22 gennaio al 1° febbraio

Sundance Film Festival 2015. È iniziato giovedì 22 gennaio la rassegna di cinema indipendente più influente al mondo. Quest'anno sono quasi 200 i titoli tra film narrativi, documentari, corti, prodotti ibridi, sperimentali presenti nel ricco cartellone della kermesse, che prova a recuperare maggiormente il suo carattere indipen...

 

What We Do in the Shadows, i vampiri tutti da ridere vengono dalla Nuova Zelanda

What We Do in the Shadows horror di Jemaine Clement e Taika Waititi. Quello dei vampiri è un affascinante mondo che il cinema saccheggia a piene mani sin dai suoi albori, e che soprattutto ciclicamente torna a riscuotere l’interesse del pubblico, vedi i casi della saga romantica di “Twilight” e del televisivo “True Bl...

 

Robert Redford, intrigante in Capitan America mentre combatte contro l'Oceano in All is lost

Robert Redford è attore e regista statunitense, celebre per il suo fascino colto e compassato. Appassionato intellettuale innamorato del suo lavoro, nel 1990 ha fondato insieme all'amico regista Sydney Pollack il Sundance Film Festival, importante kermesse cinematografica. Oscar. Robert nel corso della sua carriera ha ricevuto due premi Osc...

 

Robert Redford, le immagini di Cannes in attesa di A Walk in the Woods

Robert Redford è nelle immagini che mostriamo dal Festival di Cannes, dove interpreta il film in concorso “All is lost” di J.C. Chandor, già regista di “Margin Call. La trama si svolge solo su una barca: infatti durante un viaggio solitario attraverso l'Oceano Indiano l’unico passeggero - Robert Redford - scop...

 

Festival di Cannes, Robert Redford presenta il film sulla burrasca in mare All Is Lost

Il Festival di Cannes comincia oggi, e presenta anche un particolare film con Robert Redford, “All Is Lost” di J.C. Chandor già regista di “Margin Call”. La pellicola è ambientata solo su una barca, esposta all'oceano. Durante un viaggio solitario attraverso l'Oceano Indiano, l’unico passeggero - Robert ...

 

The Company You Keep - Ancora un film impegnato per il grande Robert Redford

Thriller politico presentato alla 69° edizione del festival di Venezia, The Company You Keep è un film prodotto, diretto e interpretato da Robert Redford con un cast di tutto rispetto che comprende, tra gli altri, Shia LaBeouf, Julie Christie, Susan Sarandon, Anna Kendrick, Stanley Tucci, Nick Nolte e Richard Jenkins. Nelle sale italian...

 

Recensione film Taken 2 La vendetta, Liam Neeson torna a vestire i panni della spia

In Taken La vendetta Liam Neeson torna a vestire i panni dell'ex agente della Cia Bryan Mills dopo il prequel del 2008 nel quale fu alle prese con il salvataggio della figlia rapita mentre era in visita a Parigi. La trama è ambientata ad un anno di distanza dagli eventi accaduti in Francia, Murad (Rade Serbedzija) il padre di uno dei rapito...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni