X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film Revenant - Redivivo, Alejandro G. Iñárritu sfida la natura con Leonardo DiCaprio

16/01/2016 13:00
Recensione film Revenant - Redivivo Alejandro G. Iñárritu sfida la natura con Leonardo

Revenant - Redivivo è un film di Alejandro G. Iñárritu con Leonardo DiCaprio, girato nelle più impervie zone di Canada e Argentina. Un uomo in fin di vita viene tradito da un compagno di spedizione, per questo percorrerà 300 chilometri per trovare vendetta.

Revenant - Redivivo (The Revenant) film diretto da Alejandro González Iñárritu, co-sceneggiato con Mark L. Smith, basato in parte sull'omonimo romanzo di Michael Punke.

Trama. Sulla frontiera delle ancora incontaminate terre americane, Hugh Glass (Leonardo DiCaprio), leggendario esploratore, è assunto come guida per una battuta di caccia al fine di raccogliere pellicce. L’attacco degli indiani costringe il gruppo sopravvissuto a fuggire nei boschi per ritornare alla base, ma durante questa traversata Glass viene attaccato da un orso che lo riduce in fin di vita. L’uomo, ormai diventato un peso per il gruppo, viene lasciato indietro alle cure del figlio e di altri due compagni, Jim Bridger (Will Poulter) e John Fitzgerald (Tom Hardy). Proprio quest’ultimo lo tradirà, nel modo più crudele ed infimo. Ma la determinazione di Glass sarà talmente forte da fargli percorrere più di 300 chilometri e trovare quell’uomo per avere la sua vendetta.

Recensione. A neanche un anno dal successo del pluripremiato “Birdman", Alejandro G. Iñárritu dirige un’altra pellicola che promette di diventare un cult della cinematografia. A differenza del precedente lavoro girato completamente in un teatro, ora ci troviamo nel XIX secolo nelle terre inesplorate della frontiera americana, una natura incorrotta ed immensa, dove la forza dell’uomo è ridotta a puro istinto di sopravvivenza. Questo film, frutto di una commistione di generi (avventura, drama e western), racconta una storia carica di simboli e significati profondi, di amore e voglia di giustizia, dell’importanza della terra e del valore della famiglia. La maggior parte delle attenzioni del regista vertono verso una fotografia emotiva: la telecamera è molto vicina ai protagonisti, così tanto che l’obiettivo si sporca di sangue o si appanna al respiro di Glass. L’impatto visivo è scandito da paesaggi mozzafiato, molto “malickiani”, superficie bucolica di una natura vera protagonista del racconto, ma ostile all’uomo che devasta e saccheggia. Momento topico di questo scontro è l’attacco dell’orso al protagonista, una delle scene più cariche di tensione dell’intero film (e forse di tutto l’anno), un piano sequenza realizzato magistralmente dove ben si comprende l’impotenza umana.

Riprese ardue. Probabilmente la buona riuscita del film è dovuta anche alla scommessa che Iñárritu ha voluto fare con se stesso e la produzione, lavorando direttamente in luoghi davvero impervi (molte riprese in Canada e alcune in Argentina) e sfruttando solo la luce naturale: il che vuol dire allungare tempi e costi. Ma il risultato di tale scelta è stupefacente, la vena documentarista del film è molto spiccata, tanto che a tratti diventa quasi impossibile scindere la realtà dalla finzione. 

Leonardo DiCaprio. Non secondaria l’importanza di avere, in un film dove la parola non è protagonista, un attore in grado di monopolizzare l’attenzione anche solo attraverso un espressione, un gesto o - in questo caso - un semplice respiro. Il regista messicano ha avuto la fortuna di ritrovarsi fra le mani uno degli attori più capaci e ispirati in circolazione, Leonardo DiCaprio, che ancora una volta conferma le sue facoltà mimetiche, interpretando un ruolo tutt’altro che semplice, costretto a lavorare in condizioni estreme, superando ogni limite psico-fisico. Che sia l’occasione buona per vincere la tanto agognata statuetta?

Dai Golden Globe verso gli Oscar. La cerimonia dei Golden Globe ha assegnato al questa pellicola il premio come miglior film drammatico, miglior regia e miglior attore al sopracitato Leonardo DiCaprio. Pochi giorni fa sono uscite invece le nomination per gli Oscar, e “Revenant” è il film ad aver ricevuto più candidature di tutti, ben 12 (Miglior Film, Miglior regia e Miglior attore protagonista).

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Revenant - Redivivo

 
Galleria fotografica
Articoli correlati

The Corporation, il film sulla mafia cubana negli States prodotto da Leonardo DiCaprio

Una nuova produzione per Leonardo DiCaprio. È notizia recente che la Paramount e la Appian Way di Leonardo DiCaprio abbiano acquistato i diritti di “The Corporation: An Epic Story of the Cuba American Underworld”, libro ancora inedito (sarà pubblicato nel 2017) di T. J. English sulla storia vera del mafioso cubano Miguel B...

 

Alejandro Inarritu, il regista premio Oscar parla di pubblicità al Lios Creativity di Cannes

Alejandro González Iñárritu, regista Premio Oscar per il film “Birdman” è stato protagonista al Cannes Lions International Festival of Creativity il 23 giugno 2016, evento dedicato alla pubblicità. Iñárritu - che nella carriera ha anche vinto 14 Cannes Lions - ha parlato dell’impor...

 

Forever Young, da David Bowie a Leonardo DiCaprio: l'eterna giovinezza al cinema

Nelle sale italiane arriva “Forever Young” di Fausto Brizzi con protagonisti Teo Teocoli, Sabrina Ferilli, Fabrizio Bentivoglio e Lillo nei panni di una generazione che, in barba agli "anta", dichiara guerra ai radicali liberi. L'imperativo è noto: vietato invecchiare! La ricerca dell'elisir di eterna giovinezza affonda le radic...

 

Delirium, il film horror su inquietanti presenze prodotto da Leonardo DiCaprio

Delirium è un film horror diretto da Dennis Iliadis (L’ultima casa a sinistra, Hardcore) interpretato da Topher Grace, Genesis Rodriguez e Patricia Clarkson. La pellicola è prodotta dalle case di produzione Blumhouse Productions, GK Films e dall’Appian Way di Leonardo DiCaprio, niente meno che il neo premio Oscar in person...

 

The Revenant, intervista all'attore Fabrice Adde: 'Inarritu mi ha permesso di recitare d'istinto'

Revenant - Redivivo, il film di Alejandro González Iñárritu vincitore di tre premi Oscar con Leonardo DiCaprio ha nella sua essenza l’adattarsi ad eventi naturali, mostrano personaggi primordiali quasi con un intento documentaristico. Mauxa ha intervistato uno degli attori che collima con questi ruoli. Fabrice Adde inter...

 

The Crowded Room: il nuovo film thriller prodotto e interpretato da Leonardo DiCaprio

Un nuovo film per Leonardo DiCaprio. Dopo la faticosa interpretazione da protagonista nel film di Alejandro González Iñárritu “Revenant – Redivivo”, Leonardo DiCaprio sta per realizzare un progetto che ha in mente da vent’anni: l’adattamento del romanzo di Daniel Keyes “Una stanza piena di bo...

 

Cinema e pittura, la parola alle immagini da Dreyer a Quentin Tarantino

Molti registi come esempio per le loro inquadrature scelgono di usare dei quadri: le parole inquadratura e quadro derivano dalla stessa, 'quattro', ossia i quattro lati di cui sono composti. Esempi lampanti sono le immagini del protagonista di “Mamma Roma” di Pasolini e “Il Cristo morto” di Mantegna, il bacio dei protagonis...

 

A Boy and His Tiger: il nuovo film biografico prodotto da Leonardo DiCaprio

Un film su Bill Watterson. E’ stato da tempo annunciato che la Warner Bros. intende realizzare una pellicola biografica sul celebre fumettista statunitense Bill Watterson e sulla sua popolare striscia animata “Calvin and Hobbes”, iniziata nel 1985 e terminata dieci anni dopo. A produrre il film, intitolato "A Boy and His Tiger"&nb...

 

Golden Globe, Leonardo DiCaprio aggiusta il tiro: verso l'Oscar 2016 grazie a Revenant - Redivivo

Golden Globe 2016. Un'edizione decisamente più frizzante, complice la verve contagiosa dell'enfant terrible Ricky Gervais, quella dei Golden Globe di domenica scorsa. Tra i momenti più emozionanti, l'omaggio di Quentin Tarantino al Maestro Ennio Morricone e le standing ovation per le premiazioni di Sylvester Stallone, Denzel Washingto...

 

Golden Globe 2016, ecco le nomination: Mad Max e The Martian, gli outsider pop

Golden Globe 2016. Annunciate le candidature dei Golden Globe, l'evento che orienta umori e premiazioni degli Oscar. Ricky Gervais salirà sul palco, per la quarta volta, del Beverly Hilton Hotel per presentare la kermesse il 10 gennaio. Sono due le certezze della vigilia: l'assenza di un titolo italiano in lizza e il riconoscimento di Insid...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni