X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Scrubs- Medici ai primi ferri: i motivi del successo della serie tv

18/12/2015 12:00
Scrubs- Medici ai primi ferrimotivi del successo della serie tv

Scrubs- Medici ai primi ferri: una delle serie tv più longeve nel panorama televisivo di genere medical-comedy. Gli specializzandi del Sacred Heart Hospital continuano ad avere successo. Tanti i motivi della loro indiscussa popolarità.

Scrubs: Medici ai primi ferri- è una serie tv americana giunta alla sua nona stagione che racconta le vicende di alcuni medici specializzandi presso l’ospedale Sacro Cuore- Sacred Heart Hospital, prodotta dal 2001 al 2010 e trasmessa, per le prime sette stagioni da NCB, per le ultime da ABC, mentre in Italia la serie tv è andata in onda sul canale Fox e MTV. La serie è stata definita di genere “black commedy” in quanto ruota intorno al tema della morte, argomento principale di tutte le stagioni, rivisitato, però in chiave ironica.

Trama: Jhon Dorian, conosciuto con il nome di J.D. protagonista e voce narrante della serie, la dottoressa Elliot Reid e Christopher Turk migliore amico di J.D, sono i tre medici specializzandi che dividono anche lo stesso appartamento oltre che le esperienze comuni presso l’ospedale dove prestano la loro specializzazione. Il loro lavoro e la loro vita si intreccia, oltre che con quella dei pazienti, con quella dei personaggi che lavorano nell’ospedale, tra cui l’infermiera Carla Espinosa, scontrosa all’inizio e dolce poi, il direttore Dott. Kelso, anche lui duro negli atteggiamenti ma di grandi sentimenti con i pazienti e il Dr. Percival detto”Perry” Cox, ex marito di Carla e l’inserviente Glenn Matthews che tutti credono non abbia un nome. Nel corso delle varie stagioni, sono entrati nel cast altri vari personaggi, altri specializzandi, anche se è rimasto intatto l’impianto narrativo e lo stile della serie.

Successo: sebbene la serie vada in onda da nove stagioni, la commedia continua ad avere successo e ad essere ritenuta una tra le più amate. Ovviamente, alcune stagioni sono state amate più di altre, trasmettendo episodi che, sono rimasti nel cuore degli appassionati della serie, più di altri ottenendo anche delle nomination agli Emmy Award , come ad esempio l’episodio 14 della terza stagione, o il sesto della sesta stagione. Uno dei motivi di questa popolarità risiede nel modo in cui gli ideatori della serie sono riusciti a raccontare, in maniera a volte dissacrante, uno dei temi più angoscianti della vita, e cioè, la morte. Al suo esordio, nel 2001, la comicità della serie, ironica e sarcastica ha introdotto un nuovo modo di concepire il genere medical-drama, spostando l’attenzione del telespettatore verso un differente e surreale modo di concepire la morte. Morte che viene trattata come strumento che esorcizza in qualche modo la paura, insita nell’uomo, del dolore e della malattia, nonché della fine. Le altre serie di genere medical, da E.R, a Grey’s Anatomy, passando per Dr House o Boody of Proof, hanno caratteristiche proprie ma anche uno stesso comun denominatore: ovvero hanno, come tema centrale la medicina, mentre Scubs, predilige far emergere la commedia, prima ancora degli aspetti medici. La voce narrante di D.J. fa da filtro alle vicende che si svolgono all’interno del Sacro Cuore, che in realtà è il North Hollywood Medical Center, vero ospedale prima e poi diventato set di altre serie ambientate negli ospedali, oggi complesso di appartamenti, dando una sua propria interpretazione dei fatti e, in un certo senso, il concetto della “morte”, trattato in modo surreale, cresce, insieme ai personaggi.

Curiosità: con il termine “scrubs” si indica, in inglese, sia il camice dei medici e degli infermieri, sia l’azione di lavarsi le mani. Gesto usuale dei medici prima degli interventi chirurgici. Contemporaneamente “scrubs”, però, indica anche una persona non particolarmente significativa, di poco conto, come gli specializzandi nella serie che, essendo dei principianti, godono di scarso peso professionale. La serie è stata classificata come una delle cinquanta più belle, avendo creato una fidelizzazione, tra protagonisti e pubblico, tra le più durature.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Beautiful, la pluripremiata soap opera festeggia trent'anni dal debutto

"Beautiful" (Titolo originale: "The Bold and the Beautiful") festeggia i trent'anni dal debutto sul piccolo schermo.  La soap opera creata da William J. Bell e Lee Phillip Bell ha riscosso un crescente successo e ricevuto una lunga serie di riconoscimenti tra cui 233 Daytime Emmy nominations, vincendone 77. Per 11 volte si è...

 

You Are Wanted, recensione della prima puntata della serie tv

La serie televisiva "You Are Wanted" è disponibile sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video dal 17 marzo 2017. La trama interessa le complessità del mondo informatico e ritrae l'ampia influenza che la tecnologia esercita sulla vita delle persone. Tali argomentazioni caratterizzano un'altra produzione seriale che ha riscoss...

 

Planet Earth II, la serie di documentari giunge in Italia

La serie di documentari sulla natura intitolata "Planet Earth II" ha debuttato lo scorso 18 febbraio come evento in simulcast sui network BBC America, AMC e SundanceTV. La première ha registrato 2.7 milioni di spettatori e ottenuto giudizi positivi da parte della critica. Planet Earth II -  un'innovativa esperienza audiovisiva La...

 

Big Little Lies, 'tutti noi custodiamo segreti oscuri': intervista all'attrice Robin Weigert

"Big Little Lies - Piccole grandi bugie" ha debuttato su Sky Atlantic il 15 marzo 2017. Leggi la trama Abbiamo intervistato l'attrice Robin Weigert, interprete del personaggio di Amanda Reisman.  D: Madeline, Celeste e Jane sono le protagoniste principali del racconto. Cos’hanno in comune? R: Nonostante Madeline e Celeste siano profo...

 

Un passo dal cielo, quarta stagione: l'ultima puntata tra indagini e contrasti

L'ultima puntata della quarta stagione di "Un passo dal cielo" va in onda questa sera su Rai 1 dale 21.25. La trama mostra l'andamento delle indagini della polizia e della forestale, da cui emergono nuovi dettagli sull'omicidio di Eleonora, la sorella di Zoe. Il personaggio principale Francesco Neri (Daniele Liotti) non condivide le scelte di Emma...

 

Sorelle, 'il giallo si interseca con il melò': intervista a Elisabetta Pellini

"Sorelle" torna su Rai 1 il 23 marzo 2017 con una nuova puntata.  Ambientata a Matera, la serie vede protagonista Chiara (Anna Valle), la quale torna nella sua città natale a seguito della misteriosa scomparsa di sua sorella Elena (Ana Caterina Morariu). Quest'ultima si è allontanata da casa all'improvviso lasciando sua mad...

 

The Walking Dead 7, il dilemma di Morgan nella serie tv di Robert Kirkman

"The Walking Dead 7" si avvia al termine della stagione ma i colpi di scena si susseguono senza sosta: nel tredicesimo episodio abbiamo assistito alla svolta di uno dei protagonisti dello show, Morgan Jones, il primo essere umano che Rick incontra subito dopo essersi svegliato dal coma. Questo personaggio è uno dei più tormentati dell...

 

Serie tv più viste negli USA: 'This Is Us' sale alla seconda posizione

"NCIS" non abbandona la prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il diciottesimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "M.I.A." e diretto da Thomas J. Wright, ha registrato  14.16 milioni di spettatori.  "This Is Us" conquista una posizione e si porta al secondo...

 

Il commissario Montalbano, episodio 'La piramide di fango': il malaffare degli appalti pubblici

Rai 1 ripropone l'episodio "La piramide di fango" (trasmesso per la prima volta il 7 marzo 2016) della serie de "Il commissario Montalbano". La piramide di fango - La trama dell'episodio Tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri, l'episodio ha inizio con un misterioso omicidio su cui inizia a indagare Salvo Montalbano (Luca Zingaretti). Il ...

 

Riverdale, 'Archie è un ragazzo di buon cuore': intervista all'attrice Nathalie Boltt

La serie televisiva "Riverdale" ha debuttato sul network statunitense The CW il 26 gennaio 2017, dal giorno successivo è disponibile sulla piattaforma streaming Netflix. Leggi la trama Abbiamo intervistato l'attrice Nathalie Boltt, interprete del personaggio di Penelope Blossom. D: Hai letto la serie a fumetti pubblicata da Archie Co...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni