X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Irrational Man: divide la critica il nuovo film del regista Woody Allen sulle ragioni della vita

16/12/2015 12:15
Irrational Man divide la critica il nuovo film del regista Woody Allen sulle ragioni della vita

Irrational Man è il nuovo film di Woody Allen che s'interroga sulle ragioni della vita: il film ha diviso la critica, che lo osanna o lo condanna. Nel cast ci sono Joaquin Phoenix ed Emma Stone.

Irrational Man è il film di Woody Allen che esce nella sale, interpretato da Jamie Blackley, Joaquin Phoenix, Parker Posey ed Emma Stone.

La novità del longevo regista di New York è l’affrontare il tema della filosofia, passato più volte nei suoi film ma mai condensato in un personaggio. Stavolta invece la trama segue il protagonista Abe Lucas (Phoenix), proprio un professore di filosofia, in generica crisi esistenziale poiché non riesce a dare un senso alla sua vita. Se l’attivismo politico e l’insegnamento non gli hanno reso soddisfazioni, forse è l’incontro con due donne a sancire un progresso. Abe giunge in un college di una piccola città per insegnare filosofia, qui incontra Rita Richards (Posey), ermetica docente e Jill Pollard (Stone), studentessa e futura amica nonché spasimante delle intemperanze del professore. Quando Jill vuole una relazione con lui, Abe la rifiuta: solo ascoltando involontariamente una conversazione di uno sconosciuto, il professore compie una scelta drastica che gli permette di apprezzare di nuovo la sua vita. Non senza conseguenza indelebili.

Critica. Il film è uscito negli Stati Uniti il 14 luglio 2015, con un incasso di 4,030,360 dollari, mentre all’estero di 16 milioni. Ha diviso la critica, che considera il film capace di mostrare “principi morali elastici in continuo mutamento, malizioso ed inquietante con un gustoso finale hitchcockiano”, come citato dal The Hollywood Reporter. Per il The New Yorker ci si avvicina al “dramma dostoevskiano, con speculazioni velenose che prendono il sopravvento”, facendo emergere “un groviglio di enigmi spettrali e ironie feroci”; per il Los Angeles Times il protagonista Abe è imperscrutabile “come la maggior parte delle persone, Allen inclusa: misteri da se stessi e per gli altri. Questo fa sì che il film non è né commedia né dramma, ma una storia di orrore troppo umano in cui il mostro è dentro”.

Invece per The New York Times “la scrittura è lassista”, quasi che in “Irrational ManWoody Allen sia “disinteressato a quanto di reale le persone vivono”. Per Entertainment Weekly si tratta di un “Woody minore”, per il The Wall Street Journal solo “Emma Stone è di una delizia coerente (…) ma ‘Irrational Man’ non è neanche divertente. E 'un film di Woody Allen che il prossimo saprà farci dimenticare”. Lapidario è il New York Daily News, secondo cui il film “gioca, come gran parte del lavoro di Woody Allen negli ultimi 20 anni, come una brutta parodia di se stesso”. Per The Guardian è “uno schizzo, ma la pellicola stessa non è realizzata”; infine il New York Post lo considera “maldestramente messo in scena e con un ritmo letargico”.

Woody Allen ha affrontato spesso tematiche legate alla filosofia, come “Amore e guerra” (“Love and Death”, 1975), “Crimini e misfatti” (“Crimes and Misdemeanors”, 1989) e “Match Point (2005). “Ero affascinato dai film di Ingmar Bergman - ha detto Allen - dalle questioni affrontate (…) Sono cresciuto divertendomi a leggere filosofi, comparandoli”. Questo è il medesimo limite del recente Allen, la convinzione che i problemi personali, “realtà depresse che si annidano in me” possano coinvolgere tutti gli spettatori. Ma lo stesso Allen poi ironizza sulla filosofia, quasi con inconsistenza di materia ormai fuori moda: lo fa dire al protagonista Abe, quando esclama “non riuscivo a ricordare la ragione della vita, e quando l'ho fatto non era convincente”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Woody Allen



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Colpo di stato, il film thriller con Pierce Brosnan e Owen Wilson

Colpo di stato. C'è sempre una prima volta. Anche per il regista John Erick Dowdle, conosciuto soprattutto per la sua frequentazione dell'horror ("Quarantine" e "Necropolis- La città dei morti"), ma che ora ha scelto di cambiare genere passando al più impegnato thriller politico con l'imminente "Colpo di stato". Come nelle...

 

Bruce Willis istruttore di volo in The Bombing, film bellico cinese ambientato durante la Seconda guerra mondiale

Bruce Willis è nel cast di The Bombing, film in 3 D cinese diretto da Xiao Feng. L'attore, celebre anche in Cina, interpreterà un istruttore di volo. Le riprese sono iniziate lo scorso mese e Willis ha già girato alcune scene fondamentali. Con un budget stimato intorno ai 56 milioni di dollari, The Bombing è ambientato n...

 

Irrational Man, esce il trailer del nuovo film di Woody Allen fuori concorso a Cannes

Irrational Man, il nuovo film scritto e diretto da Woody Allen, sarà presentato fuori concorso al Festival di Cannes che si terrà dal 13 al 24 maggio. Protagonisti del film sono Joaquin Phoenix, alla sua prima collaborazione con il regista newyorchese, ed Emma Stone, già recentemente interprete in Magic in the Moonlight (2014) ...

 

Woody Allen si allea con Amazon per un progetto tv

Woody Allen e Amazon. Contratto firmato tra il regista di Manatthan e la più celebre società e commerce al mondo. Proprio così: Woody Allen ha deciso di mettere a disposizione per Amazon il suo talento da regista e sceneggiatore firmando un contratto con Roy Price, vicepresidente degli Amazon Studios, per la realizzazione di un...

 

La nuova sfida di Woody Allen: dirigerà una serie tv per Amazon

Amazon Serie tv,  l'azienda di commercio elettronico statunitense con sede a Seattle ha annunciato di aver siglato un accordo con Woody Allen per scrivere e dirigere la sua prima serie televisiva. Il progetto è stato chiamato da Amazon 'Untitled Woody Allen Project'. Le puntate della serie tv dovranno avere una durata di trent...

 

Magic In The Moonlight recensione film, Woody Allen ritorna alla magia e alla Francia anni '20

Magic In The Moonlight film scritto e diretto da Woody Allen (Midnight in Paris), prodotto dalla Warner Bros. Pictures. Magic In The Moonlight trama, all you need is love. Wei Ling Soo è un famosissimo mago, ma in pochi sanno che dietro la maschera si cela l’occidentale Stanley Crowford; scorbutico ed arrogante, l’uomo prova u...

 

Emma Stone, protagonista in Magic in the Moonlight, l'attrice sarà anche nel prossimo film di Woody Allen

Emma Stone sarà protagonista nel nuovo film di Woody Allen. Insieme all'attrice statunitense, anche Joaquin Phoenix. Non sono stati rivelati ulteriori dettaglia riguardo il titolo e la trama del prossimo film del regista statunitense, le cui riprese dovrebbero iniziare durante l'estate. La rivista Variety ha annunciato i due protagonist...

 

John Turturro, Lombelli nel film di Pontecorvo ed esilarante attore in Gigolò per caso

John Turturro, valido attore di Hollywood, si è dato anche alla regia. Tale è questo suo "Gigolò per caso", del quale è anche sceneggiatore e attore protagonista. In questa commedia un pò particolare si narra di Fioravante, abile nei rapporti con l'altro sesso, e del suo amico Murray, interpretato da Woody Allen. ...

 

Woody Allen: insensibile alle critiche, continua la sua guerra con l'ex famiglia

Woody Allen è stato pesantemente insultato e contestato dal pubblico al termine dello spettacolo “After Midnight” presso l'Atkinson Theatre Brooks, a Broadway, quartiere "teatrale" di New York.. Il cineaste stava assistendo alla performance in compagnia della moglie Soon-Yi e delle due figlie Bechet e Manzie. Nulla lasciava presa...

 

Woody Allen: Cate Blanchet e Alec Baldwin reagiscono alle lettera accusatoria di Dylan Farrow

Woody Allen non ha ancora risposto alle accuse rivoltegli dalla figlia adottiva Dylan Farrow. La donna ora ventisettenne sul New York Times ha pubblicato una lettera aperta in cui afferma di avere subito abusi all’età di sette anni. Cate Blanchet. A fine lettera si è rivolta a Cate Blanchet e Alec Baldwin, protagonisti dell'ult...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni