X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Just Cause 3 recensione videogame per PS4 e Xbox One: libertà totale d'azione

03/12/2015 14:00
Just Cause 3 recensione videogame per PS4 Xbox One libertà totale d'azione

Just Cause 3 è l'open world più folle e distruttivo sulle console di nuova generazione, grazie ad Avalanche Studios, autori anche del videogioco di Mad Max. Isole tropicali, colori caldi e decine di elementi distruttibili nel ritorno di Rico Rodriguez

Just Cause 3 games, la serie Just Cause, nata su Playsation 2 e Xbox, è arrivata al successo di critica e pubblico nella scorsa generazione, con l’avvento del seguito su PS3 e Xbox 360. Il gioco sviluppato dal team Avalanche Studios si ritagliò uno spazio nel genere dei free roaming grazie alla libertà concessa al giocatore, in una struttura originale ed estremamente divertente. Oltre ad un’ottima realizzazione grafica, con paradisi tropicali a fare da sfondo alle avventure di Rico Rodgriguez, le decine di possibilità offerte dal gameplay in termini di azioni di gioco, regalavano un’assoluta libertà nel panorama degli open world. Con l’avvento della nuova generazione di console, la saga ha compiuto un ulteriore balzo in avanti per quanto riguarda la distruttibilità ambientale, con un motore fisico migliorato e l’unione di gadget dal potenzialmente letteralmente esplosivo.

Trama, in Just Cause 3 ritorna l’eroe Rico Rodriguez, impegnato a liberare il tropicale arcipelago di Medici dall’oppressione del Generale di Ravello, dispotico e sanguinario dittatore locale. Nel corso dell’avventura avremo così il sostegno di personaggi del posto, dall’amico d’infanzia Mario Frigo, al trafficante Sheldon, sino alla scienziata Demah, tutti al nostro fianco per cercare di ribaltare le sorti dell’assolata, e fittizia, isola latinoamericana. La storia si sviluppa attraverso situazioni e dialoghi dal carattere fortemente ironico, una trama che non si prende mai troppo sul serio ma gioca continuamente sul filo della comicità.

Gameplay, Just Cause 3 è ad oggi il free roaming più folle ed esplosivo realizzato, con centinaia di elementi che possono essere distrutti, nei modi più vari e creativi possibili. Questa capacità è data dai gadget a nostra disposizione, che possono essere utilizzati in combinazione per dei risultati davvero unici, e sempre originali. Alla base della struttura di gioco avremo a disposizione il rampino, in unione al paracadute e alla tuta alare, che regalano un insieme di possibilità di azione ed esplorazione enormi. La mappa di gioco, estesa e ampia, offre al giocatore decine di punti di interesse, tra la liberazione di accampamenti, la demolizione di pompe di benzina, statue, cartelloni propagandistici e stazioni di polizia, al soldo del dittatore. L’assoluta libertà di movimento si realizza anche nella possibilità di farsi recapitare, in ogni circostanza e zona, armi, elicotteri e carri armati, oltre alle diverse sfide da completare per potenziare specifiche abilità di Rico.

Grafica, dal punto di vista tecnico Just Cause 3 regala paesaggi dal forte impatto visivo, con colori caldi e accesi, e un’estensione della mappa di gioco varia e curata, dalle zone collinari sino all’oceano che circonda le isole. La resa dell’acqua e dei riflessi su di essa, insieme alle esplosioni, rappresentano la parte meglio realizzata a livello grafico. Il modello poligonale di Rico si attesta su ottimi livelli, così come le animazioni di gioco, diverse e credibili a seconda della circostanza. La distruttibilità dello scenario è un altro dei punti forte del titolo, con statue, edifici, cisterne che possono essere distrutte, nel modo più consono o originale possibile, grazie all’equipaggiamento del nostro protagonista. La resa visiva delle esplosioni, con nuvole di fumo e fuoco, e pezzi che volano ovunque restituiscono un motore fisico e grafico cinematografico, degno di molte produzioni d’azione apprezzate sul grande schermo.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione Il Tempio una storia di H.P. Lovecraft e Rotomago disegnato da Calvez Florent per NPE

Il Tempio è un fumetto annunciato in concomitanza con l’anniversario degli ottanta anni dalla morte di Howard Philips Lovecraft, ed uscito in tutte le fumetterie lo scorso 7 luglio, grazie alla casa editrice Nicola Pesce Editore. Questo fumetto è stato sceneggiato da Rotomago e i disegni sono il frutto del lavoro di Calvez Flore...

 

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni