X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Assassin's Creed Syndicate recensione videogame per PS4 e Xbox One: assassini nella Londra vittoriana

22/10/2015 14:00
Assassin's Creed Syndicate recensione videogame per PS4 Xbox One assassini nella Londra vittoriana

Assassin's Creed Syndicate è l'ultimo capitolo della famosa saga Ubisoft, ambientato questa volta nella capitale inglese. La riproduzione perfetta della Londra vittoriana e la possibilità di scegliere tra due personaggi, Jacob e Evie, porta novità nel gameplay e nella struttura delle missioni

Assassin’s Creed Syndicate games, il brand di Ubisoft più venduto e apprezzato dai videogiocatori porta il nome di Assassin’s Creed, saga nata nella scorsa generazione e che ha sùbito riscosso grande seguito e successo. Gli esordi della serie, di stampo medio-orientale e arrivati poi nel cuore del continente europeo con il secondo capitolo ambientato in Italia, ha creato un genere particolare, fatto di combattimenti corpo a corpo e parkour tra i tetti delle costruzioni cittadine. L’enorme dinamismo e cura nell’intrecciare realtà storiche e personaggi di fantasia ha creato un ecosistema credibile e sempre intrigante, sospeso tra le lotte passate e presenti degli Assassini e dei Templari, i due eterni nemici nel corso della storia.

Trama, Assassin’s Creed Syndicate non si discosta molto dal filone narrativo classico, incentrato sulle segrete e costanti azioni di sabotaggio della setta degli Assassini, contro il potere vigente nella capitale inglese, nelle mani di corporazioni dei Templari. Nel periodo storico scelto, quello del 1868, fatto di fabbriche e quartieri cittadini di operai, i due fratelli Frye arrivano in città, unendosi alla congrega degli Assassini. Il contatto di Henry Green li informa dello stato attuale delle cose, aiutandoli a costruire progressivamente una loro banda, i Rooks, in modo da prendere il controllo dei quartieri londinesi. Se l’obiettivo finale è quello di rovesciare il potere in mano ai Templari, le prime mosse partono da Whitechapel, dove comanda la gang dei Blighters.

Gameplay, come da consuetudine, anche in Assassin’s Creed Syndicate la città è divisa in quartieri e strade da percorrere, fra segreti da scovare e missioni, principali e secondarie, da affrontare. Una delle novità di questo nuovo capitolo risiede nella possibilità di scegliere tra due diversi personaggi di gioco, l’assassino Jacob o la più silenziosa sorella Evie. Ogni missione può così essere affrontata in due differenti maniere, con un approccio maggiormente d’azione o in modo più tattico e ponderato. Jacob ha a disposizione un arsela più vario e resiste meglio ai colpi, a differenza della meno resistente Evie, dotata però di un’enorme facilità di fuga e di nascondersi anche dopo esser stata scoperta dai nemici. Gli spazi più ampi della mappa hanno permesso inoltre l’introduzione dei combattimenti in carrozza, lungo le strade della Londra vittoriana, un’ulteriore introduzione avvenuta in Syndicate. L’ultima aggiunta risiede nel rampino, gadget che torna utile durante le fughe negli spazi più angusti della città, dove viene preferito al classico sistema parkour caratteristico della serie.

Grafica, Assassin’s Creed Syndicate riproduce fedelemente e in maniera perfetta la Londra del 1868, tra nuovi quartieri proletari e le zone più famose e riconoscibili della capitale inglese. Le strade sono affollate di persone, vestite secondo i costumi dell’epoca, e l’architettura è dettagliata e perfettamente in linea con quella vittoriana. Il lavoro artistico e storico, come sempre, risulta così estremamente efficace nel ricreare situazioni e atmosfere del periodo storico scelto, unite ad un impianto grafico ottimo. Il sistema di illuminazione è ulteriormente affinato rispetto al precedente episodio, e il fumo che esce da camini e tombini restituisce l’aria fumosa della seconda rivoluzione industriale. Le animazioni dei personaggi principali sono sempre fluide e piacevoli da vedere, oltre alle fattezze e ai costumi dei due protagonisti, realistici e splendidamente realizzati.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni