X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain videogame per PS4 e Xbox One: il saluto di Hideo Kojima

13/10/2015 14:00
Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain videogame per PS4 Xbox One il saluto di Hideo Kojima

Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain è l'ultimo capolavoro di Hideo Kojima per Konami, nella violenta resa dei conti di Big Boss. Grafica cinematografica e una struttura open-world portano novità nel gameplay della serie

Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain games, dopo mesi di discussioni e addii, l’ultima fatica di Hideo Kojima, creatore e ideatore della saga Metal Gear, arriva su PS4 e Xbox One. Una delle serie videoludiche più apprezzate a livello di critica e pubblico, nata nel 1997 su MSX2, compie un enorme balzo in avanti grazie ad un nuovo modo di concepire il brand Metal Gear Solid, consolidatosi negli anni con capolavori narrativi e tecnici. Le numerose novità, a livello di struttura e di missioni, portano uno sviluppo del gameplay non lineare, con una storia diluita nel corso delle decine di ore necessarie a completare l’avventura di Big Boss.

Trama, Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain parte dalla conclusione di Ground Zeroes, capitolo uscito lo scorso anno, vero e proprio antefatto alle vicende del quinto episodio. L’attacco alla base di Big Boss da parte di forze armate e lo scontro tra due elicotteri lo conduce in coma e, dopo nove anni, i suoi occhi tornano ad aprirsi. L’ospedale dove si trova il protagonista viene assalito da alcuni soldati con poteri paranormali, mentre Big Boss cerca di fuggire, strisciando, lungo gli asettici e luminosi corridoi. Metal Gear Solid 5 vede il ritorno di alcuni personaggi storici, tra cui Ocelot e Miller, più alcuni nuovi volti come il cecchino Quiet e la presenza della Mother Base, struttura al largo dell’oceano, base strategica di Big Boss e dei suoi Diamond Dogs.

Gameplay, Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain stravolge la struttura a corridoi e di ambienti dei vecchi capitoli, portando su schermo un mondo open-world da esplorare liberamente. Avremo così a disposizione due macro-regioni, Afghanistan e Somalia, dove strutture, edifici e punti di interesse possono essere affrontati durante missioni secondarie o della storia principale. L’intera narrativa si incastra alla perfezione nel mondo di gioco messo in piedi da Kojima, ricco e sempre credibile, che si modifica al nostro passaggio, tra animali catturati e collegamenti che vengono interrotti, per agire senza essere scoperti.

Grafica, il nuovo motore grafico proprietario Fox Engine viene sfruttato al massimo in Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain, attraverso ambientazioni curate nei minimi dettagli e dotate di un’illuminazione dinamica fotorealistica. Il ciclo giorno-notte regala scorci di arte videoludica, e le stesse condizioni ambientali vengono gestite in maniera dinamica, influendo sul gameplay e sulle nostre tattiche di infiltrazione. Dove il titolo riesce a sorprendere è comunque nei modelli dei protagonisti, silhouette dal taglio cinematografico, dalle espressioni facciali e mimiche eccellenti. Gli stessi volti, e la regia come sempre impeccabile, regalano un respiro hollywoodiano ad una delle maggiori produzioni nel campo videogaming, l’ultimo degno saluto di Hideo Kojima al brand Konami.

Metal Gear Online, una feature inserita la scorsa settimana, annunciata già da mesi e che espande l’esperienza di Metal Gear Solid 5 The Phantom Pain, è la nuova componente online. I giocatori potranno così scegliere fra tre differenti classi di personaggio, ognuna dotata delle sue caratteristiche e armamenti speciali. Salendo di livello potremo sbloccare nuovi gadget e armi, da utilizzare nelle modalità messe a disposizione da Konami. La proposta videoludica si esprime attraverso il classico deathmatch (Bounty Hunter), il recupero di specifici dispositivi da portare nella propria base (Cloak and Dagger), e il cattura e difendi l’avamposto (Comm Link). Le mappe di gioco sono in totale cinque, offrendo ampi spazi dove agire, per un approccio più action che stealth.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione Tokyo Ghost un futuro assuefatto alla tecnologia pubblicato dalla Bao Publishing

Tokyo Ghost vol.1, è la nuova graphic novel pubblicata dalla Bao Publishing lo scorso 16 marzo. In questo nuovo lavoro troviamo un futuro prossimo lontano da tutto quello che conosciamo, ma in qualche modo simile alla realtà che ci viene prospettata con il passare del tempo. Questa opera è stata un frutto congiunto tra Rick Rem...

 

Recensione Chinamen un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato da BeccoGiallo

Chinamen – Un secolo di Cinesi a Milano, è un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato dalla casa editrice BeccoGiallo. La storia inizia da quando sono arrivati per la prima volta in Italia per poi continuare lungo il corso del secolo, fino ad arrivare ad oggi. Il fumetto espone alcune delle storie pi&ugr...

 

Comics Guardiani della Galassia, il film a fumetti

Comics Guardiani della Galassia Vol. 2 raggiungerà le sale cinematografiche dalla fine del prossimo mese di aprile e vedrà ancora una volta protagonisti Zoe Saldana nelle verdi vesti di Gamora, Chris Pratt sarà Star-Lord mentre Karen Gillan vestirà nuovamente i panni di Nebula. Diverse sono state nel corso degli ultimi m...

 

Mass Effect Andromeda, recensione videogame per PS4 e Xbox One: l'inizio della fine

Mass Effect Andromeda è il videogioco sviluppato da Bioware e pubblicato sotto l’ala protettrice di Electronic Arts, che ha prelevato la saga dopo lo straordinario primo capitolo uscito originariamente su Xbox 360. La trilogia, pietra miliare della scorsa generazione, ha rappresentato un capolavoro all’interno dell’universo...

 

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica dai fumetti alla seconda stagione Tv

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica è la serie televisiva creata da Max Landis che esplora casi apparentemente inspiegabili che coinvolgono aspetti ed elementi soprannaturali. Due giovani che non hanno nulla in comune si ritrovano casualmente coinvolti in qualcosa di trascendentale ed interconnesso alla realtà e tra la ril...

 

IDW Publishing, Darkness Visible: il fumetto horror in cui umani e demoni convivono nel terrore reciproco

“Darkness Visible #2” esce il secondo numero della miniserie horror pubblicata da IDW Publishing. Il fumetto che ha debuttato a febbraio, conta sulla sceneggiatura di Mike Carey e Arvind Ethan David. I disegni sono a cura di Brendan Cahill, i colori di Joana Lafuente. "Darkness Visible" presenta uno scenario horror di natura fanta...

 

Una nuova graphic novel, Comment aborder les filles en soirées

L’Editore francese Urban Comics pubblica un albo dalle narrazioni intimiste che elabora uno dei quesiti più comuni del genere umano, come abbordare le ragazze alla sera. Viene mostrato uno spaccato della vita serale di giovani ragazzi e ragazze che amano conoscersi e flirtare con il relativo timore del rifiuto o della presunta inadegua...

 

Panini Comics, Star Wars 1 - Luke colpisce in ristampa: spazio e fantascienza nel fumetto bestseller

Panini Comics ristampa “Star Wars 1 - Luke colpisce” sotto l'etichetta di Star Wars Collection. L'edizione cartonata raccoglie i primi sei numeri della serie comics scritta da Jason Aaron e disegnata da John Cassaday. Dal debutto nel gennaio del 2015, il fumetto è diventato un bestseller con milioni di copie andate a ruba negli S...

 

I videogiochi ambientati su Marte: l'unione tra Pianeta Rosso e virtuale

Marte e i videogiochi, un connubio che negli ultimi anni ha partorito titoli e visioni interessanti, tra fantascienza distopica e segrete basi scientifiche, per produzioni che hanno sviscerato anime e pericoli del Pianeta Rosso. L’interesse decennale suscitato da Marte si è alimentato grazie a racconti e opere letterarie, che hanno sca...

 

Da Aliens: Defiance a Life - Non superare il limite: quando lo spazio si presta all'horror

"Aliens: Defiance”, la fortunata serie mensile targata Dark Horse, giunge al decimo numero dopo il debutto nell'aprile del 2016. La trama, temporalmente collocata tra il primo (1979) e il secondo film (1986) - rispettivamente diretti da Ridley Scott e James Cameron - ha come protagonista Zula Hendricks, colonial marine assegnata alla squadra...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni