X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Netflix stringe la mano alla compagnia telefonica Vodafone

23/09/2015 13:30
Netflix stringe la mano alla compagnia telefonica Vodafone

Dopo l'intesa con la Telecom il network Netflix prende accordi con la Vodafone per lo streaming di serie TV e show televisivi

Netflix. Dopo aver stretto l’alleanza con Telecom, Netflix prende accordi con Vodafone per il lancio della Tv online che dovrebbe debuttare ad ottobre. Il colossal telefonico nei prossimi giorno lancerà delle interessanti offerte promozionali che, oltre all’abbonamento a Netflix, prevederà l’acquisto di servizi 4G e Fibra. I clienti Vodafone avranno la possibilità di pagare l’abbonamento alla tv online attraverso il contratto Vodafone.

Intesa. L’accordo farà seguito ad altri progetti simili già firmati dalle due società nel Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Irlanda, Nuova Zelanda e, da ottobre, in Spagna. Ulteriori informazioni saranno comunque annunciati entro la fine dell’autunno, ma già da ora sappiamo che al momento del lancio nell’offerta sarà compresa serie tv originali targate Netflix come Marvel’s Daredevil, Sense8, Bloodline, Grace and Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt e Marco Polo, documentari, la docu-serie Chef’s Table, spettacoli e programmi di intrattenimento per bambini.

House of Cards. Per il rammarico dei fans della serie cult targata netflix, è da sottolineare che non House of cards, che in Italia rimane una esclusiva di Sky. L’abbonamento dovrebbe aggirarsi intorno ai 7,99 euro mensili per un dispositivo, 8,99 per due e 11,99 per quattro e permetterà di accedere con tutti i dispositivo all’intero catalogo di N Offerta. La maggior parte dell’offerta è purtroppo in inglese, anche se la società ci tiene a precisare che il servizio è geo localizzato e in grado di offrire programmi sottotitolati o doppiati.

Telecom. Oltre che la Vodafone, anche la rete telefonica Telecom offrirà il servizio televisivo. I clienti abbonati alla Tim potranno godere della visione di nuovi film e show per mezzo del set-top-box di Tim Vision. Risulta comunque improbabile che l’arrivo di Netflix metta sotto sopra il mercato italiano dove l’offerta è già colma e la banda larga non così efficiente. Basti pensare che in Francia, dove la Tv online ha debuttato il 15 settembre dell’anno passato le stime parlano di circa 500-700.000 abbonati. In Francia la multinazionale Usa con 62 milioni di clienti nel mondo ha scontato un portafoglio titoli ancora limitato e la tv di tutti i giorni ad oggi non ne ha sofferto.

Network. Netflix è una società statunitense nata nel 1997, che mette a disposizione un servizio di noleggio di DVD e videogiochi via Internet e, dal 2008, un ampio servizio di streaming online on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento.

La spedizione dei dischi avviene tramite il servizio postale, che viene utilizzato dai clienti anche per la restituzione. Colui che effettua l'abbonamento può tenere quanto vuole i DVD che riceve; esiste un limite massimo al numero di DVD noleggiabili contemporaneamente, determinato dal tipo di abbonamento sottoscritto. Nel momento in cui si riceve il plico contenente un disco, Netflix invia il primo contenuto disponibile tra quelli già sono stati richiesti dall'abbonato.

Dal 2010, con l'espansione dell'offert Netflix. Dopo aver stretto l’alleanza con Telecom, Netflix prende accordi con Vodafone per il lancio della Tv online che dovrebbe debuttare ad ottobre. Il colossal telefonico nei prossimi giorno lancerà delle interessanti offerte promozionali che, oltre all’abbonamento a Netflix, prevederà l’acquisto di servizi 4G e Fibra. I clienti Vodafone avranno la possibilità di pagare l’abbonamento alla tv online attraverso il contratto Vodafone.
Intesa. L’accordo farà seguito ad altri progetti simili già firmati dalle due società nel Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Irlanda, Nuova Zelanda e, da ottobre, in Spagna. Ulteriori informazioni saranno comunque annunciati entro la fine dell’autunno, ma già da ora sappiamo che al momento del lancio nell’offerta sarà compresa serie tv originali targate Netflix come Marvel’s Daredevil, Sense8, Bloodline, Grace and Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt e Marco Polo, documentari, la docu-serie Chef’s Table, spettacoli e programmi di intrattenimento per bambini.
House of Cards. Per il rammarico dei fans della serie cult targata netflix, è da sottolineare che non ci House of cards, che in Italia rimane una esclusiva di Sky. L’abbonamento dovrebbe aggirarsi intorno ai 7,99 euro mensili per un dispositivo, 8,99 per due e 11,99 per quattro e permetterà di accedere con tutti i dispositivo all’intero catalogo di Netflix. La maggior parte dell’offerta è purtroppo in inglese, ma la società ci tiene a precisare che il servizio è geo localizzato e in grado di offrire programmi sottotitolati o doppiati.
Anche Telecom offrirà il servizio televisivo. I clienti Tim potranno infatti vedere film e show attraverso il set-top-box di Tim Vision. Diffile che l’arrivo di Netflix sconvolga il mercato italiano dove l’offerta è già abbondante e la banda larga non così efficiente. In Francia, dove la Tv online ha debuttato il 15 settembre dello scorso anno, le stime parlano di circa 500-700.000 abbonati con la parte più bassa della forchetta come numero più probabile. L’obiettivo però è di raggiungere il 30% del mercato televisivo francesi entro il 2020/2025. Anche in Francia però la multinazionale Usa con 62 milioni di clienti nel mondo ha scontato un portafoglio titoli ancora limitato. E la tv tradizionale per ora non ne ha sofferto.

Nel 2002, con l'entra in gioco di altri paesi, in particolare nel Sudamerica e in Europa, e l'avvio di produzioni originali, Netflix ha registrato un veloce incremento di popolarità, superando nel addirittura i 50 milioni di abbonati, più di 35 dei quali negli Stati Uniti

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Power, il teaser della quarta stagione: debutto fissato per il 25 giugno

La quarta stagione della serie televisiva "Power" debutterà il 25 giugno 2017.  Il teaser pubblicato ieri sul canale YouTube di Starz propone alcune anticipazioni sul prosieguo del racconto. La nuova stagione sarà composta da dieci nuovi episodi della durata di un'ora. Power, la serie che ha ridefinito ...

 

Verissimo, il racconto di Paola Barale: 'Raz è stato un viaggio meraviglioso'

Paola Barale è tra gli ospiti della nuova puntata di "Verissimo", in onda su Canale 5 sabato 29 aprile 2017.  Nello studio del rotocalco televisivo condotto da Silvia Toffanin, la showgirl ha parlato del suo rapporto con Raz Degan, vincitore della dodicesima edizione de "L'isola dei famosi": "Raz è stato un viaggio meravigl...

 

Tutto può succedere, seconda stagione: intervista a Esther Elisha

La seconda stagione di “Tutto può succedere” torna questa sera su Rai 1 con una nuova puntata e prosegue nel raccontare le vicende che ruotano attorno alla famiglia Ferraro.  In occasione del compleanno di Max i suoi genitori assumono un singolare mago degli insetti per rendere la festa più dinamica. Tuttavia Alessan...

 

Soy Luna, seconda stagione: un video dal backstage racconta il sogno della protagonista

Sul canale YouTube DisneyChannelIT è stato pubblicato un video dal backstage del primo episodio della seconda stagione di "Soy Luna".  "Benvenuti nel sogno di Luna" - dichiara Ruggero Pasquarelli, interprete del personaggio di Matteo. "Al Jam&Roller c'è una festa dove la Roller band sta suonando" - spiega Karol Sevilla, la q...

 

Di padre in figlia, terza puntata: delusione e riscatto

La terza puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. Franca (Stefania Rocca) è intenzionata a partire con Jorge ma il timore delle ripercussioni su sua figlia Sofia (Demetra Bellina) a seguito del suo incosciente gesto nei confronti del fratello Antonio (Roberto Gudese) sping...

 

Life in pieces, una sitcom per ogni generazione: intervista all'attrice Angelique Cabral

La sitcom statunitense creata da Justin Alder e intitolata “Life in Pieces” ha debuttato in Italia su Fox nel maggio 2016. Leggi la trama Abbiamo intervistato l’attrice Angelique Cabral, interprete del personaggio di Colleen.  D: La serie rappresenta situazioni esilaranti. Come può essere definita la famig...

 

Di padre in figlia, seconda puntata: tra aspettative e realtà

La seconda puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. La narrazione riprende agli inizi degli anni Settanta. I sedicenni Sofia e Antonio Franza mostrano differenti espressioni della loro condizione adolescenziale. Sul ragazzo ricadono le aspettative di suo padre Giovanni (Alessio Boni), il q...

 

Made in Sud, 'si tende ancor di più allo show di varietà': intervista a Paolo Caiazzo

Il programma televisivo "Made in Sud" torna domani sera su Rai 2 con una nuova puntata.  Abbiamo intervistato Paolo Caiazzo, volto storico della trasmissione. D: Da anni sei nel cast artistico di "Made in Sud", cosa rende la nuova edizione diversa dalle precedenti? R: Effettivamente ho visto nascere il progetto quando era soltanto un l...

 

Serie tv più viste negli USA: 'NCIS: New Orleans' si avvicina al secondo posto

NCIS occupa la prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il ventunesimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "One Book, Two Covers" e diretto da Terrence O'Hara, ha registrato 13.32 milioni di spettatori.  Secondo posto per "Bull". Il diciannovesimo episodio, intitol...

 

Chicago P.D., lo sceneggiatore Matt Olmstead lascerà la serie tv dopo la quarta stagione

"Chicago P.D.", spin-off di "Chicago Fire", sta per subire un'importante perdita: stando al sito Deadline, lo sceneggiatore Matt Olmstead abbandonerà la serie al termine della quarta stagione e ancora non è noto chi sarà a rimpiazzarlo. Olmstead, che è anche produttore esecutivo della serie madre, di "Chicago Med" e di "...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni