X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Non uccidere: Miriam Leone in una trama che giunge fino alla sua infanzia

11/09/2015 21:34
Non uccidere Miriam Leone in una trama che giunge fino alla sua infanzia

Nella serie tv "Non uccidere" in onda su Rai 3 Miriam Leone percorre una trama che giunge fino alla sua infanzia.

Non Uccidere è la fiction ora in onda su Rai Tre, con Miriam Leone e Monica Guerritore, che analizza il rapporto tra una poliziotta e il suo passato.

Trama. La vicenda segue Valeria Ferro (Leone), Ispettore per la Squadra Omicidi della Mobile di Torino: appassionata del suo lavoro, sembra non avere altri interessi oltre quelli professionali. Il suo carattere forte che potrebbe essere causato anche da un trauma familiare.

Infatti quando Valeria era piccola la madre Lucia (Guerritore)  uccise il marito, mentre lei assisteva al gesto. Valeria è cresciuta da sola con il fratello Giacomo e lo zio Giulio, mentre la madre era in prigione. La donna collabora con Giorgio Lombardi, suo superiore e anche l’uomo che quindici anni prima arrestò la madre Lucia.

Cast. La fiction è diretta da Giuseppe Gagliardi, che ha già lavorato alla serie tv “1992” sempre interpretata da Miriam Leone. La serie è composta da 12 episodi, in ognuno die quali sono affrontati 12 casi che si ispirano alla recente cronaca nera: i delitti sono maturati spesso tra persone che si sono amate giungendo poi a odiarsi, in balìa di gelosie, vendette o anche raptus momentanei.

La serie è creata da Claudio Corbucci, e vede nel cast anche Thomas Trabacchi, Gigio Alberti, Matteo Martari e Luca Terracciano.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elio Grimani
Home
 
Personaggi correlati
Monica Guerritore, Miriam Leone



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Raoul Bova: contadino nel nuovo film e smemorato in Fratelli unici con Luca Argentero

Raoul Bova sarà al cinema con Luca Argentero nel film “Fratelli unici” di Alessio Maria Federici, nelle sale dal 2 settembre 2014 e prodotto da Rai Cinema. La trama del film Fratelli unici. La vicenda ruota attorno a Pietro (Raoul Bova), che da uomo affermato deve convivere con l’odiato fratello Francesco (Luca Argentero)....

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni