X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Marco Polo: la serie tv farà parte dello sterminato catalogo di offerte di Netflix Italia

13/08/2015 12:00
Marco Polo la serie tv farà parte dello sterminato catalogo di offerte di Netflix Italia

Con il suo budget di 90 milioni di dollari e i suoi set internazionali, la serie è stata più volte definita il "Game of Thrones" di Netflix. Dieci episodi che raccontano le avventure del primo travel blogger della Storia alla corte del condottiero mongolo Kublai Khan

Marco PoloMarco Polo” è una serie televisiva statunitense di genere storico ideata da John Fusco, che ha debuttato il 12 dicembre 2014 sul servizio di streaming Netflix. Nel corso di dieci episodi vengono raccontati gli anni trascorsi da Marco Polo alla corte di Kublai Khan, condottiero mongolo Kublai Khan e fondatore della dinastia Yuan, che durò dal 1271 al 1368. La serie è stata già rinnovata per una seconda stagione, e sarà disponibile su Netflix Italia a partire da ottobre, insieme ad altri prodotti di punta come “Marvel's Daredevil, “Bloodline”, “Sense8” e “Unbreakable Kimmy Schmidt”. La serie è stata girata tra Italia, Kazakhstan e i nuovi studi Pinewood in Malesia. Produce la Weinstein Company.

Trama E' il 1274: Marco Polo, al seguito del padre Niccolò e dello zio Matteo, intraprende un viaggio che lo conduce fin nel cuore dell'Impero Mongolo, presso la corte di Kublai Khan. Abbandonato come ostaggio dal padre e dallo zio per avere libero accesso alla Via della Seta, Marco entra a far parte della corte di Khublai, immergendosi sempre di più nella cultura dell'Asia Orientale. Entrato nelle grazie del Khan, è testimone dei tentativi di Kublai di tenere insieme ed espandere ulteriormente il suo sterminato impero, tra cospirazioni, lotte di potere e il conflitto in corso con l'ormai decadente Dinastia Song, ultimo baluardo dell'Impero cinese contro la potenza mongolica.

Cast Il ruolo di Marco Polo è stato affidato a Lorenzo Richelmy, giovane italiano che ha partecipato a prodotti nostrani come la serie tv “I Liceali” e “Sotto una buona stella” di Carlo Verdone. Pierfrancesco Favino e Corrado Invernizzi interpretano Niccolò e Matteo, rispettivamente padre e zio di Marco Polo. Il resto del cast vede ovviamente soprattutto attori orientali, con Joan Chen (attrice diventata famosa sulla scena internazionale dopo essere apparsa ne “L'ultimo imperatore”) nelle regali vesti di Chabi, imperatrice della Cina e consorte di Kublai Khan, interpretato da Benedict Wong.

ProduzioneMarco Polo” viene originariamente sviluppata da Starz, che ne annuncia l'acquisto a gennaio 2012. Dopo aver tentato più volte di iniziare le riprese in Cina, il progetto viene riconsegnato alla casa di produzione originale, The Weinstein Company, e poi acquistato da Netflix, che commissiona la produzione di 10 episodi per un costo totale di circa 90 milioni di dollari. Il servizio di streaming annuncia ufficialmente la serie a gennaio 2014, insieme alla notizia che i registi e produttori esecutivi della serie Joachim Rønning e Espen Sandberg avrebbero diretto l'episodio pilota.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Pierfrancesco Favino
Serie TV correlate
Daredevil



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Piefrancesco Favino: ingrassato e in canottiera è il criminale Mimmo nel film 'Senza nessuna pietà'

Pierfrancesco Favino, canottiera, qualche chilo di troppo e barba lunga, così si presenta nel film 'Senza nessuna pietà' l'opera prima di Michele Alhaiqu che uscirà l'11 settembre. Nel film l'attore interpreta un criminale che cerca di redimersi. Trama film 'Senza nessuna pietà'. Mimmo (Pierfrancesco Favino) &egrav...

 

Pierfrancesco Favino, family man come Brad Pitt e Clay Regazzoni in Rush di Ron Howard

Pierfrancesco Favino ha affiancato il mitico Brad Pitt in “World war Z” e dice di essere, come lui, un “family man”, ossia un papà protettivo e accudente con le sue due figlie. L'esperienza lavorativa vissuta accanto all'intramontabile sex symbol di Hollywood gli è piaciuta: lo definisce umanamente piacevole e ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni