X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Insidious 3 - L'inizio recensione film, il terrore ritorna dal mondo dei fantasmi

03/06/2015 13:00
Insidious 3 - L'inizio recensione film il terrore ritorna dal mondo dei fantasmi

Insidious 3 - L'inizio, Leigh Whannell dirige il terzo capitolo della saga horror iniziata nel 2011, un prequel che racconta la terrificante storia di una teenager e della sua famiglia, perseguitati da un'oscura presenza.

Insidious 3 - L’inizio film scritto e diretto da Leigh Whannell, già attore in tutti i capitoli (compreso quest’ultimo) e produttore della saga di Saw.

Insidious 3 - L’inizio trama. Quinn Brenner è una ragazzina speciale, vuole contattare la madre morta recentemente e quindi decide di rivolgersi ad una sensitiva consigliatale: Elise Rainier. Quest’ultima accetta con riluttanza di utilizzare ancora le sue capacità, ma vista la gentilezza e sofferenza della ragazza cerca di contattare la madre. Entrata nell’Altrove si accorge però che c’è qualcosa di strano che vuole entrare in contatto con la giovane, un’entità malvagia che niente ha a che vedere con la madre. La invita quindi a non provare mai più a contattare il genitore defunto per nessun motivo, altrimenti il demone avrebbe potuto liberarsi. Tornata a casa inizia a sentire strane presenza nella propria camera, voci sussurrate, ombre dietro alle tende e porte che si aprono da sole: è l’inizio di un nuovo incubo.

Insidious 3 - L’inizio recensione. Torna con ancora più misteri la saga che sta spaventando il mondo dal 2011, con un terzo capitolo ambientato pochi mesi prima dei fatti accaduti alla famiglia Lambert. Si ripresentano dunque i tratti distintivi del franchise, ovvero il contesto casalingo che si fa spettrale, i continui viaggi nell’Altrove (luogo da cui provengono tutti i fantasmi) e la presenza constante di colpi di scena. Questo prequel riesce a ritrovare il ritmo del primo titolo, con atmosfere sempre più inquietanti e un intreccio con i precedenti film molto intrigante: si ripresenta la terribile Sposa in nero, il fantasma che tormenta fin da bambino Josh Lambert, che la stessa Elise cercherà di scacciare in seguito e che è stato protagonista di “Insidious - Oltre i confini del male”. La presenza di alcuni buchi narrativi lascia molti spiragli per le speranze di coloro che desiderano la continuazione della serie; le prime scene del film lasciano intendere che tratterà le vicende del piccolo Josh quando ha scoperto di poter comunicare con i morti. Un ottimo esordio alla regia per Leigh Whannell, che dopo l’esperienza acquisita da attore e produttore in Saw, ha saputo trasmettere alla sua opera prima una buona dose di suspense e terrore, elementi necessari per candidarlo a miglior horror dell’estate.

Insidious 3 - L’inizio cast. La giovane protagonista Quinn è impersonata da Stefanie Scott (Nemici per la pelle), mentre Dermot Mulroney (I segreti di Osage County) veste i panni del padre che farà di tutto per salvarla. La sensitiva Elise Rainer è interpretata da Lin Shaye (Ouija), l’unica insieme a Barbara Hershey (Il cigno nero) ad essere presente in tutti e tre le pellicole.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Lin Shaye



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni