X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Brooklyn Film Festival, l'edizione 2015 fino al 7 giugno

30/05/2015 08:00
Brooklyn Film Festival l'edizione 2015 fino al 7 giugno

Il Brooklyn Film Festival si svolge dal 29 maggio al 7 giugno 2015. Quest'anno la kermesse, nata per promuovere le produzioni indipendenti internazionali, celebra la sua 18esima edizione.

Brooklyn Film Festival 2015. Il Brooklyn Film Festival, in programma dal 29 maggio al 7 giugno a Brooklyn, New York, celebra quest’anno la sua 18esima edizione. La kermesse, iniziata da Marco Ursino, Susan Mackell, Abe Schrager e Mario Pegoraro nel 1998, è specializzata nella promozione di produzioni indipendenti internazionali, al fine di promuovere registi indipendenti. La sede del festival è a South 4th Street, a Williamsburg.

Brooklyn Film Festival 2015, il programma. Sono ben 109 le pellicole, arrivare da 29 Paesi diversi, che saranno presentate al Brooklyn Film Festival 2015. I film sono divisi in 6 categorie principali. La lineup prevede: “Narrative Feature” (che comprende ad esempio le opere “But Not For Me”, di Ryan Carmichael; “Funny Bunny”, di Alison Bagnall; “Inferno”, di Vinko Möderndorfer); “Narrative Short” (“16MMonster”, di Jacob Kindlon; “Disappear”, di Simon Direen & Kaz Ceh; “Pet Therapy”, di Catherine Orchard); “Documentary Feature” (“Chameleon”, di Ryan Mullins; “I Am Thor”, di Ryan Wise; “Placebo” di Abhay Kumar); “Documentary Short” (“Born Into This”, di Lea Scruggs & Sean Ryon; “First lesson”, di Nick Paley & Dawn Kim; “Mr. Gold”, di Brian Carlson); “Animation” (“Big Bag”, di Ricardo Martin Coloma; “Boles”, di Špela Čadež; “Mario”, di Tess Martin) e per finire “Experimental” (“Golden Age”, di Maija Blåfield; “Listen”, di Monteith Mccollum; “My Name Is Franco And I Like Dark Chocolat”, di Silvia De Gennaro).

Brooklyn Film Festival 2015, Silvia De Gennaro. C’è anche un po’ di Italia al Brooklyn Film Festival, grazie alla partecipazione di Silvia De Gennaro. La De Gennaro ha iniziato la sua attività artistica con la pittura astratta. Negli ultimi quindici anni ha lavorato con la fotografia digitale, video arte e animazione, partecipando a numerosi festival internazionali in tutto il mondo. A Brooklyn presenta il suo lavoro, “Mi chiamo Franco e mi piace il cioccolato fondente” (“My Name Is Franco And I Like Dark Chocolat”), un corto d’animazione di 7 minuti scritto, diretto e montato da lei stessa, presentato nella sezione “Experimental”. My Name Is Franco And I Like Dark Chocolat è ambientato bel 2033: i social network hanno reso Internet il luogo delle identità collettive, che si perdono in una informe identità globale. Il protagonista decide così di disconnettersi dalla rete per trovare se stesso.

Brooklyn Film Festival, Bryce J. Renninger. Sarà una kermesse illuminante. Ne è convinto Bryce J. Renninger, direttore della Programmazione del Brooklyn Film Festival, che al sito web shootonline.com ha confidato: “L’edizione 2015 ha molti film fantastici di registi locali, capaci di mostrare le diverse visioni creative di registi della nostra città”. Renninger ha quindi aggiunto: “I lavori presentati esemplificando il tema di quest'anno, che è quello di illuminare il pubblico con opere ricche di intelligenza e ingegno”.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 

Cosa regalano a Natale le star

Per le persone cosiddette normali, i regali consistono in oggetti di prezzo variabile: un libro, una sciarpa, nelle occasioni speciali un orologio, magari un gioiello. Raramente capita che qualcuno ci sorprenda il giorno del nostro compleanno regalandoci una Porsche. Quando parliamo di celebrità, questi parametri si rovesciano. Le star del ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni