X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Louisiana - The Other Side recensione film, da Cannes il documentario di Minervini

28/05/2015 09:00
Louisiana - The Other Side recensione film da Cannes il documentario di Minervini

Louisiana (The Other Side), Roberto Minervini presenta al Festival di Cannes un documentario drammatico che racconta una società allo sbando tra droga e armi.

Louisiana (The Other Side) film diretto da Roberto Minervini, scritto insieme a Denise Ping Lee, presentato nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2015.

Louisiana (The Other Side) trama. In un luogo dimenticato da Dio e dalla società, vive una comunità composta da persone disagiate, che vivono nell’illegalità e nell’anarchia; reduci di guerra, drogati, alcolizzati, donne incinta che ballano la lap dance, bambini con un futuro compromesso, paramilitari che attendono la rivoluzione e la morte di Obama. In mezzo a questa fauna vive Mark, succube di una dipendenza da droga chimica, innamorato follemente della propria ragazza e della madre. Vuole uscire da questo incubo, ma non sa come fare. 

Louisiana (The Other Side) recensione. Dopo quella che viene considerata la “trilogia del Texas”, Roberto Minervini decide di spostarsi nei luoghi dove era cresciuto Todd, il padre del protagonista del suo ultimo lavoro, esplorando dunque la Louisiana del Nord. Si addentra fin dal primo fotogramma nell’intimità di Mark, inquadrandolo nudo in una selva alle prime luci del giorno; Il ragazzo è distrutto dall’anfetamina, che riproduce nella sua cucina-laboratorio come un vero chimico e con altrettanta abilità inietta nella sua vena e in quella degli altri. Mark è l’espressione di una comunità arrabbiata, abbandonata dallo Stato, lasciata a marcire nella sua povertà sia economica che culturale. Eppure sopravvive una certa forma di rivalsa, le persone hanno voglia di ribellarsi a questa condizione, ma inevitabilmente ricadono nei loro distruttivi paradisi artificiali, veloci e facili da raggiungere. Questo documentario assume evidentemente dei tratti politici, di forte critica e denuncia, che si fa massima nella seconda parte, quando si entra in contatto con un gruppo paramilitare assetato di rivoluzione, la cui unica principale volontà è veder far saltare la testa di Obama, e magari qualcuno auspica l’avvento di una donna al potere. Sono persone che si barricano nel fanatismo per creare l’altro lato e sopravvivere, per se stessi e per le proprie famiglie, l’ultimo vero baluardo del loro mondo. Minervini riesce però sempre a dare uno sguardo amorevole verso i suoi protagonisti, che per quanto abbiano dei tratti cupi e scabrosi, vivono di emozioni come uomini e donne qualsiasi. E quando gli chiedono come abbia fatto a sceglierli lui risponde: “La scelta finale dei protagonisti è avvenuta in modo naturale. I personaggi sono emersi per la loro voglia di essere ascoltati. Ed ognuno con il proprio modo di essere: alcuni gridando la propria sofferenza, altri mostrandosi per quello che sono come la donna incinta o il ragazzo che sogna di essere soldato; le azioni o i corpi di questi personaggi silenziosi valgono più di mille parole”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film L'amore criminale

L’amore criminale (“Unforgettable”) è il film di Denise Di Novi con Rosario Dawson, Katherine Heigl e Geoff Stults. Nella scena in cui Tessa Connover (Katherine Heigl) cerca di far restare la figlia Lily su un pericolo cavallo, e la nuova compagna del marito Julia Banks (Rosario Dawson) la dissuade si mostra già la ...

 

Elton John: il produttore di 'Gnomeo & Juliet: Sherlock Gnomes' è in via di guarigione

Elton John, il cantate e produttore inglese ha rischiato la vita per aver contratto un’infezione batterica in Sud America. “Durante un recente tour di successo del Sud America, Elton ha contratto un'infezione batterica dannosa e insolita”, ha affermato un portavoce dell’artista in un comunicato diramato lunedì 24 apr...

 

Film più visti della settimana: 'Fast & Furious 8' e 'Baby Boss' mantengono immutata la classifica

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 aprile 2017 conferma al primo posto il film “Fast & Furious 8” (“The Fate of the Furious”, 163.304.635 dollari): Dom Toretto a causa di una seducente Cipher tradisce la famiglia e gli amici tentano di redimerlo (leggi la recensione). Al secondo posto...

 

Recensione del film La tenerezza

La tenerezza è il film di Gianni Amelio nelle sale. Nel cast ci sono Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi (leggi l'articolo sull'incontro con il cast) Il film esplora come l’incosciente che è fuori di noi possa segnarci. Così il protagonista Lorenzo (un compatto Renato...

 

L'inganno, immagini dell'infrazione dei tabù nel video del film con Nicole Kidman

È stato pubblicato un nuovo trailer del film “L’inganno”, diretto da Sofia Coppola. Nel trailer si mostra Martha Farnsworth (Nicole Kidman) che gestisce un collegio: arriva John McBurney (Colin Farrell) un soldato trovato nei paraggi, e le giovani cominciano a provare attrazione per lui. Da Edwina Dabney (Kirsten Dunst) a ...

 

Tribeca Film Festival, 'siamo attenti a ciò che emerge': intervista a Tammie Rosen

Il Tribeca Film Festival si svolge a New York fino al 30 aprile. Fondato nel 2002 da Robert De Niro e Craig Hatkoff negli anni si è sviluppato fino a presentare film come “Insomnia", “La leggenda degli uomini straordinari”, “Spider-Man 3” e “The Avengers”. Nel 2016 il vincitore è stato “...

 

Erin Moran, aveva recitato anche al cinema l'attrice scomparsa protagonista di 'Happy Days'

Erin Moran, attrice che nella  sitcom "Happy Days"  interpretava il personaggio di Joanie Cunningham è scomparsa all’età di cinquantasei anni. L’attrice originaria di Burbank è stata trovata morta in una roulotte nella contea di Harrison, nell'Indiana. Ancora sono ignote le cause della morte, per cui si a...

 

Intervista all'attore Emrhys Cooper: dal film 'Kushuthara' al prossimo 'Nosferatu'

Mauxa ha intervistato Emrhys Cooper, protagonista del film “Kushuthara: Pattern of Love”, uscito negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e diretto da Karma Deki. Cooper ha lavorato anche a serie tv come “Mistresses”, “Vanity”. D. Nel film “Kushuthara”, nel ruolo di Charlie. Come ti sei avvicinato a ques...

 

Jack Nicholson, sarà nel remake del film 'Toni Erdmann' l'attore che compie 80 anni

Jack Nicholson, l’attore che compie oggi ottanta anni ha recitato in 65 film. Tra le pellicole emblematiche a cui ha lavorato ci sono “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975),  “Shining” (1980), “Easy Rider” (1969), “Chinatown” (1974), “The Departed - Il bene e il male&rdquo...

 

The Divergent Series: Ascendant, la saga si chiuderà con un film per la TV

Con un annuncio senza precedenti, l’anno scorso la Lionsgate ha rivelato che il quarto capitolo della saga “Divergent”, inizialmente intitolato “The Divergent Series: Ascendant” sarebbe diventato un film per la TV, “Ascendant”, magari da concepirsi come episodio pilota di un’ipotetica serie spin-off. ...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni