X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Project Cars recensione game per PS4 e Xbox One: la simulazione automobilistica

12/05/2015 14:00
Project Cars recensione game per PS4 Xbox One la simulazione automobilistica

Il gioco di guida dei creatori di Shift arriva su PS4 e Xbox One con un comprato grafico fortemente spettacolare, e una struttura che sintetizza l'universo automobilistico

Project Cars games, nel mondo console due titoli di guida, uno per Playstation e l’altro per Xbox, si sono contesi nel corso degli anni lo scettro di miglior gioco automobilistico simulativo. Se Gran Turismo ha avuto dalla sua l’enorme numero di vetture e tracciati, Forza Motorsport ha invece sempre proposto un modello di guida maggiormente realistico, con danni e fisica sicuramente più curati della concorrenza. L’esperimento degli Slighty Mad Studios, creatori della serie Shift, cerca di indirizzarsi verso tutti gli amanti delle quattro ruote, grazie ad un sistema di guida e di fisica molto sviluppate. Project Cars è un inno all’automobilismo, curato in ogni minimo dettaglio e che presenta moltissime sfumature di guida e carriera, cercando di regalare una visione quanto più possibile completa del mondo di gara.

Project Cars gameplay, il punto focale dell’esperienza di gioco è senza ombra di dubbio il modello di guida, e la fisica di auto e circuiti. Il feeling rimandato dalle varie condizioni ambientali, consumo gomme e carburante, e le asperità dell’asfalto si riproducono alla perfezione pad alla mano o, ancora meglio, se per mezzo di un volante force feedback. La difficoltà nel tenere in pista la macchina, specie senza aiuti, ci conduce in un vortice di soddisfazione e continua voglia di migliorare le nostre traiettorie, grazie ad una giocabilità profondamente strutturata. Ogni vettura ha il suo specifico comportamento, e se il numero totale delle macchine è leggermente esiguo (per un totale di 67), ognuna possiede caratteristiche pienamente in linea con quelle reali.
Le infinite possibilità di modifiche tecniche, unite alle svariate modalità di gioco e meteorologiche, vengono sublimate nella curatissima carriera, dove esploriamo i circa trenta circuiti reali, oltre le varianti degli stessi.

Project Cars carriera, lo slogan del titolo, “fatto da guidatori e indirizzato a guidatori”, trova un’ulteriore conferma nella modalità carriera, divisa in tre differenti sezioni. Si può così scegliere se partire dalle basi, con l’ascesa verso il titolo partendo dalla categoria Kart, oppure se difendere il campionato per tre stagioni di fila, o competere per più discipline. In ogni scelta, avremo comunque particolari obiettivi e specialità da affrontare, seguendo le orme di famosi campioni automobilistici, come Lewis Hamilton nel primo caso, o di Michael Schumacher e Pastrana negli altri due.

Project Cars grafica, una delle caratteristiche che saltano subito all’occhio è l’estrema cura nel dettaglio di auto e nel numero stesso di quest’ultime su tracciato. Affrontare una gara, in circuiti storici come Le Mans o Spa, e vedere ben 40 vetture contemporaneamente in pista, mosse da un’ottima intelligenza artificiale, conferisce al titolo un’incredibile sensazione di realismo. Unire tutto questo al meteo dinamico, composto da qualsiasi sfumatura di tempo, e al ciclo giorno/notte, con relativo impatto sulle prestazioni, porta Project Cars nell’olimpo delle possibilità tecniche offerte. Di contro, le piste non sono curate tutte allo stesso modo, e bordopista ed elementi di contorno sono abbastanza sottotono, così come un’effetto sfocatura che infastidisce non poco durante le curve. L’enorme quantità di macchine e di meteo variabile influisce in ugual misura anche sulla fluidità del titolo, che spesso si trova a rallentare nelle situazioni più concitate o in particolari situazioni di gioco.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Stifled, recensione videogame per PlayStation VR

Stifled è un videogioco che nasce da un progetto di alcuni studenti di Singapore, talmente interessante da attirare l’interesse di Sony, che ne ha promosso lo sviluppo e la successiva pubblicazione su PS4 e PS VR. Le idee del team Gattai Games si sono sposate con il visore di realtà virtuale, grazie all’originale utilizzo ...

 

Call of Duty WWII, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Call of Duty: WWII è il videogioco sviluppato da Sledgehammer Games e pubblicato da Activision Blizzard, uno sparatutto che ripercorre le tappe e gli eventi cruciali della Seconda Guerra Mondiale. La serie di Call of Duty ha rappresentato nell’era Xbox 360/PlayStation 3 la massima espressione degli FPS, con un’eccellenza raggiunt...

 

Recensione Lazaretto il nuovo fumetto horror della casa editrice BOOM! Studios

Lazaretto è la nuova serie di fumetti della BOOM! Studios, il primo numero è uscito lo scorso settembre e avrà una cadenza mensile. Lazaretto sarà composta da un totale di cinque numeri e in questo mese di novembre è arrivato nelle fumetterie americane il numero tre. La nuova serie è stata scritta da Clay M...

 

Empress il fumetto di Mark Miller e Stuart Immonen da cui è stato tratto il film

Empress è il fumetto scritto e disegnato da Mark Millar e Stuart Immonen. Questo albo in America è stato pubblicato dalla Icon, proprietà Marvel Comics, mentre in Italia è arrivato nel giugno scorso grazie alla Panini Comics. Dal fumetto di Millar e Immonen è stato tratto un film che presto sarà disponibile...

 

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni