X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

International Women's Film Festival Dortmund-Colonia, l'edizione 2015 volge al termine

18/04/2015 08:00
International Women's Film Festival Dortmund-Colonia l'edizione 2015 volge al termine

La decima edizione dell'International Women's Film Festival, in programma fino al 19 Aprile in Germania, quest'anno ha posto l'accento sul comfort.

International Women's Film Festival 2015. L’International Women's Film Festival è stato ideato per promuovere diversi concorsi ed evidenziare il lavoro di registe e direttrici della fotografia di sesso femminile. Negli ultimi anni, infatti, le donne hanno acquisito molte posizioni rilevanti, sia creative che direttive, in tutti i settori della produzione cinematografica. Quest’anno si celebre ala decima edizione della kermesse.

International Women's Film Festival 2015, Comfort. Il tema principale su cui si sofferma l’International Women's Film Festival 2015 è il comfort, cioè il desiderio di comodità dell’essere umano, qui inteso come intenzione di migliorare il proprio tenore di vita. La kermesse considera inoltre come il divario tra ricchi e poveri continua ad allargarsi: solo l'1% della popolazione mondiale, infatti, possiede il 50% della ricchezza del mondo: Chi paga per il benessere, il comfort delle persone che vivono nelle benestanti società? Dato che il lavoro viene prima del comfort, il festival invita a domandarsi a quali condizioni lavoriamo e come il tutto influisce particolare la situazione delle donne. Sotto lo slogan “Comfort”, dunque, un’analisi attenta della società dei lavoratori con particolare riferimento alla situazione delle donne nel mondo del cinema.

International Women's Film Festival 2015, programma. L’International Women's Film Festival alterna, su base biennale, l'International Best Debut, cioè il concorso di lungometraggi che si volge a Colonia ed è riservato alle giovani registe di talento, con l'International Feature Film Competition, che si svolge a Dortmund ed è riservato alle artiste con alle spalle un periodo più lungo di creatività. Come di consueto, nella sua sezione tematica, il festival presenta una selezione di 90 film in tutti i generi - dal breve video, pubblicità e saggio per la funzione più piena lunghezza o documentario.

International Women's Film Festival 2015, gli Award. Per quanto riguarda i premi assegnati a Dortmund c’è l’International Feature Film Award (al vincitore vanno 15.000 euro), il Dortmund Documentary Film Award (10.000 euro) e l’Audience Award (1.000 euro). Per quanto riguardo i premi assegnati a Colonia troviamo l’International Debut Fiction Feature Film Award (10.000 euro), il National Directors of Photography Award (5.000 euro) e l’Audience Award (1.000 euro).

International Women's Film Festival 2015, i film in competizione. A contendersi i premi dei film in concorso all’International Women's Film Festival 2015 sono “Eden”, di Mia Hansen-Løve; “Futatsume No Mado”, di Naomi Kawase; “Ella”, di Libia Stella Gómez; “Red Rose”, di Sepideh Farsi; “”Body”, di Małgorzata Szumowska; “Pelo Malo”, di Mariana Rondón; “”Love Island”, di Jasmila Žbanic; “Frailer”, di Mijke de Jong. La giuria di questa sezione è composta da Kate Kinninmont, Amal Ramsis e Lena Stolze.

International Women's Film Festival 2015, i film della sezione Comfort. Sono diverse le sezioni tematiche dell’. “Life´s a Bitch”, in cui vengono presentati i lavori indentarti sul lato oscuro della vita bella; “No More Comfort”, dove sono presenti opere che parlano di schizofrenia. La sezione “Broken Landscapes” pone l’attenzione su processi pieni di contraddizioni e interruzioni, ponendo la questione “chi siamo e che cosa siamo”; i sette film della sezione “Dreams Rewired” collegano la motivazione con la mobilitazione. “9 to 5” racconta l'alienazione del lavoro. Le trisezioni di “Ruhr local” pongono l’accento sulle condizioni in cui le donne nella Ruhr lavoravano e gestivano le famiglie. “Rosa Porten” pone l’accento sull’omonima attrice, sceneggiatrice e resta del cinema muto. “Imaging an Image” sancisce la fotografia come prova, inganno e propaganda. “The All-Nighter” propone corti e animazioni sul tema del comfort. Chiude “Always Together”, che pone l’accento sulla famiglia.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Kolma, il nuovo film con Daisy Ridley prodotto da J.J. Abrams

Dopo averne lanciato la carriera, J.J. Abrams si sta impegnando molto per ampliare la filmografia di Daisy Ridley. Le strade dei due si sono incrociate per la prima volta grazie al settimo capitolo della saga di Star Wars, “Il risveglio della forza”, e il destino li sta portando spesso a rincontrarsi. È di questi mesi, infatti, l...

 

Marilyn Monroe, vendute all'asta le foto dell'attrice incinta sul set de 'Gli spostati'

Alcune foto di Marilyn Monroe incinta sono state vendute all’asta per 2240 dollari. Si tratta di immagini rare in cui l’attrice si fa fotografare l’8 luglio 1960 fuori dai Fox Studios, in una pausa dalla lavorazione del film “Gli spostati”. Le foto erano conservate dalla più cara amico della star, Frieda Hull ...

 

Walking Out, il film con Matt Bomer e Bill Pullman: intervista al regista Andrew Smith

Walking Out è il film di Alex & Andrew Smith che ha partecipato in concorso al Sundance Film Festival. Nel cast ci sono Matt Bomer, Bill Pullman, Alex Neustaedter e il giovane Josh Wiggins. Il primo aiuto regista è l'italiano Edoardo Ferretti.  La storia racconta del quattordicenne David (Wiggins) che viaggia con riluttanza ...

 

1 Night, il film su una notte in hotel

1 Night è il film drammatico e romantico di Minhal Baig, nelle sale statunitensi e che sta ottenendo già delle bune critiche. La trama segue Elizabeth, trentenne che deve decidere se salvare il suo rapporto deludente con Drew. Nel frattempo Bea, un’adolescente con molte preoccupazioni si riavvicina all’introverso amico An...

 

Recensione del film Manchester by the Sea

Manchester by the Sea è il film di Kenneth Lonergan con Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler e Lucas Hedges. Già dall’inizio il film patisce una lentezza nell’indugiare in dettagli, come la scena iniziale in cui Lee Chandler (Affleck) è in un bar, seduto dietro i bancone, mentre scruta due avventori che ...

 

Steven Spielberg, girerà in Umbria ed Emilia Romagna il nuovo film tratto da una storia vera

Steven Spielberg girerà in Umbria, Lazio ed Emilia Romagna il prossimo film “The Kidnapping of Edgardo Mortara”. Le riprese inizieranno ad aprile 2017. La pellicola racconta del rapimento di Edgardo Mortara, giovane ragazzo ebreo che a Bologna nel 1858 è battezzato in segreto: quando si scopre l’accaduto, è s...

 

Maze Runner – La rivelazione, le riprese del terzo capitolo con un anno di ritardo

Dopo quasi un anno di silenzio, le riprese di “Maze Runner – La rivelazione”, terzo capitolo della saga tratta dai libri di James Dashner, starebbero finalmente per iniziare. A dimostrarlo sono alcune foto che il regista Wes Ball ha postato in questi ultimi giorni sul suo account Twitter, documentando la sua esplorazione del nuovo...

 

Recensione del film Moonlight

Moonlight è un film di Barry Jenkins, con Trevante Rhodes, Janelle Monáe, Naomie Harris e André Holland. La produzione di Dede Gardner e Jeremy Kleiner per la Plan B Entertainment di proprietà di Brad Pitt non sbaglia argomenti: già si era confrontata con “12 anni schiavo” (2013) , “Selma”...

 

Recensione del film Resident Evil: The Final Chapter

Paul Thomas Anderson sa oltrepassare i limiti dell’azione collegandoli con ghermiti elementi personali. Nei primi tre minuti del film da lui diretto “Resident Evil: The Final Chapter" vediamo una bambina, Alice essere affetta da invecchiamento precoce; un bambino che sembra moribondo e che all’improvviso azzanna l’uomo che c...

 

Film più visti della settimana in USA: svettano 'The LEGO Batman Movie' e '50 sfumature di nero'

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 febbraio 2017 vede al primo posto “The LEGO Batman Movie” (55.635.000 dollari): il film d’animazione vede Batman collaborare con i colleghi per fronteggiare l’attacco Gotham City (leggi l'intervista al doppiatore Alessandro Sperduti). Al secondo posto c&...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni