X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

International Women's Film Festival Dortmund-Colonia, l'edizione 2015 volge al termine

18/04/2015 08:00
International Women's Film Festival Dortmund-Colonia l'edizione 2015 volge al termine

La decima edizione dell'International Women's Film Festival, in programma fino al 19 Aprile in Germania, quest'anno ha posto l'accento sul comfort.

International Women's Film Festival 2015. L’International Women's Film Festival è stato ideato per promuovere diversi concorsi ed evidenziare il lavoro di registe e direttrici della fotografia di sesso femminile. Negli ultimi anni, infatti, le donne hanno acquisito molte posizioni rilevanti, sia creative che direttive, in tutti i settori della produzione cinematografica. Quest’anno si celebre ala decima edizione della kermesse.

International Women's Film Festival 2015, Comfort. Il tema principale su cui si sofferma l’International Women's Film Festival 2015 è il comfort, cioè il desiderio di comodità dell’essere umano, qui inteso come intenzione di migliorare il proprio tenore di vita. La kermesse considera inoltre come il divario tra ricchi e poveri continua ad allargarsi: solo l'1% della popolazione mondiale, infatti, possiede il 50% della ricchezza del mondo: Chi paga per il benessere, il comfort delle persone che vivono nelle benestanti società? Dato che il lavoro viene prima del comfort, il festival invita a domandarsi a quali condizioni lavoriamo e come il tutto influisce particolare la situazione delle donne. Sotto lo slogan “Comfort”, dunque, un’analisi attenta della società dei lavoratori con particolare riferimento alla situazione delle donne nel mondo del cinema.

International Women's Film Festival 2015, programma. L’International Women's Film Festival alterna, su base biennale, l'International Best Debut, cioè il concorso di lungometraggi che si volge a Colonia ed è riservato alle giovani registe di talento, con l'International Feature Film Competition, che si svolge a Dortmund ed è riservato alle artiste con alle spalle un periodo più lungo di creatività. Come di consueto, nella sua sezione tematica, il festival presenta una selezione di 90 film in tutti i generi - dal breve video, pubblicità e saggio per la funzione più piena lunghezza o documentario.

International Women's Film Festival 2015, gli Award. Per quanto riguarda i premi assegnati a Dortmund c’è l’International Feature Film Award (al vincitore vanno 15.000 euro), il Dortmund Documentary Film Award (10.000 euro) e l’Audience Award (1.000 euro). Per quanto riguardo i premi assegnati a Colonia troviamo l’International Debut Fiction Feature Film Award (10.000 euro), il National Directors of Photography Award (5.000 euro) e l’Audience Award (1.000 euro).

International Women's Film Festival 2015, i film in competizione. A contendersi i premi dei film in concorso all’International Women's Film Festival 2015 sono “Eden”, di Mia Hansen-Løve; “Futatsume No Mado”, di Naomi Kawase; “Ella”, di Libia Stella Gómez; “Red Rose”, di Sepideh Farsi; “”Body”, di Małgorzata Szumowska; “Pelo Malo”, di Mariana Rondón; “”Love Island”, di Jasmila Žbanic; “Frailer”, di Mijke de Jong. La giuria di questa sezione è composta da Kate Kinninmont, Amal Ramsis e Lena Stolze.

International Women's Film Festival 2015, i film della sezione Comfort. Sono diverse le sezioni tematiche dell’. “Life´s a Bitch”, in cui vengono presentati i lavori indentarti sul lato oscuro della vita bella; “No More Comfort”, dove sono presenti opere che parlano di schizofrenia. La sezione “Broken Landscapes” pone l’attenzione su processi pieni di contraddizioni e interruzioni, ponendo la questione “chi siamo e che cosa siamo”; i sette film della sezione “Dreams Rewired” collegano la motivazione con la mobilitazione. “9 to 5” racconta l'alienazione del lavoro. Le trisezioni di “Ruhr local” pongono l’accento sulle condizioni in cui le donne nella Ruhr lavoravano e gestivano le famiglie. “Rosa Porten” pone l’accento sull’omonima attrice, sceneggiatrice e resta del cinema muto. “Imaging an Image” sancisce la fotografia come prova, inganno e propaganda. “The All-Nighter” propone corti e animazioni sul tema del comfort. Chiude “Always Together”, che pone l’accento sulla famiglia.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Icarus, il film sullo scandalo sportivo del doping

Icarus è il documentario di Bryan Fogel disponibile on-demand, che racconta uno degli grandi scandali sportivi più recenti. Bryan Fogel per scoprire come gli atleti possano continuare a camuffare l’assunzione di sostanze dopanti, ha usato alcune sostanze e poi si è sottoposto ai alcuni test. Fogel è un cicli...

 

Il fantasma di mezzanotte, il film horror sulla diffidenza

Il fantasma di mezzanotte (“The ci and The Cannavaro”) è il film del 1939 diretto da Elliott Nugen, che usciva in questi giorni in Italia. Dieci anni dopo la morte del milionario Cyrus Norman, il suo avvocato Crosby e i suoi sei parenti giungono al suo castello gotico nel sobborgo vicino a New Orleans. Devono ascoltare la lettur...

 

Festival di Venezia 2017, première del film di Jean Rouch ambientato in città

Al Festival di Venezia 2017 sarà proiettato “Cousin, cousine” (“Cugino, cugina”, 1985-1987), cortometraggio dell’etnografo Jean Rouch girato nella città veneta. Il cortometraggio (lungo 34 minuti) vede Mariama e Damouré, due cugini che giungono a Venezia per cercare una reliquia persa molto tempo ...

 

Beautiful – The Carole King Musical diventa un film prodotto da Tom Hanks

La Sony si occuperà dell’adattamento cinematografico di “Beautiful: The Carole King Musical”. Douglas McGrath, autore del libretto originale, scriverà la sceneggiatura; Tom Hanks e Gary Goetzma, tramite la loro Playton, produrranno la pellicola insieme a Paul Blake, già produttore della versione teatrale. La ...

 

Dwayne Johnson e lo sceneggiatore Evan Spiliotopoulos in un film su Genghis Khan

Evan Spiliotopoulos, sceneggiatore del film “La bella e la bestia" (leggi l’intervista) e “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” (leggi l’intervista) lavorerà ad un film su Genghis Khan. La Universal Pictures ha infatti acquistato uno script di avventura scritto dal stesso Evan Spiliotopoulos, che ha come...

 

Brian De Palma, il nuovo film 'Domino' con Nikolaj Coster-Waldau

Brian De Palma per il nuovo film “Domino” sceglie un argomento europeo, quello degli attacchi terroristici. Ma ciò che si nota soprattutto è la scelta di un cast divenuto famoso per le serie televisive. “Domino” è infatti una pellicola che ha come protagonista Nikolaj Coster-Waldau, che nella saga &ldqu...

 

Leonardo DiCaprio interpreterà in un film il pittore Leonardo Da Vinci

Leonardo DiCaprio interpreterà Leonardo Da Vinci in un biopic. La Paramount sarà produttrice del film, che è tratto dal libro del biografo Walter Isaacson, il quale ha già lavorato alle biografie di Steve Jobs e Albert Einstein. L’idea del film è dello stesso DiCaprio, che risale a dei racconti paterni. In...

 

Film più visti della settimana, 'Annabelle: Creation' è al primo posto

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dall’11 al 13 agosto 2017 vede al primo posto l’horror “Annabelle: Creation” (35.040.000 dollari): Samuel Mullins, fabbricante di bambole con la moglie ospita delle ragazze a casa sua, che saranno loro il bersaglio della creatura posseduta dalla bambola Annabelle. Al...

 

Ce qui nous lie, tre fratelli e un vigneto per il film di successo in Francia

Ce qui nous lie è il film di Cédric Klapisch ambientato in un vigneto della Borgogna, dove tre fratelli si riuniscono. È uno dei film di maggiore successo in Francia, avendo incassato 4,5 milioni di euro in due mesi (è uscito il 14 giugno 2017). Nel cast ci sono Pio Marmaï, Ana Girardot e François Civil...

 

Professor Marston & The Wonder Women, prima immagine del film

È stata diffusa la prima immagine del film “Professor Marston & The Wonder Women” (leggi l’articolo su Moulton Marston e le origini di Wonder Woman). La pellicola racconta la storia reale dello psicologo di Harvard Dr. William Moulton Marston, che creò il personaggio di Wonder Woman negli anni '40. Marston era a...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni