X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Ho ucciso Napoleone, Micaela Ramazzotti glaciale manager in cerca di vendetta

26/03/2015 13:00
Ho ucciso Napoleone Micaela Ramazzotti glaciale manager in cerca di vendetta

Ho ucciso Napoleone, Micaela Ramazzotti interpreta una cinica donna di mondo nella nuova commedia di Giorgia Farina: amori segreti, tradimenti e tanti colpi di scena.

Ho ucciso Napoleone film diretto da Giorgia Farina, scritto insieme a Federica Pontremoli; una produzione Bibi Film con Rai Cinema.

Ho ucciso Napoleone trama. La vita perfetta di Anita, spietata dirigente di un’importante casa farmaceutica, nel giro di poche si sgretola inesorabilmente. Il medico le ha appena detto di essere al quarto mese di gravidanza, motivo per il quale non può nemmeno decidere di abortire. La cosa peggiore è che il padre di questo bambino è un uomo sposato con due figlie, nonché il capo dell’azienda dove lavora. Per finire, appena tornata a casa, si ritrova anche una lettera di licenziamento senza apparenti motivi. Anita però è una donna assolutamente fredda e calcolatrice, non ha la minima intenzione di far passare tutto sotto silenzio, pretende che ogni cosa torni esattamente come prima. Per questo, insieme a un gruppo di strambe amiche e ad un timido avvocato della sua azienda, escogita un raffinato piano di vendetta. Intanto il tempo passa, la pancia cresce, e anche la glaciale Anita inizierà a sciogliersi, diventando una persona diversa. Ma anche in quel momento sorgerà un problema.

Ho ucciso Napoleone recensione. Che Giorgia Farina amasse le donne con i cosiddetti "attributi" si era capito già dalla sua prima pellicola, Amiche da morire, ma il livello di freddezza e cinicità raggiunti dalla protagonista in questo film la rende più paragonabile ad un robot di ultima generazione, che ad un essere umano. Anita è una donna in carriera, sicura che per avere successo nella vita serva essere come un “sofficino congelato”, priva di ogni emozione, senza bambini che la ostacolino, senza un uomo stabile e con un posto di lavoro al top. Quando tutto il suo castello di carta crolla, si ritrova a essere una femme fatale, una vendicatrice a metà tra il Conte di Montecristo e il più recente Frank Underwood della nota serie House of Cards: vuole ottenere il massimo, sia la “testa” dei suoi boia, che ritornare ai vertici della sua azienda. Da qui inizia la genesi del suo cambiamento: la protagonista ritroverà (non senza fatica) un lato di sé finora celato, quello squisitamente femminile. Ed è proprio nel momento in cui la vita della donna sembra svoltare in meglio, quello in cui il film cambia completamente, acuendo inaspettatamente i propri toni noir e concludendo con una mezz’ora ricca di suspense e colpi di scena. Una pellicola che è dunque di difficile definizione, ma che valutando la cornice si potrebbe definire semplicemente commedia. In questa realtà eterogenea si muove con destrezza Micaela Ramazzotti, vera anima dell’opera, capace di interpretazioni diametralmente opposte e cambi di personalità degni della miglior Miranda Priestly (alias sua maestà Meryl Streep) ne Il diavolo veste Prada; un confronto non da poco per un’attrice, ma assolutamente degno per una delle punte di diamante del cinema nostrano.

Ho ucciso Napoleone cast. Micaela Ramazzotti (Il nome del figlio) è la glaciale Anita, mentre Adriano Giannini (Senza nessuna pietà) impersona il suo amante-capo, nonché futuro padre del figlio. Libero de Rienzo (Smetto quando voglio) interpreta l’avvocato Biagio, che aiuterà Anita nell’impresa insieme alle irriducibili amiche del parco: Elena Sofia Ricci (Allacciate le cinture), Iaia Forte (La grande bellezza), Thony (Tutti i santi giorni) e Monica Nappo (Magnifica presenza).

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Micaela Ramazzotti
Serie TV correlate
House of Cards
Libri correlati
Il Conte di Montecristo



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Ho ucciso Napoleone, Micaela Ramazzotti nel nuovo film di Giorgia Farina

Ho ucciso Napoleone film commedia. Ho ucciso Napoleone è un film commedia italiano del 2015, diretto dalla giovane regista e sceneggiatrice italiana Giorgia Farina (1985), su una sua sceneggiatura. La pellicola è montata da Esmeralda Calabria mentre le musiche sono di Andrea Farri. "Ho ucciso Napoleone", prodotto da Bibi Film con Rai ...

 

Il nome del figlio recensione film, Alessandro Gassmann e Micaela Ramazzotti in una commedia frizzante tra le mura domestiche

Il nome del figlio film diretto da Francesca Archibugi (Questione di cuore) e sceneggiato insieme a Francesco Piccolo, tratto dalla pièce teatrale “Le prénom” di Alexandre De la Atellière e Matthieu Delaporte.  Il nome del figlio trama. La serata inizia come tante altre, una cena in casa di Betta, insegnante...

 

Micaela Ramazzotti in Il nome del figlio, prima commedia di Francesca Archibugi

Micaela Ramazzotti ultime news. Micaela Ramazzotti, moglie del regista Paolo Virzì  festeggia 35 anni proprio oggi, sabato 17 gennaio. Un compleanno speciale per una delle attrici più acclamate del panorama italiano, che sta iniziando il 2015 nel migliore dei modi, al cinema. Oltre al film “Il nome del figlio”, in usc...

 

Cannes 2014, Micaela Ramazzotti: attrice in Più buio di mezzanotte e autrice piccante per l'Archibugi

Più buio di mezzanotte è il film di Sebastiano Riso presentato al festival di Cannes, ne la Semaine de la critique. La protagonista femminile è Micaela Ramazzotti. La trama. La vicenda ruota attorno a Davide, ragazzo di quattordici anni che però nell’aspetto ha qualcosa di diverso dagli altri coetanei. Somiglia ad...

 

Festival di Cannes, Micaela Ramazzotti è Rita nel film scelto per la Semaine de la Critique

Festival di Cannes. L'annuale kermesse cinematografica, giunta alla sessantasettesima edizione, inserisce il film “Più buio di mezzanotte”, firmato alla regia da Sebastiano Riso ed onorato dalla partecipazione straordinaria dell'attrice Micaela Ramazzotti, nella lista delle opere selezionate per la Semaine de la Critique. Pi&ugr...

 

'Un matrimonio', serie tv con Micaela Ramazzotti in onda il 29 dicembre

Pupi Avati, uno dei registi più celebri e apprezzati del panorama cinematografico italiano (grande successo di pubblico e critica hanno ottenuto le sue commedie romantiche "Ma quando arrivano le ragazze?" e "La seconda notte di nozze"), si dedicherà al piccolo schermo. Debutta infatti in tv dietro la macchina da presa per “U...

 

Micaela Ramazzotti, nel film ‘Il nome del figlio’ della Archibugi e nel provocante ‘Anni felici’ di Lucchetti

Micaela Ramazzotti sarà al cinema dal 3 ottobre con “Anni felici”, film di Daniele Lucchetti con Kim Rossi Stuart, Martina Gedeck, Niccolò Calvagna, Samuel Garofalo e Benedetta Buccellato. La trama è ambientata nel 1974 e ruota attorno a Guido, artista romano che vorrebbe essere d'avanguardia ma che a causa delle ...

 

Daniele Luchetti, sceglie un film che parla dritto alla pancia e al cuore del pubblico

Daniele Luchetti torna alla regia con un lungometraggio che racconta una storia ambientata nel 1974: Guido, impersonato dall'attore romano Kim Rossi Stuart, è uno scultore che vorrebbe essere d'avanguardia, però si sente intrappolato in una famiglia troppo borghese e presente. Sua moglie Serena (Micaela Ramazzotti) non ama l'arte, ma ...

 

Recensione film Posti in piedi in Paradiso, quando la crisi non fa commedia

La vicenda di tre sfortunati divorziati che nel 2012 in preda alla crisi lavorativa cercano di dividersi le spese dell’affitto e da qui si susseguono problematiche varie, con tanto di avvenente cardiologa Gloria che insinua l’imbranato protagonista Ulisse pare già vista. Solo alcune mimiche sono degne del miglior Carlo Verdone i...

 

Festival di Roma 2011, 4° giorno con Cesare Cremonini e Micaela Ramazzotti

Sempre nel concorso, ieri sono stati proiettati tre film. Voyez comme ils dansent di Claude Miller racconta la vicenda di Lise, regista francese  che attraversa il Canada in treno per ritrovare Alexandra, ultima compagna del suo ex-marito, clown e performer di fama mondiale scomparso nel nulla. Entrambe tentano di comprendere come l’uomo...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni