X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Così Lontano, Così Vicino. Il 'Nuovo' Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi, l'edizione 2015 fino al 31 marzo

14/03/2015 08:00
Così Lontano Così Vicino. Il 'Nuovo' Cinema Tedesco di Ieri di Oggi l'edizione 2015 fi

In occasione di "Torino Incontra Berlino", il Museo Nazionale del Cinema presenta fino 31 marzo 2015 la rassegna "Così Lontano Così Vicino. Il "Nuovo" Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi", mettendo a confronto il cinema tedesco della Junger Deutscher Film con quello degli ultimi dieci anni.

Così Lontano, Così Vicino. Il "Nuovo" Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi 2015. In occasione di Torino incontra Berlino 2015, il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con Deutsche Kinemathek e Goethe-Institut Turin, ha organizzato dal 4 al 31 marzo al Cinema Massimo la rassegna "Così lontano, così vicino. Il 'nuovo' cinema tedesco di ieri e di oggi”, che mette a confronto il cinema tedesco della Junger Deutscher Film con quello degli ultimi dieci anni.

Così Lontano, Così Vicino. Il "Nuovo" Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi 2015, il programma. La ricca rassegna viaggia perciò seguendo un doppio binario, con un focus particolare sul regista contemporaneo Christian Petzold (in uscita nelle sale cinematografiche col suo nuovo film “Il segreto del suo volto”) e sulla generazione che, negli anni '60-'70, ha espresso autori del calibro di Kluge, Herzog, Fassbinder, Straub e Reitz. Ha inaugurato la retrospettiva la proiezione della pellicola "La sicurezza interna” di Christian Petzold (v.o. sott. it.), lo scorso mercoledì 4 marzo alle ore 18.

Fermi a metà strada, Andreas Dresen. Nell’articolato programma proposto al pubblico, trova spazio il film "Fermi a metà strada" (“Halt auf freier Strecke”), diretto nel 2011 dal Andreas Dresen e in programma in v.o. sott. it. il 14 marzo alle ore 22.30. La pellicola racconta le vicende di Frank e Simone, una coppia felicemente sposata che vive con i loro quattro figli in una villetta a schiera, in periferia. La loro esistenza viene però sconvolta da una drammatico fatto: Frank viene colpito da un tumore al cervello. “Fermi a metà strada” ha vinto il premio per il miglior film della sezione “Un Certain Regard” al 64º Festival di Cannes, ex aequo con “Arirang” di Kim Ki-duk.

Classici: I turbamenti del giovane Torless, Alice nella città. Tra i classici della rassegna “Così Lontano Così Vicino. Il "Nuovo" Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi”, segnaliamo due pellicole in particolare. La prima, in programmazione domenica 22 marzo, è "I turbamenti del giovane Torless" (“Die Verwirrungen des Zoglings Torless”, 1966), film di Volker Schlondorff in bianconero in v.o. sott. it. e tratto dal romanzo di Musil: si tratta di una minuziosa registrazione dei rituali sadici che scandiscono la convivenza tra studenti, lagnati tra loro da morbose passioni. La seconda pellicola, in programmazione sabato 28 marzo, è "Alice nella città" (“Alice in den Stadten”), film di Wim Wenders in bianconero in v.o. sott. it: il film narra la vicenda di Felix, un giornalista e fotografo tedesco che torna in Europa dopo un soggiorno in America. All’aeroporto, però, una donna lo prega di portare sua figlia in Olanda.

Drammi famigliari: La moglie del poliziotto, Cosa resta. Tra le pellicole tedesche più recenti della rassegna “Così Lontano, Così Vicino. Il "Nuovo" Cinema Tedesco di Ieri e di Oggi”, segnaliamo invece due film che condividono i tratti fallimentari del modello famigliare borghese. Il primo è "La moglie del poliziotto" ("Die Frau des Polizisten", 2013, v.o. sott. it) di Philip Groning, pellicola che racconta la storia di un poliziotto, della moglie e del figlio. Il polioztto presto diventerà violento, e la famiglia andrà letteralmente a pezzi, sgretolandosi. Il secondo film si intitola "Cosa resta" ("Was bleibt", 2012, v.o. sott. it) di Hans-Christian Schmid, pellicola che narra il fine settimana imprevedibile e pieno di tensioni di una famiglia borghese tedesca. Quando i due figli vanno a far visita ai genitori, infatti, scoprono che la madre, da tempo depressa, ha deciso di smettere ogni cura.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 

Altri articoli Home

Recensione del film L'amore criminale

L’amore criminale (“Unforgettable”) è il film di Denise Di Novi con Rosario Dawson, Katherine Heigl e Geoff Stults. Nella scena in cui Tessa Connover (Katherine Heigl) cerca di far restare la figlia Lily su un pericolo cavallo, e la nuova compagna del marito Julia Banks (Rosario Dawson) la dissuade si mostra già la ...

 

Elton John: il produttore di 'Gnomeo & Juliet: Sherlock Gnomes' è in via di guarigione

Elton John, il cantate e produttore inglese ha rischiato la vita per aver contratto un’infezione batterica in Sud America. “Durante un recente tour di successo del Sud America, Elton ha contratto un'infezione batterica dannosa e insolita”, ha affermato un portavoce dell’artista in un comunicato diramato lunedì 24 apr...

 

Film più visti della settimana: 'Fast & Furious 8' e 'Baby Boss' mantengono immutata la classifica

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 21 al 23 aprile 2017 conferma al primo posto il film “Fast & Furious 8” (“The Fate of the Furious”, 163.304.635 dollari): Dom Toretto a causa di una seducente Cipher tradisce la famiglia e gli amici tentano di redimerlo (leggi la recensione). Al secondo posto...

 

Recensione del film La tenerezza

La tenerezza è il film di Gianni Amelio nelle sale. Nel cast ci sono Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi (leggi l'articolo sull'incontro con il cast) Il film esplora come l’incosciente che è fuori di noi possa segnarci. Così il protagonista Lorenzo (un compatto Renato...

 

L'inganno, immagini dell'infrazione dei tabù nel video del film con Nicole Kidman

È stato pubblicato un nuovo trailer del film “L’inganno”, diretto da Sofia Coppola. Nel trailer si mostra Martha Farnsworth (Nicole Kidman) che gestisce un collegio: arriva John McBurney (Colin Farrell) un soldato trovato nei paraggi, e le giovani cominciano a provare attrazione per lui. Da Edwina Dabney (Kirsten Dunst) a ...

 

Tribeca Film Festival, 'siamo attenti a ciò che emerge': intervista a Tammie Rosen

Il Tribeca Film Festival si svolge a New York fino al 30 aprile. Fondato nel 2002 da Robert De Niro e Craig Hatkoff negli anni si è sviluppato fino a presentare film come “Insomnia", “La leggenda degli uomini straordinari”, “Spider-Man 3” e “The Avengers”. Nel 2016 il vincitore è stato “...

 

Erin Moran, aveva recitato anche al cinema l'attrice scomparsa protagonista di 'Happy Days'

Erin Moran, attrice che nella  sitcom "Happy Days"  interpretava il personaggio di Joanie Cunningham è scomparsa all’età di cinquantasei anni. L’attrice originaria di Burbank è stata trovata morta in una roulotte nella contea di Harrison, nell'Indiana. Ancora sono ignote le cause della morte, per cui si a...

 

Intervista all'attore Emrhys Cooper: dal film 'Kushuthara' al prossimo 'Nosferatu'

Mauxa ha intervistato Emrhys Cooper, protagonista del film “Kushuthara: Pattern of Love”, uscito negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e diretto da Karma Deki. Cooper ha lavorato anche a serie tv come “Mistresses”, “Vanity”. D. Nel film “Kushuthara”, nel ruolo di Charlie. Come ti sei avvicinato a ques...

 

Jack Nicholson, sarà nel remake del film 'Toni Erdmann' l'attore che compie 80 anni

Jack Nicholson, l’attore che compie oggi ottanta anni ha recitato in 65 film. Tra le pellicole emblematiche a cui ha lavorato ci sono “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (1975),  “Shining” (1980), “Easy Rider” (1969), “Chinatown” (1974), “The Departed - Il bene e il male&rdquo...

 

The Divergent Series: Ascendant, la saga si chiuderà con un film per la TV

Con un annuncio senza precedenti, l’anno scorso la Lionsgate ha rivelato che il quarto capitolo della saga “Divergent”, inizialmente intitolato “The Divergent Series: Ascendant” sarebbe diventato un film per la TV, “Ascendant”, magari da concepirsi come episodio pilota di un’ipotetica serie spin-off. ...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni