X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Order 1886 recensione game per PS4: licantropi e umani nella Londra vittoriana

24/02/2015 14:00
The Order 1886 recensione game per PS4 licantropi umani nella Londra vittoriana

L'esclusiva di maggior importanza di Sony arriva a compimento con una grafica cinematografica e un gameplay da sparatutto in terza persona. Il 2015 si apre così nella Londra di fine Ottocento, in una visione alternativa e cupa della capitale inglese

The Order 1886 games, il lancio di un nuovo franchise targato Sony crea sempre enormi aspettative e attese, soprattutto se contraddistinto da una grafica e ambientazioni davvero intriganti. Il lavoro della casa di sviluppo Ready at Dawn, fondata tra gli altri dall’italiano Andrea Pessino nel 2003, ha da subito attirato le attenzioni del pubblico per una cura estetica impressionante, con una campagna marketing fortemente incentrata sull’aspetto cinematografico del titolo.

The Order 1886 trama, il gioco ci mette nei panni di Galahad, membro dell’Ordine dei cavalieri. L’istituzione, da secoli, svolge il compito di garantire la stabilità e prosperità dell’Inghilterra sedando qualsiasi azione ribelle, e mantenendo un equilibrio tra umani e creature mezzo-sangue. Le azioni si svolgeranno nel cuore di una Londra riprodotta fedelmente, con al centro della vicenda personaggi inventati ed altri realmente esisti, unendo così mito e fantasia.

The Order 1886 gameplay, il titolo alterna fasi da sparatutto in terza persona, con la possibilità di usare le varie coperture, ad altre dove bisogna seguire i comandi che appariranno su schermo, sulla falsariga di un Heavy Rain. Questo ibrido, interessante da un punto di vista narrativo e di sviluppo della storia, spezza però eccessivamente le fasi di combattimento, che sembrano quasi essere un mero decoro all’impianto generale. La varietà viene così data solamente dalle diverse armi tecnologiche messe a disposizione da Nikola Tesla, che rendono maggiormente interessanti le fasi da sparatutto, altrimenti piatte dal punto di vista del gameplay.

The Order 1886 grafica, tecnicamente il titolo regala una magnificenza visiva senza precedenti, su qualsiasi piattaforma. L’impianto grafico si presenta da subito massiccio, con una cura per i modelli poligonali dei personaggi fuori scala, con dettagli, animazioni e movenze al limite del cinematografico. Lo stesso risultato lo abbiamo durante i vari scontri e filmati, dove il titolo mostra espressione facciali e resa di pelle, barba e capelli davvero impressionante, in costante movimento a seconda delle condizioni ambientali. La direzione artistica del titolo, in una Londra vittoriana alternativa, regala scorci e un’architettura fortemente ricercata, piena di paesaggi e visuali di sicuro impatto. Il formato, con le bande nere sopra e sotto, tipico dell’esperienza cinematografica, si unisce ad un filtro grafico che restituisce l’atmosfera fumosa e sporca della capitale inglese di fine Ottocento. La resa dei vari materiali, dagli interni in legno e pieni di decori e tappeti, agli edifici in mattoni e ai vestiti dei personaggi, regalano una sensazione di fotorealismo incredibile. Il sistema di illuminazione, sempre dinamico e che reagisce ad ogni fattore esterno, così come i riflessi su vetri e pozzanghere, completano il quadro di una produzione perfetta dal punto di vista tecnico.

The Order 1886 recensione, il gioco Ready at Dawn unisce aspetti di eccellenza ad altri decisamente mediocri, sintetizzabili in un gameplay abbastanza piatto e anonimo e ad una longevità molto contenuta. Storia, ambientazioni e personaggi risultano invece convincenti, seppure il titolo fornisca più domande che risposte da un punto di vista narrativo. La cura riposta nell’impianto tecnico, dalla grafica al sonoro interamente in italiano, si impone prepotentemente, e da subito, agli occhi dei giocatori, per le strade e i palazzi della Londra di fine Ottocento, rivisitata in chiave fantasy e cupa. The Order 1886 rappresenta così, ad oggi, il prodotto esteticamente migliore disponibile su PS4 e su qualsiasi altra piattaforma di gioco, divenendo uno standard tecnico nell’ambito videoludico.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Mass Effect Andromeda, recensione videogame per PS4 e Xbox One: l'inizio della fine

Mass Effect Andromeda è il videogioco sviluppato da Bioware e pubblicato sotto l’ala protettrice di Electronic Arts, che ha prelevato la saga dopo lo straordinario primo capitolo uscito originariamente su Xbox 360. La trilogia, pietra miliare della scorsa generazione, ha rappresentato un capolavoro all’interno dell’universo...

 

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica dai fumetti alla seconda stagione Tv

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica è la serie televisiva creata da Max Landis che esplora casi apparentemente inspiegabili che coinvolgono aspetti ed elementi soprannaturali. Due giovani che non hanno nulla in comune si ritrovano casualmente coinvolti in qualcosa di trascendentale ed interconnesso alla realtà e tra la ril...

 

IDW Publishing, Darkness Visible: il fumetto horror in cui umani e demoni convivono nel terrore reciproco

“Darkness Visible #2” esce il secondo numero della miniserie horror pubblicata da IDW Publishing. Il fumetto che ha debuttato a febbraio, conta sulla sceneggiatura di Mike Carey e Arvind Ethan David. I disegni sono a cura di Brendan Cahill, i colori di Joana Lafuente. "Darkness Visible" presenta uno scenario horror di natura fanta...

 

Una nuova graphic novel, Comment aborder les filles en soirées

L’Editore francese Urban Comics pubblica un albo dalle narrazioni intimiste che elabora uno dei quesiti più comuni del genere umano, come abbordare le ragazze alla sera. Viene mostrato uno spaccato della vita serale di giovani ragazzi e ragazze che amano conoscersi e flirtare con il relativo timore del rifiuto o della presunta inadegua...

 

Panini Comics, Star Wars 1 - Luke colpisce in ristampa: spazio e fantascienza nel fumetto bestseller

Panini Comics ristampa “Star Wars 1 - Luke colpisce” sotto l'etichetta di Star Wars Collection. L'edizione cartonata raccoglie i primi sei numeri della serie comics scritta da Jason Aaron e disegnata da John Cassaday. Dal debutto nel gennaio del 2015, il fumetto è diventato un bestseller con milioni di copie andate a ruba negli S...

 

I videogiochi ambientati su Marte: l'unione tra Pianeta Rosso e virtuale

Marte e i videogiochi, un connubio che negli ultimi anni ha partorito titoli e visioni interessanti, tra fantascienza distopica e segrete basi scientifiche, per produzioni che hanno sviscerato anime e pericoli del Pianeta Rosso. L’interesse decennale suscitato da Marte si è alimentato grazie a racconti e opere letterarie, che hanno sca...

 

Da Aliens: Defiance a Life - Non superare il limite: quando lo spazio si presta all'horror

"Aliens: Defiance”, la fortunata serie mensile targata Dark Horse, giunge al decimo numero dopo il debutto nell'aprile del 2016. La trama, temporalmente collocata tra il primo (1979) e il secondo film (1986) - rispettivamente diretti da Ridley Scott e James Cameron - ha come protagonista Zula Hendricks, colonial marine assegnata alla squadra...

 

Marvel Comics Deadpool 2, il sequel si arricchisce di un nuovo personaggio a fumetti

Deadpool 2, sequel dell’esordio cinematografico del personaggio Marvel Comics che ha ottenuto un ottimo successo al botteghino statunitense, si sta componendo di maggiori dettagli che andranno a formare la nuova narrazione. Protagonista nei panni del particolare eroe dei fumetti, creato negli anni novanta da Rob Liefeld e Fabian Nicieza, sar&...

 

The Unsound per BOOM! Studios, il nuovo fumetto horror di Cullen Bunn

BOOM! Studios annuncia l'uscita di una nuova serie originale che debutterà a giugno. Si tratta di “The Unsound” scritta dallo specialista del brivido Cullen Bunn (“Deadpool”, “The Sixth Gun”, “Uncanny X-Men”, “Helheim”, “Monsters Unleashed“) e disegnata da Jack T. Cole. ...

 

Recensione Canituccia, una storia di Matilde Serao pubblicata da Orecchio Acerbo

Canituccia è una piccola storia che viene pubblicata dalla casa editrice Orecchio Acerbo. Il racconto è stato scritto da una grande donna Matilde Serao, scrittrice e giornalista vissuta tra la fine del 1800 e gli inizi del ‘900. Canituccia è tratto dal libro “Piccole Anime” pubblicato nel 1883. La trama di qu...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni