X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Order 1886 recensione game per PS4: licantropi e umani nella Londra vittoriana

24/02/2015 14:00
The Order 1886 recensione game per PS4 licantropi umani nella Londra vittoriana

L'esclusiva di maggior importanza di Sony arriva a compimento con una grafica cinematografica e un gameplay da sparatutto in terza persona. Il 2015 si apre così nella Londra di fine Ottocento, in una visione alternativa e cupa della capitale inglese

The Order 1886 games, il lancio di un nuovo franchise targato Sony crea sempre enormi aspettative e attese, soprattutto se contraddistinto da una grafica e ambientazioni davvero intriganti. Il lavoro della casa di sviluppo Ready at Dawn, fondata tra gli altri dall’italiano Andrea Pessino nel 2003, ha da subito attirato le attenzioni del pubblico per una cura estetica impressionante, con una campagna marketing fortemente incentrata sull’aspetto cinematografico del titolo.

The Order 1886 trama, il gioco ci mette nei panni di Galahad, membro dell’Ordine dei cavalieri. L’istituzione, da secoli, svolge il compito di garantire la stabilità e prosperità dell’Inghilterra sedando qualsiasi azione ribelle, e mantenendo un equilibrio tra umani e creature mezzo-sangue. Le azioni si svolgeranno nel cuore di una Londra riprodotta fedelmente, con al centro della vicenda personaggi inventati ed altri realmente esisti, unendo così mito e fantasia.

The Order 1886 gameplay, il titolo alterna fasi da sparatutto in terza persona, con la possibilità di usare le varie coperture, ad altre dove bisogna seguire i comandi che appariranno su schermo, sulla falsariga di un Heavy Rain. Questo ibrido, interessante da un punto di vista narrativo e di sviluppo della storia, spezza però eccessivamente le fasi di combattimento, che sembrano quasi essere un mero decoro all’impianto generale. La varietà viene così data solamente dalle diverse armi tecnologiche messe a disposizione da Nikola Tesla, che rendono maggiormente interessanti le fasi da sparatutto, altrimenti piatte dal punto di vista del gameplay.

The Order 1886 grafica, tecnicamente il titolo regala una magnificenza visiva senza precedenti, su qualsiasi piattaforma. L’impianto grafico si presenta da subito massiccio, con una cura per i modelli poligonali dei personaggi fuori scala, con dettagli, animazioni e movenze al limite del cinematografico. Lo stesso risultato lo abbiamo durante i vari scontri e filmati, dove il titolo mostra espressione facciali e resa di pelle, barba e capelli davvero impressionante, in costante movimento a seconda delle condizioni ambientali. La direzione artistica del titolo, in una Londra vittoriana alternativa, regala scorci e un’architettura fortemente ricercata, piena di paesaggi e visuali di sicuro impatto. Il formato, con le bande nere sopra e sotto, tipico dell’esperienza cinematografica, si unisce ad un filtro grafico che restituisce l’atmosfera fumosa e sporca della capitale inglese di fine Ottocento. La resa dei vari materiali, dagli interni in legno e pieni di decori e tappeti, agli edifici in mattoni e ai vestiti dei personaggi, regalano una sensazione di fotorealismo incredibile. Il sistema di illuminazione, sempre dinamico e che reagisce ad ogni fattore esterno, così come i riflessi su vetri e pozzanghere, completano il quadro di una produzione perfetta dal punto di vista tecnico.

The Order 1886 recensione, il gioco Ready at Dawn unisce aspetti di eccellenza ad altri decisamente mediocri, sintetizzabili in un gameplay abbastanza piatto e anonimo e ad una longevità molto contenuta. Storia, ambientazioni e personaggi risultano invece convincenti, seppure il titolo fornisca più domande che risposte da un punto di vista narrativo. La cura riposta nell’impianto tecnico, dalla grafica al sonoro interamente in italiano, si impone prepotentemente, e da subito, agli occhi dei giocatori, per le strade e i palazzi della Londra di fine Ottocento, rivisitata in chiave fantasy e cupa. The Order 1886 rappresenta così, ad oggi, il prodotto esteticamente migliore disponibile su PS4 e su qualsiasi altra piattaforma di gioco, divenendo uno standard tecnico nell’ambito videoludico.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione L'Homme qui tua Lucky Luke una magnifica graphic novel di Mattihieu Bonhomme

“L’Homme qui tua Lucky Luke” è una graphic novel creata dal grande scrittore e disegnatore Mattihieu Bonhomme. Con questa sua opera, uscita in Francia il primo aprile scorso, lo scrittore ha voluto omaggiare lo storico creatore di Lucky Luke, Morris. Inoltre Mattihieu Bonhomme con questa graphic novel ha vinto il premio Sai...

 

Recensione Civil War II una nuova guerra si trova alle porte nell'universo Marvel Comics

Civil War II è iniziato il nuovo grande evento della Marvel Comics, per ora in Italia sono stati pubblicati dalla Panini Comics solo i primi tre numeri di questo grandissimo evento ma le premesse sono veramente fantastiche. Questa nuova Civil War vede contrapposti due grandi personaggi, da una parte come sempre c’è Iron Man e da...

 

For Honor, recensione videogame per PS4 e Xbox One: Cavalieri, Vichinghi e Samurai

For Honor è il videogioco action sviluppato e pubblicato da Ubisoft, un progetto innovativo che unisce epoche e stili di combattimento differenti. La software house francese è, sicuramente, la più attiva e importante casa di sviluppo a presentare annualmente nuove proprietà intellettuali all’interno del panorama vi...

 

Dylan Dog quadrimestrale, un maxi formato comics con tre storie inedita

Bonelli Editore ha comunicato proprio in questi giorni che il prossimo anno Tex Willer compirà settant’anni. Traguardo storico che l’editore italiano si appresta a vivere con la dovuta attenzione. Premura che viene rivolta ai numerosi fan del longevo personaggio Bonelliano. L’Editore ha infatti comunicato che i festeggiamen...

 

Valiant, Secret Weapons: Livewire a capo di un team di reietti, il fumetto che vi sorprenderà

Valiant annuncia l'uscita di “Secret Weapons”, il cui primo numero debutterà in fumetteria il 28 giugno. A rendere la miniserie particolarmente ghiotta è il team creativo riunito dalla casa editrice formato da Eric Heisserer, sceneggiatore nominato all'Oscar per lo script non originale di “Arrival” (2016), Raul...

 

Dark Horse Comics, The Visitor: How and Why He Stayed: le ragioni dell'alieno sulle tracce di Hellboy

Dark Horse Comics annuncia una nuova miniserie radicata nell'universo di Hellboy. Si tratta di “The Visitor: How and Why He Stayed”, cinque numeri con il primo in uscita il 22 febbraio. Il protagonista è uno dei personaggi più intriganti introdotti nel fumetto, apparso nel primo “Hellboy: Seed of Destruction” (...

 

Z Nation comics, dopo la serie tv arriva la nuova saga a fumetti sugli zombie

Z Nation è la fortunata serie Tv che traccia delle trame nelle quali la trasformazione in zombie dell’umanità costituisce la minaccia più pericolosa per coloro che ne sono rimasti incontaminati. Una lotta nella quale persone comuni, strappate alla quotidianità, si ritrovano proiettate a dover affrontare un viaggio ...

 

Agents of S.H.I.E.L.D. tra fumetto e serie televisiva

Ispirato dalla fortunata serie televisiva, la serie comics di “Agents of S.H.I.E.L.D.” targato Marvel Comics debutta nelle fumetterie americane il 13 gennaio 2016 con un primo arco narrativo intitolato “The Coulson Protocols”. La trama riserva molte sorprese. Maria Hill non è più a capo dello S.H.I.E.L.D. e il...

 

Sniper Elite 4, recensione videogame per PS4 e Xbox One: la vita di un cecchino

Sniper Elite 4 è il videogioco a sfondo bellico sviluppato da Rebellion, che mette il giocatore nei panni di Karl Fairburne, cecchino professionista impegnato nella Campagna italiana durante la Seconda Guerra Mondiale. Il focus della produzione, che lo differenzia dagli altri sparatutto, è da ricercare nel gameplay, incentrato su elim...

 

Akame ga Kill! Zero, in arrivo il prequel del manga di Takahiro per Panini Comics

“Akame ga Kill! Zero #1” è in uscita il 9 marzo grazie a Panini Comics. Si tratta del prequel del celebre manga “Agame ga Kill!”, con la storia curata da Takahiro e i disegni realizzati da Kei Toru. La trama si concentra sul passato di Akame e della sorellina Kurome. Vendute da bambine all'Impero per essere trasforma...

 

Da non perdere






Ultime news
Recensioni