X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Oscar 2015: ecco i cinque film d'animazione candidati

18/02/2015 11:00
Oscar 2015 eccocinque film d'animazione candidati

Oscar 2015: mancano ormai pochissimi giorni alla notte più attesa dell'anno dal mondo del cinema. Ecco allora in anteprima i cinque film d'animazione candidati all'Oscar.

Oscar 2015. Il 22 febbraio, a Los Angeles, Neil Patrick Harris condurrà la magica notte degli Oscar, durante la quale potremo finalmente conoscere i nomi dei vincitori di quest'anno, divisi come sempre per categoria. Chi si aggiudicherà il premio per il miglior film d'animazione 2015? Nell'attesa dell'unico nome che decreterà il vincitore assoluto di quest'anno, ecco un riepilogo dei cinque finalisti che concorrono per aggiudicarsi la statuetta più ambita di sempre.

Oscar 2015, Big Hero 6. Il film, che rappresenta la prima collaborazione, in tema d'animazione, tra la Marvel e la Disney, racconta la storia del piccolo Hiro Hamada e dei suoi inseparabili compagni: la dinamica Go Go Tamago, il maniaco dell'ordine Wasabi, la maga della chimica Honey Lemon e l'entusiasta Fred. I cinque amici, aiutati dal fedele robot di Hiro, Baymax, si troveranno a difendere la loro città, San Fransokyo, da un pericoloso complotto.
Arrivato nelle sale italiane lo scorso 18 dicembre, il film è tuttora in programmazione. Dei due registi al timone, Don Hall è alla sua prima candidatura all'Oscar, mentre il collega Chris Williams aveva già concorso nel 2009 con “Bolt”.


Oscar 2015, Dragon Trainer 2.
Anche Dean Debois, regista di Dragon Trainer 2, è alla sua seconda nomination, ricevuta nel 2011 sempre per Dragon Trainer. Il sequel del primo fortunato capitolo prodotto dalla DreamWorks Animation e vincitore del Golden Globe come miglior film d'animazione, ci riporta nel fantastico mondo dell'eroico vichingo Hiccup e del suo fido drago Sdentato. La coppia, ormai inseparabile, esplora i cieli in lungo e in largo, trovando nuovi mondi e territori non mappati. Ma quando una delle loro avventure li porta alla scoperta di una grotta di ghiaccio segreta, patria di nuovi e selvaggi draghi e del misterioso Cavaliere del drago, i due amici si ritrovano al centro di una battaglia che sembra più grande di loro.
Dragon Trainer 2 è il primo lungometraggio realizzato utilizzando il nuovo software d'animazione chiamato Apollo, sofisticata combinazione di tutte le migliori qualità provenienti dalle diverse tecniche d'animazione del momento.

Oscar 2015, Boxtrolls - le scatole magiche.
Sono invece alla loro prima candidatura all'Oscar Graham Annable e Anthony Stacchi, registi di Boxtrolls - le scatole magiche, film in stop motion realizzato dai Laika Studios e tratto dal romanzo di Alan Snow “Here Be Monsters”. La storia si svolge a Cheesebridge, elegante città dell'epoca vittoriana ossessionata dalla ricchezza, dalle classi e da puzzolenti formaggi. Nel suo sottosuolo dimorano i Boxtrolls, che gli abitanti della città credono essere dei mostri immondi capaci di strisciare fuori dalle fogne con l'obiettivo di rubare loro quanto hanno di più caro: i loro figli e, naturalmente, i loro formaggi. In realtà, i Boxtrolls non sono altro che una comunità sotterranea di eccentrici, adorabili omini che vestono scatole di cartone ricilato, e che hanno adottato un ragazzo umano, crescendolo come uno di loro. Sarà proprio lui ad cercare di salvare i Boxtroll quando verranno minacciati dallo sterminatore Archibald Snatcher, aiutato da Winnie, un'avventurosa ragazza ricca che farà da tramite tra i due mondi.

Oscar 2015, La storia della Principessa splendente.
Capolavoro dello studio Ghibli e ispirato a uno dei più popolari racconti giapponesi (“Takeori monogatari, Il racconto di un tagliabambù”) il film, diretto da Isaho Takahata, narra la storia di Kaguya, minuscola creatura arrivata dalla luna e trovata da un vecchio tagliatore in una canna di bambù. Accolta e cresciuta come una figlia dall'uomo e da sua moglie, la fanciulla cresce a vista d'occhio, affascinando tutti coloro che entrano in contatto con lei, fino a diventare una splendida givoane donna, circondata di pretendenti. Nessuno di loro però sembra riuscire a conquistare il suo cuore, neppure l'Imperatore.
Chissà se il film riuscirà a conquistare l'ambita statuetta.

Oscar 2015, Song of the sea. E infine abbiamo Song of the sea, diretto dal regista e animatore irlandese Tomm Moore, che quest'anno è alla seconda nomination all'Oscar dopo quella ricevuta nel 2008 per “The Secret of Kells”.
Il film è uno splendido capolavoro disegnato a mano basato sulla leggenda irlandese dei “Selkies”, creature magiche che vivono a metà tra terra e mare. La storia parla di Saoirse e di suo fratello Ben, che intraprendono un viaggio epico per salvare il mondo della magia e scoprire i segreti che circondano il loro passato. Inseguiti dalla strega Macha e da una miriade di mitologiche creature, i due fratelli si troveranno a lottare contro il tempo per risvegliare i poteri di Saoirse e impedire al mondo degli spiriti di scomparire per sempre.

Il film, che non ha ancora fatto la sua comparsa nelle sale italiane, è stato tuttavia presentato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma nella sezione Alice nelle città.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Neil Patrick Harris
Film correlati
Premio Oscar



Da non perdere






Ultime news
Recensioni