X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Witch, chi ha paura della strega nel bosco?

17/02/2015 11:00
The Witch chi ha paura della strega bosco?

The Witch è stato uno dei film rivelazione all'ultimo Sundance Film Festival, di certo l'horror che più ha impressionato. Risultato: premio per la migliore regia all'esordiente Robert Eggers che ha conquistato pubblico e critica per l'accuratissima ricostruzione d'epoca e per l'ottima capacità di dosare dramma e tensione in una storia di superstizioni, intrecci familiari e paure ancestrali nell'America puritana del Seicento. Ne sentiremo molto parlare.

The Witch horror di Robert Eggers. Non è vero che per la ricetta ideale di un buon film “di paura” basta solo il disturbante aumento del volume della colonna sonora o infilare qua e là apparizioni improvvise che inevitabilmente fanno sobbalzare lo spettatore sulla poltrona di casa o del cinema. Per il debuttante regista Robert Eggers questo è un tipo di horror “usa e getta” il cui intento di spaventare si dissolve dopo i titoli di coda. Lo scopo con la sua ambiziosa opera prima “The Witch” è di terrorizzare, certo, ma soprattutto di rimanere in testa e nel tempo a visione avvenuta. Questo spiega perché Eggers, dopo essersi fatto le ossa con una lunga serie di cortometraggi, abbia impiegato ben 5 anni per documentarsi al meglio sulla sua seicentesca storia di streghe, superstizione e conflitti familiari. Il risultato è a dir poco strepitoso: la cura maniacale del dettaglio e la notevole ricostruzione d’epoca sono caratteristiche insolite per un film d’esordio, che non nasconde di fare riferimento ai registi di culto di Eggers, ovvero Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Ingmar Bergman, rispettivamente per la capacità di creare pathos narrativo, la rigorosa qualità della confezione e l’abile approfondimento psicologico dei personaggi. Tutto questo rende “The Witch” non un semplice horror, ma una pellicola ben più complessa e articolata rispetto ai soliti film di genere e destinata a far parlare molto di sé.

The Witch trama del film.1630: William e Katherine conducono una vita tranquilla tra le piantagioni e una rigorosa osservanza religiosa con i loro cinque figli. Tutto cambia con la decisione del capofamiglia di trasferirsi con moglie e prole in una fattoria nei pressi di una foresta del New England. L’intento è di coltivare un proprio raccolto, ma la misteriosa improvvisa scomparsa del neonato ultimogenito crea inevitabilmente scompiglio, ansia e paura tra i membri della famiglia, anche perché la presenza di una strega nel bosco che potrebbe aver rapito il piccolo sembra essere più che una sconcertante credenza popolare.

The Witch cast. Anche se gli attori di "The Witch" non sono famosi, gli applausi per loro si sprecano, a cominciare dalla coppia dei due genitori composta da Ralph Ineson ("Guardiani della Galassia") e Kate Dickie ("Prometheus") che hanno peraltro entrambi preso parte al televisivo "Il trono di spade". Da tenere d'occhio la giovanissima protagonista Anya Taylor-Joy.

The Witch al Sundance Film Festival. Ha decisamente entusiasmato la visione di “The Witch” lo scorso 27 gennaio al Sundance Film Festival, una delle vetrine più importanti per il cinema indipendente. Critica in visibilio e premio per il miglior regista di film di produzione statunitense a Robert Eggers. Tante opere cult e promettenti filmaker sono stati lanciati dal Sundance e non è difficile immaginare che lo stesso possa accadere a “The Witch” e al suo giovane autore.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



Articoli correlati

Sei donne per l'assassino, l'edizione restaurata del capolavoro thriller di Mario Bava al Noir in Festival

Sei donne per l’assassino thriller di Mario Bava. Correva l’anno 1964. Usciva nelle sale italiane, e successivamente anche nel mercato estero, “Sei donne per l’assassino”, per la regia di Mario Bava (un film su tutti, l'horror gotico “La maschera del demonio”, 1960), ovvero il padre indiscusso del genere th...

 

Sean Connery, mai dire (solo) James Bond

Sean Connery. La storia del cinema è piena di attori che conoscono bene il rovescio della medaglia della immensa popolarità legata al ruolo che li ha resi celebri. Si resta per sempre intrappolati in quella parte, senza via di fuga. Sean Connery è l’eccezione che conferma la regola. Primo e più popolare agente 007,...

 

Io ti salverò, il film di Alfred Hitchcock più innovativo con Ingrid Bergman

Io ti salverò (“Spellbound”) è il film di Alfred Hitchcock che uscì il 31 ottobre 1945. La pellicola di genere thriller psicologico vede un cast composto da Ingrid Bergman, Gregory Peck e Michael Chekhov. La trama di Io ti salverò. La vicenda è già contenuta alla fine dei titoli di testamm che ...

 

François Truffaut, a 30 anni dalla scomparsa il suo cinema è più vivo che mai

François Truffaut. Molti ricordano il regista François Truffaut nei giorni del trentennale della sua scomparsa come uno dei massimi esponenti della Nouvelle Vague, il movimento cinematografico di rottura francese che sul finire degli anni 50 portò una ventata di freschezza e ribellione in netto contrasto con stile e contenuto d...

 

Leeds International Film Festival 2014 dal 5 al 20 novembre: Birdman chiude la kermesse

Leeds International Film Festival 2014. Come ogni autunno torna a Leeds, importante città dell'Inghilterra centro settentrionale, l'appuntamento con il Leeds International Film Festival, quest'anno giunto alla sua ventottesima edizione. La manifestazione è considerata dagli addetti ai lavori il più prestigioso ev...

 

La notte ritorna recensione libro, Mary Higgins Clark torna con un nuovo thriller

La notte ritorna (Sperling & Kupfer), il nuovo libro di Mary Higgins Clark. Il bestseller del New York Times appena arrivato in libreria: Mary Higgins Clark ne ha già annunciato il sequel. La notte ritorna trama. A Laurie Moran capita di attraversare momenti disperati pensando al marito Greg, ucciso da chissà quale incarnazione d...

 

The Young Pope: Sorrentino regista e scrittore della nuova serie tv di Sky

The Young Pope è il titolo provvisorio della nuova serie tv prodotta da Sky Italia e con cui la piattaforma satellitare di Rupert Murdoch cercherà di bissare il grande successo già ottenuto con “Gomorra – La Serie”. Del cast si sa ancora poco, oltre al fatto che sarà comunque internazionale, ma Sky ha g...

 

Alfred Hitchcock, nuovo documentario 'memory of the camps' dai lager agli schermi

Alfred Hitchcock è ricordato come uno dei registi più talentuosi ed emozionanti della storia del cinema. Autore di capolavori indimenticabili come "Uccelli" e "Psyco", ha girato una serie di film gialli e, come si direbbe oggi, thriller. Nato a Londra nel 1899, si è dedicato alla regia cinematografica fin dagli anni venti, esor...

 

Stanley Kubrick, pubblicate le recensioni del New York Times con il film Paura e desiderio

Fear & Desire - Paura e desiderio di Stanley Kubrick torna al cinema dal 29 al 31 luglio. Il film del 1953 non è mai stato distribuito in Italia, e in una versione restaurata e rimasterizzata  ripropone la violenza in bianco e nero del regista. La pellicola di guerra è spesso confrontata con “Orizzonti di gloria”...

 

Alfred Hitchcock, le emozioni regalate dalla mostra di Milano, tra storia e novità

Alfred Hitchcock in mostra a Milano dal 21 Giugno al 22 Settembre, "Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures", a Palazzo Reale (Piazza Duomo 12) sarà possibile vivere emozioni regalate da immagini storiche, capaci di disegnare un'atmosfera particolare, alimentata da originali fotografie, contenuti speciali, indimenticabili col...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni