X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sundance Film Festival 2015, la 31esima edizione dal 22 gennaio al 1° febbraio

31/01/2015 08:00
Sundance Film Festival 2015 la 31esima edizione dal 22 gennaio al 1° febbraio

Si svolge a Park City l'edizione 2015 del Sundance Film Festival, la rassegna del cinema indipendente più importante al mondo, in programma dal 22 gennaio al 1° febbraio.

Sundance Film Festival 2015. È iniziato giovedì 22 gennaio la rassegna di cinema indipendente più influente al mondo. Quest'anno sono quasi 200 i titoli tra film narrativi, documentari, corti, prodotti ibridi, sperimentali presenti nel ricco cartellone della kermesse, che prova a recuperare maggiormente il suo carattere indipendente. Se, come di norma, le proposte che osano maggiormente si individuano soprattutto nelle categorie NEXT e New Frontieres, nell'edizione 2015 anche i circuiti "principali" e riservati al pubblico mainstream stavolta potrebbero concedere alcune sorprese.

Sundance Film Festival, la storia. Il Sundance Film Festival è il più importante festival cinematografico dedicato al cinema indipendente al mondo e si svolge ogni anno nel mese di gennaio a Park City, nello stato dello Utah. Venne fondato originariamente dalla Utah Film Commission nel 1978, col nome di Utah/United States Film Festival. Lo scopo era attrarre sceneggiatori, registi e produttori indipendenti. Molta della sua notorietà deriva dall'operato di Robert Redford che, nel 1981, fondò il Sundance Institute, un'organizzazione no-profit finalizzata al sostegno dei registi indipendenti. Nel 1984 l'associazione assunse la direzione artistica del festival, che dal 1991 è stato rinominato Sundance Film Festival.

Sundance Film Festival 2015, il programma. La kermese conta quasi 200 opere suddivise in ben 14 sezioni, dalle più conosciute "U.S. Dramatic", "World Dramatic", "Premieres", "Sundance Kids" e "Spotlight" fino a quelle maggiormente ancorate alla tradizione indipendente e "alternativa" del festival come "NEXT" e "New Frontier". 18 anteprime nella sezione fuori concorso Premieres, una delle più importanti per il pubblico mainstream, dove si distingue l'attesissimo Last Days in the Desert di Rodrigo Garcia, con Ewan McGregor che interpreta sia Gesù che il Diavolo. Ma c'è molta attesa anche per I Am Michael, con James Franco - al suo secondo film in programma dopo "True Story" - nei panni di un attivista gay poi "riconvertitosi" e diventato pastore. Impossibile non segnalare anche Don Verdean, che segna il ritorno dietro la macchina da presa per Jared Hess, regista del fantastico "Napoleon Dynamite", e "A Walk in the Woods", con Robert Redford. Tra le premiere dei documentari, si è già distinto - alzando un polverone mediatico - il nuovo lavoro di Alex Gibney, incentrato su Scientology. Si intitola Going Clear: Scientology and the Prison of Belief e svela i retroscena della fine del matrimonio tra Tom Cruise e Nicole Kidman per colpa dell'organizzazione religiosa cui aderisce il divo. Autentico pugno sullo stomaco si annuncia il film di Kirby Dick, The Hunting Ground, incentrato sul tema dello stupro nei campus americani.

Cloro, il film italiano al Sundance Film Festival. Nelle sezioni competitive "U.S. Dramatic", "World Cinema Dramatic", "U.S. Documentary" e "World Cinema Documentary", spazio agli esordienti e ai nuovi talenti del cinema americano e mondiale. Grande attesa nella sezione "World Cinema Dramatic" per la pellicola italiana Cloro, opera prima di Lamberto Sanfelice, che racconta le vicende di una ragazza di Ostia che sogna di diventare una nuotatrice di nuoto sincronizzato. La morte della madre la costringerà però a prendersi cura del padre malato e del fratellino di nove anni. Nella "U.S. Dramatic" occhi puntati su Z for Zachariah e sul claustrofobico The Stanford Prison Experiment, basato sull’esperimento condotto realmente nel 1971 da Philip Zimbardo su 24 studenti, rinchiusi nello scantinato di un’università per inscenare un gioco sociale tra guardie e carcerati. La sezione "Spotlight" ospita nove lungometraggi già selezionati in altre manifestazioni internazionali e perciò ritenute opere di livello. Le tematiche sono variegate: dal più divertente "Wild Tales", diretto da Damian Szifron, fino al toccante "Girlhood", di Celine Sciamma.

Horror ed eventi speciali. La rassegna "Park City at Midnight" è invece dedicata al genere horror e thriller: in programma c'è anche Knock Knock, diretto Eli Roth ("Hostel") e interpretato da Keanu Reeves. Tra gli eventi speciali, infine, da segnalare The Jinx: The Life and Death of Robert Durst, diretto da Andrew Jarecki e incentrato sulla vita del noto immobiliarista accusato di omicidio.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Simone Marri
Home
 
Personaggi correlati
Robert Redford



Articoli correlati

Knock Knock: il film horror con Keanu Reeves di Eli Roth

Knock Knock. Quando uscì nei cinema ormai dieci anni fa, l'horror indipendente a basso costo "Hostel", oltre a riscuotere un inaspettato successo al botteghino, fece scalpore per la massiccia dosa di violenza esasperata unita a tocchi di humour nero e fece conoscere a tutti il suo autore Eli Roth, che aveva debuttato 3 anni prima c...

 

Cop Car, il film thriller di Jon Watts con Kevin Bacon

Cop Car. Jon Watts, classe 1981, è un regista che ha le idee chiare. Di certo non vuole rimanere imbrigliato in un genere cinematografico preciso: ecco perchè a pochi mesi dall'uscita nelle sale del suo film d'esordio. il cupo horror "Clown"(prodotto e interpretato da Eli Roth), Watts ha già da mostrare a pubblico e critica la ...

 

Hellions, dal Sundance Film Festival un horror canadese tra Halloween e Rosemary's Baby

Hellions film horror di Bruce McDonald. Bruce Mc Donald, classe 1958, è uno a cui piacciono le sfide: in Italia i suoi film non hanno finora avuto una distribuzione (si ricorda per aver diretto diversi episodi della serie tv "Queer as Folk"), ed è un peccato, perchè il filmaker canadese è uno a cui piace spaziare nei gen...

 

The Woods, il terrore si nasconde nella foresta

The Woods horror di Corbin Hardy. E' proprio vero che per mettere paura al pubblico cinematografico non c'è sempre bisogno di ricorrere all'uso smodato di rutilanti effetti speciali: lo pensa, e a ragione, il giovane regista di videoclip misicali Corbin Hardy (ha girato con Ed Sheeran, Paolo Nutini e i Prodigy, solo per citare alcune sue col...

 

What We Do in the Shadows, i vampiri tutti da ridere vengono dalla Nuova Zelanda

What We Do in the Shadows horror di Jemaine Clement e Taika Waititi. Quello dei vampiri è un affascinante mondo che il cinema saccheggia a piene mani sin dai suoi albori, e che soprattutto ciclicamente torna a riscuotere l’interesse del pubblico, vedi i casi della saga romantica di “Twilight” e del televisivo “True Bl...

 

Robert Redford, intrigante in Capitan America mentre combatte contro l'Oceano in All is lost

Robert Redford è attore e regista statunitense, celebre per il suo fascino colto e compassato. Appassionato intellettuale innamorato del suo lavoro, nel 1990 ha fondato insieme all'amico regista Sydney Pollack il Sundance Film Festival, importante kermesse cinematografica. Oscar. Robert nel corso della sua carriera ha ricevuto due premi Osc...

 

Robert Redford, le immagini di Cannes in attesa di A Walk in the Woods

Robert Redford è nelle immagini che mostriamo dal Festival di Cannes, dove interpreta il film in concorso “All is lost” di J.C. Chandor, già regista di “Margin Call. La trama si svolge solo su una barca: infatti durante un viaggio solitario attraverso l'Oceano Indiano l’unico passeggero - Robert Redford - scop...

 

Festival di Cannes, Robert Redford presenta il film sulla burrasca in mare All Is Lost

Il Festival di Cannes comincia oggi, e presenta anche un particolare film con Robert Redford, “All Is Lost” di J.C. Chandor già regista di “Margin Call”. La pellicola è ambientata solo su una barca, esposta all'oceano. Durante un viaggio solitario attraverso l'Oceano Indiano, l’unico passeggero - Robert ...

 

The Company You Keep - Ancora un film impegnato per il grande Robert Redford

Thriller politico presentato alla 69° edizione del festival di Venezia, The Company You Keep è un film prodotto, diretto e interpretato da Robert Redford con un cast di tutto rispetto che comprende, tra gli altri, Shia LaBeouf, Julie Christie, Susan Sarandon, Anna Kendrick, Stanley Tucci, Nick Nolte e Richard Jenkins. Nelle sale italian...

 

Recensione film Taken 2 La vendetta, Liam Neeson torna a vestire i panni della spia

In Taken La vendetta Liam Neeson torna a vestire i panni dell'ex agente della Cia Bryan Mills dopo il prequel del 2008 nel quale fu alle prese con il salvataggio della figlia rapita mentre era in visita a Parigi. La trama è ambientata ad un anno di distanza dagli eventi accaduti in Francia, Murad (Rade Serbedzija) il padre di uno dei rapito...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni