X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Il nome del figlio recensione film, Alessandro Gassmann e Micaela Ramazzotti in una commedia frizzante tra le mura domestiche

22/01/2015 13:00
Il nome del figlio recensione film Alessandro Gassmann Micaela Ramazzotti in una commedia frizzante

Il nome del figlio, Francesca Archibugi dirige un cast formidabile composto da Alessandro Gassmann, Valeria Golino, Luigi Lo Cascio, Rocco Papaleo e Micaela Ramazzotti, persone normali che sconvolgono la propria tranquillità a causa del nome da dare ad un bambino.

Il nome del figlio film diretto da Francesca Archibugi (Questione di cuore) e sceneggiato insieme a Francesco Piccolo, tratto dalla pièce teatrale “Le prénom” di Alexandre De la Atellière e Matthieu Delaporte

Il nome del figlio trama. La serata inizia come tante altre, una cena in casa di Betta, insegnante di due bambini, e Sandro, suo marito, nonché scrittore e professore universitario. I due aspettano con impazienza l’arrivo di Paolo, fratello di Betta, estroverso e burlone agente immobiliare, e Simona, stupenda ragazza autrice di un best-seller piccante. Oltre alle due coppie c’è anche Claudio, amico d’infanzia e musicista affermato che da sempre fa da arbitro durante gli scontri famigliari. Il convivio inizia tranquillamente, con i soliti scherzi da amici di vecchia data, sfottò e risate; ma una semplice domanda su quale sarà il futuro nome del bambino che Paolo e Simona stanno per avere, innesca una discussione che, come per effetto domino, sconvolgerà la serata di tutti quanti, creando una serie di fraintendimenti e situazioni a dir poco esilaranti. 

Il nome del figlio recensione. Questo è una commedia di stampo teatrale, e non solo perché tratta da una pièce: la storia è quasi completamente ambientata in una sola location, ovvero l’accogliente (e colma di libri) casa di Sandro e Betta, e ciò che fa da padrone non è l’evento, bensì il dialogo. Fitte battute e controbattute, scambi di osservazioni che evolvono costantemente in qualcosa di più acceso e imprevedibile, imprimendo nella serata sfumature tragicomiche. Come stile è comparabile a Carnage di Roman Polanski, ma con un’ironia molto più marcata e un’atmosfera generale più ottimistica, la quale ci fa ritenere possibile un lieto fine, un cambiamento in positivo dei protagonisti, usciti completamente mutati dalla cena. La pellicola sembra voler puntare il dito su un certo genere di borghesia romana saccente, trasudante individualismo e arroganza, composta da persone le quali non sembrano mai aver vissuto una sola giornata sinceri con se stessi o con gli altri. In particolare i nostri protagonisti vivono nel ricordo del passato, come afferma la stessa regista Francesca Archibugi: “ammalati del desiderio struggente di fermare il Tempo”. Testimoni lampanti di questa malattia sono Paolo e Sandro, stupendamente interpretati da Alessandro Gassmann e Luigi Lo Cascio: i due hanno da poco collaborato nel film I Nostri Ragazzi, che presentava tematiche molto affini a quest’opera. L’unica che sembra sfuggire da tali logiche malsane è Simona, cresciuta nella periferia di Roma, un po’ svampita e non proprio acculturata, ma che vive spontaneamente e con semplicità, sapendo ascoltare e comprendere i problemi altrui. Dalla stessa pièce è stato tratto anche un’altra pellicola di produzione franco-belga, Cena tra amici, scritta e diretta dagli stessi Alexandre De la Atellière e Matthieu Delaporte ed uscita nelle sale italiane nel luglio 2012.

Il nome del figlio cast. Alessandro Gassmann (Tutta colpa di Freud) è Paolo, mentre Valeria Golino (Il Ragazzo Invisibile) interpreta la sorella Betta. Luigi Lo Cascio (Il Capitale Umano) impersona lo scorbutico Sandro, invece Rocco Papaleo (La scuola più bella del mondo) veste i panni del mite Claudio. Micaela Ramazzotti (Più buio di mezzanotte) è infine la bellissima Simona.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Alessandro Gassman, Micaela Ramazzotti
Film correlati
Carnage



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Gli ultimi saranno ultimi con Paola Cortellesi, iniziano le riprese del nuovo film di Massimiliano Bruno

Gli ultimi saranno ultimi film. Al via le riprese del nuovo film di Massimiliano Bruno, Gli ultimi saranno ultimi: lunedì 18 maggio, infatti, è previsto il primo ciak a Nepi, in provincia di Viterbo. Le riprese proseguiranno, tra Nepi e Roma, per sette settimane. Trama. Si comincia dalla fine: una giovane donna, al nono mese di gravi...

 

La pazza gioia di Paolo Virzì: una storia di pazzia, libertà e amore con Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti

La pazza gioia di Paolo Virzì. Fissato a Roma per lunedì 18 maggio il primo ciak del nuovo film, La pazza gioia, con protagoniste Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti. Le riprese continueranno per otto settimane tra la capitale e la Toscana. Trama. Beatrice (Bruni Tedeschi) e Donatella (Ramazzotti) sono pazienti con problemi p...

 

Se Dio Vuole, il dottor Giallini si scontra con Don Gassmann

Se Dio Vuole film di Edoardo Falcone, scritto con Marco Martani, una produzione Wildside con Rai Cinema. Se Dio Vuole trama. Tommaso è un eccellente e freddo cardiochirurgo, sposato da anni con Carla, donna affascinante che oramai ha perso ogni tipo di ideale. La coppia ha due figli: Bianca è la più grande, una ragazza un po...

 

Ho ucciso Napoleone, Micaela Ramazzotti glaciale manager in cerca di vendetta

Ho ucciso Napoleone film diretto da Giorgia Farina, scritto insieme a Federica Pontremoli; una produzione Bibi Film con Rai Cinema. Ho ucciso Napoleone trama. La vita perfetta di Anita, spietata dirigente di un’importante casa farmaceutica, nel giro di poche si sgretola inesorabilmente. Il medico le ha appena detto di essere al quarto mese...

 

Ho ucciso Napoleone, Micaela Ramazzotti nel nuovo film di Giorgia Farina

Ho ucciso Napoleone film commedia. Ho ucciso Napoleone è un film commedia italiano del 2015, diretto dalla giovane regista e sceneggiatrice italiana Giorgia Farina (1985), su una sua sceneggiatura. La pellicola è montata da Esmeralda Calabria mentre le musiche sono di Andrea Farri. "Ho ucciso Napoleone", prodotto da Bibi Film con Rai ...

 

Micaela Ramazzotti in Il nome del figlio, prima commedia di Francesca Archibugi

Micaela Ramazzotti ultime news. Micaela Ramazzotti, moglie del regista Paolo Virzì  festeggia 35 anni proprio oggi, sabato 17 gennaio. Un compleanno speciale per una delle attrici più acclamate del panorama italiano, che sta iniziando il 2015 nel migliore dei modi, al cinema. Oltre al film “Il nome del figlio”, in usc...

 

Tutta colpa di Freud, l'esperimento di Canale 5: dal grande al piccolo schermo

Tutta colpa di Freud miniserie tv Dopo il grande successo in sala (con i suoi 8 milioni di euro di incasso, è al momento la terza pellicola italiana più vista del 2014), Tutta colpa di Freud approda su Canale 5 per un doppio appuntamento, mercoledì 17 e giovedì 18 dicembre. Non si tratta della classica “prima tv&rd...

 

I nostri ragazzi recensione film, Alessandro Gassman e Giovanna Mezzogiorno in una famiglia allo sbando

I nostri ragazzi film diretto da Ivano De Matteo (Gli Equilibristi), una produzione Rodeo Drive con Rai Cinema, e presentato alla 71ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nelle Giornate degli Autori. I nostri ragazzi trama drammatica. Due fratelli, con caratteri diametralmente opposti, si incontrano ogni mese per cenare insieme alle ri...

 

Alessandro Gassman, padre confuso nel film commedia di Francesca Archibugi

Alessandro Gassman torna al cinema con il film "In nome del figlio", diretto da Francesca Archibugi e interpretato da Micaela Ramazzotti, Luigi Lo Cascio e Valeria Golino. La trama. La storia è quella di una coppia in attesa del primo figlio: Paolo è un agente immobiliare, mentre Simona è l'autrice di un best-sellers piccante....

 

Cannes 2014, Micaela Ramazzotti: attrice in Più buio di mezzanotte e autrice piccante per l'Archibugi

Più buio di mezzanotte è il film di Sebastiano Riso presentato al festival di Cannes, ne la Semaine de la critique. La protagonista femminile è Micaela Ramazzotti. La trama. La vicenda ruota attorno a Davide, ragazzo di quattordici anni che però nell’aspetto ha qualcosa di diverso dagli altri coetanei. Somiglia ad...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni