X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

What We Do in the Shadows, i vampiri tutti da ridere vengono dalla Nuova Zelanda

06/01/2015 11:00
What We Do in the Shadowsvampiri tutti da ridere vengono dalla Nuova Zelanda

What We Do in The Shadows è il titolo di una divertentissima commedia neozelandese dove a dominare la scena sono quattro vampiri uno più strampalato dell'altro ripresi dalle telecamere di un falso documentario. Presentato al Festival di Torino, il film uscirà in America il 13 febbraio.

What We Do in the Shadows horror di Jemaine Clement e Taika Waititi. Quello dei vampiri è un affascinante mondo che il cinema saccheggia a piene mani sin dai suoi albori, e che soprattutto ciclicamente torna a riscuotere l’interesse del pubblico, vedi i casi della saga romantica di “Twilight” e del televisivo “True Blood”. I vampiri hanno attraversato ogni genere di film, facendo incursione spesso e volentieri anche in quello comico (il più celebre succhia sangue da ridere? “Per favore, non mordermi sul collo” di Roman Polanski, 1967). E’ in questa chiave leggera che ruota “What We Do in The Shadows”, bizzarra pellicola neozelandese di cui si è parlato molto tra gli addetti ai lavori nel 2014 per la grande carica di ironia e scanzonato umorismo con cui vengono riproposti (e sbeffeggiati) gli stereotipi della figura vampiresca. I due registi del film, Jemaine Clement e Taika Waititi, hanno firmato anche la sceneggiatura e interpretato due dei protagonisti, oltre ad essere amici fuori dal set. I loro nomi forse non dicono molto, ma confermano la grande vivacità artistica della scena culturale della Nuova Zelanda. Clement è anche scrittore e produttore e suona nel gruppo Flight of the Conchords, mentre Waititi, pure fotografo e pittore, ha all’attivo diversi cortometraggi, e per uno di questi, “Two Cars, One Night”, ha anche ottenuto la nomination all’Oscar nel 2004.

What We Do in the Shadows mockumentary. Quello del mockumentary, ovvero del falso documentario, è un vero e proprio sottogenere cinematografico che negli ultimi anni si vede spesso e volentieri in cinema e in tv, soprattutto se si parla di horror, perché le finte riprese contribuiscono a dare ulteriore credibilità alle storie ai confini della realtà. Si tratta di un artificio cui ricorre anche “What We Do in The Shadows”, e il risultato è francamente esilarante. Vedere per credere.

What We Do in the Shadows trama del film. Nella periferia di Wellington, in Nuova Zelanda, si trova una villa dove ogni sera c’è una festa organizzata dai suoi quattro inquilini. La particolarità sta nel fatto che a convivere più o meno tranquillamente siano dei simpatici vampiri che seppure di età diversa (anche qualche secolo!) hanno in comune la sfrenata passione per il sangue che li porta a concludere i loro divertenti parties con grosso spargimento di “rosso”. Per il ballo di gala annuale che raccoglie tutti i freaks e mostri della città decidono di farsi filmare 24 ore su 24 da un gruppo di curiosi documentaristi. Ne verranno fuori delle belle!

What We Do in the Shadows ai Festival. E’ passato quasi un anno da quando “What We Do in the Shadows” è stato presentato al Festival del cinema indipendente per eccellenza, il Sundance di Robert Redford. Da allora la pellicola ha fatto il giro delle kermesse cinematografiche più importanti del mondo, da Berlino a Toronto passando per l’ultima edizione del Torino Film Festival, dove era in concorso. Il film è pronto al debutto nei cinema americano, dato che uscirà nelle sale il 13 febbraio, mentre siamo ancora in attesa di sapere la data di lancio in Italia.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Roman Polanski, Robert Redford
Film correlati
Twilight
Serie TV correlate
True Blood



Articoli correlati

Knock Knock: il film horror con Keanu Reeves di Eli Roth

Knock Knock. Quando uscì nei cinema ormai dieci anni fa, l'horror indipendente a basso costo "Hostel", oltre a riscuotere un inaspettato successo al botteghino, fece scalpore per la massiccia dosa di violenza esasperata unita a tocchi di humour nero e fece conoscere a tutti il suo autore Eli Roth, che aveva debuttato 3 anni prima c...

 

Cop Car, il film thriller di Jon Watts con Kevin Bacon

Cop Car. Jon Watts, classe 1981, è un regista che ha le idee chiare. Di certo non vuole rimanere imbrigliato in un genere cinematografico preciso: ecco perchè a pochi mesi dall'uscita nelle sale del suo film d'esordio. il cupo horror "Clown"(prodotto e interpretato da Eli Roth), Watts ha già da mostrare a pubblico e critica la ...

 

Hellions, dal Sundance Film Festival un horror canadese tra Halloween e Rosemary's Baby

Hellions film horror di Bruce McDonald. Bruce Mc Donald, classe 1958, è uno a cui piacciono le sfide: in Italia i suoi film non hanno finora avuto una distribuzione (si ricorda per aver diretto diversi episodi della serie tv "Queer as Folk"), ed è un peccato, perchè il filmaker canadese è uno a cui piace spaziare nei gen...

 

The Woods, il terrore si nasconde nella foresta

The Woods horror di Corbin Hardy. E' proprio vero che per mettere paura al pubblico cinematografico non c'è sempre bisogno di ricorrere all'uso smodato di rutilanti effetti speciali: lo pensa, e a ragione, il giovane regista di videoclip misicali Corbin Hardy (ha girato con Ed Sheeran, Paolo Nutini e i Prodigy, solo per citare alcune sue col...

 

Sundance Film Festival 2015, la 31esima edizione dal 22 gennaio al 1° febbraio

Sundance Film Festival 2015. È iniziato giovedì 22 gennaio la rassegna di cinema indipendente più influente al mondo. Quest'anno sono quasi 200 i titoli tra film narrativi, documentari, corti, prodotti ibridi, sperimentali presenti nel ricco cartellone della kermesse, che prova a recuperare maggiormente il suo carattere indipen...

 

The Strain, nuova serie tv horror di Guillermo del Toro

The Strain Il 13 luglio 2014 è finalmente andata in onda sul canale FX la premiere di “The Strain”, la serie tv horror creata da Guillermo del Toro e Chuck Hogan, rifiutata già nel 2006 dal canale Fox che avrebbe preferito trasformarla in una comedy. Il telefilm è un fedele adattamento dei tre libri comics, scritti ...

 

Rosemary's Baby: il film cult di Roman Polanski diventa una serie tv

Serie tv Rosemary’s Baby. Il giorno della festa della mamma uscirà negli Usa la serie tv Rosemary’s Baby, opera tratta dal capolavoro di Roman Polanski (a sua volta ispiratosi all’omonimo romanzo di Ira Levin) in cui la bellissima Mia Farrow si ritrova a vivere una delle maternità più nera e sofferte della sto...

 

Roman Polanski, Frantic: il film thriller con Harrison Ford e Emmanuelle Seigner

Frantic è il film thriller di Roman Polanski che uscì nelle sale il 26 febbraio 1988. Il cast era composto da Harrison Ford, Emmanuelle Seigner, Betty Buckley e John Mahoney. La trama di Frantic. Il plot di “Frantic” ruota attorno al Dr. Richard Walker, chirurgo in visita a Parigi con la moglie Sondra per una confere...

 

Robert Redford, intrigante in Capitan America mentre combatte contro l'Oceano in All is lost

Robert Redford è attore e regista statunitense, celebre per il suo fascino colto e compassato. Appassionato intellettuale innamorato del suo lavoro, nel 1990 ha fondato insieme all'amico regista Sydney Pollack il Sundance Film Festival, importante kermesse cinematografica. Oscar. Robert nel corso della sua carriera ha ricevuto due premi Osc...

 

Roman Polanski, forse solo un romanzo fiume potrebbe narrare le sue prime 80 candeline

Roman Polanski ha festeggiato ieri gli ottant'anni. Una vita inquieta ed originale la sua, segnata da luci ed ombre e contraddistinta da una creatività tanto orginale quanto immaginosa. Il suo film “Venere in pelliccia” ha recentemente preso parte al  Festival di Cannes. Interpretato dalla sua terza moglie, Emmanuelle Seigne...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni