X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Crew: un viaggio sulle strade degli Stati Uniti

11/12/2014 14:00
The Crew un viaggio sulle strade degli Stati Uniti

Il gioco di guida targato Ubisoft arriva al traguardo con un gameplay arcade e frenetico, fatto di personalizzazione e sfide online. La componente grafica riproduce fedelmente i paesaggi degli Stati Uniti, in un mondo aperto liberamente esplorabile

The Crew gioco, Ubisoft suona la campanella di fine anno con un videogioco di guida a mondo aperto, dalla componente ruolistica e fortemente incentrato sull’online. Il primo esperimento della casa canadese segue le orme del primo Test Drive Unlimited, capostipite degli open world arcade della scorsa generazione. Il risultato finale è altalenante, con buone idee ed altre meno riuscite.

The Crew gameplay, partendo dalla componente single-player, il gioco regala circa una ventina di ore di storia, divise in gare classiche e altre sfide particolari da superare. In esse esiste solo la vittoria, e il secondo posto equivale al fallimento delle missioni, spesso mal calibrate per quanto riguarda la difficoltà. Ci troveremo a dover affrontare, infatti, situazioni molto semplici, unite ad altre dove dovremo ripetere le gare diverse volte, per poter andare avanti nella progressione della campagna. Il titolo Ubisoft punta su uno stile di guida molto arcade, senza alcuna pretesa simulativa, e ogni livello sbloccato porta con sé nuove aggiunte e potenziamenti alla macchina. Le maggiori ricompense verranno dall’online, dove si gareggerà contro altre persone, e dove esiste un sistema di clan interessante, ma poco sviluppato per quanto riguarda l’effettiva appartenenza ad un gruppo specifico.

The Crew grafica, il lato tecnico restituisce un’ottima resa e rappresentazione delle città e degli ambienti statunitensi, con una vastità davvero notevole. Si passa dalle coste orientali sino all’interno del continente americano, con luoghi e situazioni ambientali sempre varie e diverse. Il lavoro di differenziazione dei posti è ottimo, così come alcuni scorci visivi sono davvero belli da vedere.
Meno buono è il quadro generale di effetti e di modellazione delle macchine, che restano sottotono se paragonate ad altri titoli usciti recentemente, come Drive Club o Forza Horizon 2.

The Crew recensione, il gioco Ubisoft unisce elementi interessanti ad altri ancora embrionali e mal sviluppati. I lati positivi risiedono in un’enorme vastità dello scenario e libertà concessa al giocatore, che può personalizzare i vari veicoli come un qualsiasi gioco di ruolo, con potenziamenti legati al livello raggiunto. Le ricompense influiscono così anche sull’aspetto sociale del gioco, nelle diverse gare online. Di contro, i server Ubisoft ancora gestiscono macchinosamente le gare, e il sistema dei clan è solamente abbozzato, senza alcun vero motivo di appartenenza allo stesso. La storia, funzionale alle varie attività, diventa presto ripetitiva, e dopo 3-4 ore di gioco si ha la sensazione di ripetere meccanicamente le stesse missioni, in una progressione non sempre ben calibrata per quanto riguarda la difficoltà. Il sistema di guida arcade, fortunatamente, funziona e diverte, e il mondo messo su schermo da Ubisoft restituisce un senso di fedeltà ed esplorazione sicuramente soddisfacente.

The Crew motivo del successo, la strada percorsa da Ubisoft ricalca quella intrapresa da molte software house negli ultimi tempi. Dalla scorsa generazione, grazie alla maggiore potenza di calcolo, si è passati dai classici circuiti chiusi ad un mondo aperto e liberamente esplorabile, senza alcuna restrizione di sorta. Dall’ottimo primo Test Drive sino alla magnificenza grafica e paesaggistica di Forza Horizon 2, la possibilità di offrire un free-roaming a sfondo automobilistico ha rappresentato l’evoluzione del genere, e non solo. Il successo risiede in una libertà concessa al giocatore che lo rende partecipe di un mondo messo interamente a nudo, come lo sarebbe nella realtà. Questo nuovo modo di intendere il videogioco, di annullare le barriere di un mondo ristretto e chiuso (in gergo, a binari), sta invadendo vari settori e generi del gaming. La concezione di free-roaming alla GTA ha invaso l’universo di Batman con i vari Arkham, e la Warner ha replicato tale sviluppo anche nel recente Signore degli Anelli: L’ombra di Mordor. Lo stesso Metal Gear Solid V avrà aree vaste e affrontabili come desidera il giocatore, rendendo così personalizzabile a piacimento l’esperienza di gioco. Questo è proprio ciò che accade in The Crew, dove la novità principale è rappresentata da una riproduzione in scala di paesaggi e strade americane, totalmente a disposizione dell’utente e attorno a cui costruire i vari eventi.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Gravity Rush 2, recensione videogame per PS4: la manipolazione della gravità

Gravity Rush 2 è il seguito del videogioco uscito quattro anni fa in esclusiva su PS Vita, un esperimento visivo e di gameplay tanto originale quanto passato in sordina, complice una scarsa pubblicità e vendite del portatile Sony al di sotto delle aspettative. Il sequel rappresenta così per gli sviluppatori Team Siren una decis...

 

Vertigo Comics nuova miniserie a fumetti, Savage Things

Vertigo comics e DC Comics hanno annunciato l’imminente pubblicazione di una miniserie a fumetti d’azione, dal titolo Savage Things. In questa serie che sarà proposta dal prossimo marzo l’editore statunitense propone la commistione di due generi editoriali, l’horror e lo spionaggio. La trama della nuova serie comics ...

 

Marvel Comics nuova serie a fumetti: The Unstoppable Wasp

Marvel Comics continua la linea di rinnovazione già intrapresa con il lancio di alcuni personaggi di spessore del suo variegato universo a fumetti. Molte sono infatti le nuove serie comics già lanciate nel corso del 2016 e solo a partire dallo scorso dicembre sono state pubblicate alcune nuove serie come Gamora, Hawkeye e Captain Marv...

 

Nintendo Switch, anteprima nuova console Nintendo

Nintendo Switch è la nuova console casalinga e portatile di Nintendo, un ibrido innovativo in ambito videoludico, che unisce il classico intrattenimento da salotto con l’indole portatile della casa giapponese. Il successo planetario di Nintendo DS e 3DS, unito al fallimento di Wii U, ha persuaso la casa di Kyoto ad unire i due mercati,...

 

Diabolik nuovo albo, Visto da lontano

Diabolik compie cinquantacinque anni o almeno tanti ne sono passati da quando le sorelle Giussani hanno dato vita all’intramontabile criminale gentiluomo che negli anni è stato affiancato dalla inseparabile complice e compagna Eva Kant.Nel 2017, in occasione di detta ricorrenza Astorina ripropone un albo commissionato e già real...

 

Intervista all'autore e disegnatore di comic Karl Kesel: 'Harley Quinn è un personaggio esplosivo'

Mauxa ha intervistato l’autore di comic Karl Kesel, che ha lavorato a molte serie della DC Comics, da Superman a Batman, fino ad Harley Quinn: fu lui a portare il personaggio nei comic con Terry Dodson nel 2001. Per la Marvel ha lavorato a Daredevil . Di recente ha lavorato alla serie della Dynamite ”Battlestar Galactica: Gods & Mon...

 

Recensione Notte Oscura: Una storia vera di Batman, la storia autobiografica di Paul Dini

“Notte Oscura: Una storia vera di Batman” è la graphic novel autobiografica dell’autore Paul Dini e con i disegni dell’artista Eduardo Risso, pubblicata dalla Vertigo. In questa bellissima storia dove troviamo Batman in una veste del tutto diversa da quella a cui siamo abituati, Paul Dini ha messo a nudo uno degli epi...

 

Recensione Descender vol.3 Singolarità, il fumetto di Jeff Lemire pubblicato dalla Bao Publishing

Descender vol.3, è arrivato in tutte le fumetterie italiane solo due giorni fa con il nuovo volume della saga fantascientifica scritta da Jeff Lemire e disegnata da Dustin Nguyen. Questo fumetto pubblicato dalla casa editrice Bao Publishing ha una cadenza semestrale, nel corso del 2016 sono stati pubblicati i primi due volumi. La bellissima ...

 

DC Comics nuova serie: The Odyssey of the Amazons

Amazzone, principessa e guerriera Wonder Woman è stata ed è tutt’ora uno dei personaggi più noti nel mondo dei fumetti, nata come ambasciatrice di pace. Approdata ultimamente al cinema ed interpretata da Gal Gadot che ha vestito splendidamente i panni dell’amazzone Diana Prince in Batman v Superman: Dawn of Justice....

 

FIFA 17 Team Of The Year, per PS4 e Xbox One: la squadra dell'anno

FIFA 17 Team Of The Year rappresenta l’abituale appuntamento di inizio anno con il videogioco sviluppato da Electronic Arts, che espande la modalità più giocata e apprezzata della serie, FIFA Ultimate Team. Il titolo calcistico, re di vendite nel settore sportivo, spinge forte da quasi un decennio su contenuti e licenze, portand...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni