X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Crew: un viaggio sulle strade degli Stati Uniti

11/12/2014 14:00
The Crew un viaggio sulle strade degli Stati Uniti

Il gioco di guida targato Ubisoft arriva al traguardo con un gameplay arcade e frenetico, fatto di personalizzazione e sfide online. La componente grafica riproduce fedelmente i paesaggi degli Stati Uniti, in un mondo aperto liberamente esplorabile

The Crew gioco, Ubisoft suona la campanella di fine anno con un videogioco di guida a mondo aperto, dalla componente ruolistica e fortemente incentrato sull’online. Il primo esperimento della casa canadese segue le orme del primo Test Drive Unlimited, capostipite degli open world arcade della scorsa generazione. Il risultato finale è altalenante, con buone idee ed altre meno riuscite.

The Crew gameplay, partendo dalla componente single-player, il gioco regala circa una ventina di ore di storia, divise in gare classiche e altre sfide particolari da superare. In esse esiste solo la vittoria, e il secondo posto equivale al fallimento delle missioni, spesso mal calibrate per quanto riguarda la difficoltà. Ci troveremo a dover affrontare, infatti, situazioni molto semplici, unite ad altre dove dovremo ripetere le gare diverse volte, per poter andare avanti nella progressione della campagna. Il titolo Ubisoft punta su uno stile di guida molto arcade, senza alcuna pretesa simulativa, e ogni livello sbloccato porta con sé nuove aggiunte e potenziamenti alla macchina. Le maggiori ricompense verranno dall’online, dove si gareggerà contro altre persone, e dove esiste un sistema di clan interessante, ma poco sviluppato per quanto riguarda l’effettiva appartenenza ad un gruppo specifico.

The Crew grafica, il lato tecnico restituisce un’ottima resa e rappresentazione delle città e degli ambienti statunitensi, con una vastità davvero notevole. Si passa dalle coste orientali sino all’interno del continente americano, con luoghi e situazioni ambientali sempre varie e diverse. Il lavoro di differenziazione dei posti è ottimo, così come alcuni scorci visivi sono davvero belli da vedere.
Meno buono è il quadro generale di effetti e di modellazione delle macchine, che restano sottotono se paragonate ad altri titoli usciti recentemente, come Drive Club o Forza Horizon 2.

The Crew recensione, il gioco Ubisoft unisce elementi interessanti ad altri ancora embrionali e mal sviluppati. I lati positivi risiedono in un’enorme vastità dello scenario e libertà concessa al giocatore, che può personalizzare i vari veicoli come un qualsiasi gioco di ruolo, con potenziamenti legati al livello raggiunto. Le ricompense influiscono così anche sull’aspetto sociale del gioco, nelle diverse gare online. Di contro, i server Ubisoft ancora gestiscono macchinosamente le gare, e il sistema dei clan è solamente abbozzato, senza alcun vero motivo di appartenenza allo stesso. La storia, funzionale alle varie attività, diventa presto ripetitiva, e dopo 3-4 ore di gioco si ha la sensazione di ripetere meccanicamente le stesse missioni, in una progressione non sempre ben calibrata per quanto riguarda la difficoltà. Il sistema di guida arcade, fortunatamente, funziona e diverte, e il mondo messo su schermo da Ubisoft restituisce un senso di fedeltà ed esplorazione sicuramente soddisfacente.

The Crew motivo del successo, la strada percorsa da Ubisoft ricalca quella intrapresa da molte software house negli ultimi tempi. Dalla scorsa generazione, grazie alla maggiore potenza di calcolo, si è passati dai classici circuiti chiusi ad un mondo aperto e liberamente esplorabile, senza alcuna restrizione di sorta. Dall’ottimo primo Test Drive sino alla magnificenza grafica e paesaggistica di Forza Horizon 2, la possibilità di offrire un free-roaming a sfondo automobilistico ha rappresentato l’evoluzione del genere, e non solo. Il successo risiede in una libertà concessa al giocatore che lo rende partecipe di un mondo messo interamente a nudo, come lo sarebbe nella realtà. Questo nuovo modo di intendere il videogioco, di annullare le barriere di un mondo ristretto e chiuso (in gergo, a binari), sta invadendo vari settori e generi del gaming. La concezione di free-roaming alla GTA ha invaso l’universo di Batman con i vari Arkham, e la Warner ha replicato tale sviluppo anche nel recente Signore degli Anelli: L’ombra di Mordor. Lo stesso Metal Gear Solid V avrà aree vaste e affrontabili come desidera il giocatore, rendendo così personalizzabile a piacimento l’esperienza di gioco. Questo è proprio ciò che accade in The Crew, dove la novità principale è rappresentata da una riproduzione in scala di paesaggi e strade americane, totalmente a disposizione dell’utente e attorno a cui costruire i vari eventi.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Fabio Tosti
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni