X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Francesco Gallucci: Marketing Emozionale al Forum delle Eccellenze

06/12/2014 11:20
Francesco Gallucci Marketing Emozionale al Forum delle Eccellenze

Il Professor Francesco Gallucci, al Forum delle Eccellenze organizzato da Performance Strategies a Milano, ha svelato alla platea i misteri del Neuromarketing per comprendere il processo decisionale operato dal consumatore e cosa possiamo fare per un Neuroselling efficace. Tante inaspettate scoperte e tanto ancora da imparare!

Francesco GallucciFrancesco Gallucci, massimo esperto di Neuromarketing e Marketing Emozionale, studia da anni le dinamiche che determinano le decisioni dei consumatori ed è una figura eclettica nel panorama delle Neuroscienze. Professore al Politecnico di Torino in ambito di marketing strategico; Direttore del laboratorio di Neuroscienze della Fondazione Organismo di Ricerca GTechnology; Coordinatore del Dipartimento di Neuromarketing per AISM Associazione Italiana Marketing; Autore di quattro testi che sono la Stella Polare per tutti coloro che si occupano di queste tematiche. I titoli sono: Marketing Emozionale e Neuroscienze, La strategia della semplicità, Il marketing dei luoghi e delle emozioni e Marketing EmozionaleMauxa ha avuto l'enorme fortuna di conoscere e ascoltare il Professor Gallucci al Forum delle Eccellenze organizzato da Performance Strategies.

Neuromarketing. Francesco Gallucci introduce il suo intervento affermando che siamo giunti ad un momento di maturità della disciplina, dopo tanti anni di ricerche. La domanda che accompagna qualsiasi uomo di Business è: “Cosa accade nella mente del consumatore?”. Infatti, è proprio lì che si gioca tutto. L’uomo è un organismo che reagisce, prima di tutto, con un’emozione e, poi, con il pensiero. La lettura del battito cardiaco, la variazione delle onde cerebrali associate ad uno stimolo che crea forte impatto in un momento rapidissimo e provoca una forte emozione sono alcuni degli elementi che possono aiutarci a comprendere il momento cruciale in cui si determina la vita o la morte di un prodotto.

Processo decisionale. Il Professor Francesco Gallucci svela, con grande stupore da parte della platea attenta e concentrata, che il processo decisionale dell’uomo si sviluppa in modo inaspettato nelle aree del cervello: avviene per un 5% a livello razionale e per il restante 95% sotto la sfera dell’inconscio. La scoperta è sorprendente: la decisione del consumatore è collegata quasi interamente all’ambito delle emozioni e questa parte irrazionale si attiva 3-4 secondi prima rispetto a quella consapevole. Inoltre, a seguito di numerose ricerche in cui è stata utilizzata  la risonanza magnetica, si è scoperto che il brand determina il piacere maggiore o minore provato dal consumatore a livello fisico. Quindi, il brand attiva i centri del piacere. Anche questo aspetto dovrebbe far molto riflettere!

Economia dell’attenzione. Noi ci troviamo in un’epoca caratterizzata dal sovraccarico di informazioni e, dal momento che l’attenzione umana è una risorsa standard che non può superare certi limiti, la nostra capacità di attenzione su un singolo prodotto è sempre più ridotta. Qualche cifra: 10000 interazioni al giorno con i nostri oggetti, persone, attività che svolgiamo; ogni persona oggi assorbe 3000 messaggi nell’arco di una giornata di cui l’83% sono visivi e il 17% relativi agli altri sensi. Il nostro cervello opera in modo pigro, perché ha bisogno di tanta energia per la rielaborazione notturna. Il 2% della energia è utilizzata di giorno, il restante 98% durante il sonno. Potremmo affermare, quindi, che il nostro cervello è "progettato per il SONNO", si tratta di 'economia dell'attenzione', come dichiara Francesco Gallucci. Ecco perché l'essere umano utilizza 3 o 4 comportamenti codificati dal nostro cervello per ogni azione come, ad esempio, per l’acquisto, i quali rappresentano una valvola di sicurezza per l'uomo. Quindi, nel compiere una scelta, il 20% delle informazioni riguarda il mondo oggettivo, mentre l’80% è già nella nostra testa. A conferma di ciò, prova a fare un esperimento: leggi l'immagine nr 1 nella nostra galleria fotografica e vedi cosa succede.

Neuroselling. La conseguenza di queste scoperte, ci induce a porre attenzione su alcuni aspetti per ottenere un Neuroselling efficace. Innanzitutto, nel processo di ideazione è necessario puntare sulla semplicità che, paradossalmente, è spesso complicata da trovare. Semplicità proprio perché ogni giorno siamo bombardati da migliaia di informazioni. Il secondo obiettivo è emozionare,  cercare di andare al cuore dei fabbisogni inespressi del consumatore perché è lì che si toccano i tanto agognati gangli emozionali. Terzo punto, afferma Francesco Gallucci, è lavorare in rete, puntando sulla co-produzione, in quanto avere obiettivi comuni rende partecipi e coinvolge. Un altro elemento fondamentale è il linguaggio. Esistono parole che attivano immediatamente l’interesse dell’interlocutore e termini che, invece, lo inibiscono. Una Neurosemantica efficace gioca su termini come Continuità, Sfida, Cambiamento, Evoluzione e Futuro. Da evitare, invece: Positività, Nuovo, Cambio di Marcia, Miglioramento, Valore della tradizione, Qualità. E chissà quante cose ancora da scoprire riguardo al misterioso e affascinante cervello umano grazie al Professor Gallucci e al Forum delle Eccellenze!

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Intervista a Simonetta Spiri: 'è un'eresia pensare che le passioni abbiano un'età'

Simonetta Spiri inaugura il suo nuovo percorso artistico con "Il tempo di reagire", canzone scritta insieme con Mario Cianchi ed Emilio Munda.  La cantante ha guadagnato notorietà grazie alla partecipazione alla settima edizione del talent show "Amici". Nel corso della sua carriera ha pubblicato gli album "Il mio momento" (20...

 

Campioni omaggio: dai concerti ai trucchi il risparmio e la sua storia

Il sistema è ormai saldo: nato nel 1851 negli Stati Uniti grazie a Benjamin T. Babbitt, ora si è diffuso sul web. Tra i siti nazionali di spicco c’è supercampione.it, che grazie ad un lavoro attento e particolarmente minuzioso offre molteplici tipologie di campioni omaggio. In questo caso basta registrarsi in maniera gra...

 

Michael Bublé: 'Ora apprezzo la vita molto di più' confida la moglie sulla guarigione del figlio

La moglie di Michael Bublé, Luisana Lopilato ha diffuso la notizia sulla guarigione del loro figlio, Noah. I due avevano confermato nel 2016 che il figlio fosse affetto da una forma di tumore al fegato. Durante una conferenza stampa in Argentina, Luisana Lopilato ha detto ai giornalisti: “Grazie a Dio, mio figlio sta bene. Quando si ...

 

'La nostra società sta diventando eccessivamente protettiva': intervista a Daniele Fabbri

Abbiamo intervistato il comico Daniele Fabbri, protagonista il 7 aprile al Teatro Douze di Roma con un nuovo significativo show.  D: Il tuo nuovo monologo si intitola “Infarto Cesareo”, cosa lo distingue rispetto ai precedenti? R: La voglia di essere più scemo. Nei miei primi spettacoli ho cercato di esplorare un umor...

 

Care figlie vi scrivo, il libro tra cinema e passione di Marisa Bruni Tedeschi

Care figlie vi scrivo è il libro uscito di recente di Marisa Bruni Tedeschi che racconta una famiglia cresciuta tra il cinema la politica.  Marisa Bruni Tedeschi è pianista, ha vissuto una vita da artista: racconta qui la giovinezza nell'Italia fascista, la morte precoce del padre, l'incontro nel 1952 con il marito Alberto, indu...

 

'Nei paesi anglosassoni il mercato della comicità è più sviluppato': intervista a Francesco De Carlo

Abbiamo intervistato il comico Francesco De Carlo, tra gli autori del programma di Rai 3 "Nemico Pubblico" e nel cast di "Stand Up Comedy" su Comedy Central. Nel corso della sua carriera in televisione è stato monologhista nei programmi di Sabina Guzzanti e Neri Marcorè, e ha partecipato a "Aggratis" su Rai 2 e agli "Sgommati El...

 

Stand-up comedy, un genere 'da praticare e far conoscere': intervista a Velia Lalli

Abbiamo intervistato Velia Lalli, irriverente comica tra i panelist del programma televisivo "Sbandati" in onda su Rai 2 e recentemente protagonista della rassegna di Stand Up Comedy Live presso lo Spazio Diamante di Roma, dove ha presentato il suo nuovo spettacolo.  D: “Lasciate che i pargoli vengano a me”, come mai hai scel...

 

Anna Frank Museum: intervista sulle parole 'mai più'

Il 12 giugno 1942 Anna Frank ha tredici anni. Riceve un diario con la copertina con i quadretti bianchi e rossi. È il giorno del suo compleanno. Comincia a scrivere, lo porta sempre con sé. Tre mesi dopo la famiglia Frank - di origini ebraiche - entra in clandestinità. Siamo ad Amsterdam. Per sfuggire alle deportazioni naziste...

 

'Il detective Charlie Parker assume il dolore degli altri': intervista allo scrittore John Connolly

John Connolly è uno degli scrittori irlandesi già prolifici: ha scritto la serie di romanzi sull’ex detective della Polizia di New York, Charlie Parker che dopo la morte della moglie e della figlia si mette in proprio: spesso interagisce con il mondo soprannaturale, negli anni ha varie donne, possiede varie pistole ma non ne usa...

 

Carrie Fisher, i suoi libri in cui racconta un'altra Hollywood

Carrie Fisher, l’attrice scomparsa all’età di 60 anni non era solo la protagonista di “Star Wars” nel ruolo della Principessa Leila. Ha lavorato in film come “L'uomo con la scarpa rossa” (1985) con Tom Hanks, “Hannah e le sue sorelle” (1986) di Woody Allen. Fino a cammei in serie come “Se...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni