X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Anticipazioni Qualunque cosa succeda: Ambrosoli ucciso, Sindona in carcere

02/12/2014 09:00
Anticipazioni Qualunque cosa succeda Ambrosoli ucciso Sindona in carcere

Si conclude stasera su Rai 1 la miniserie con Pierfrancesco Favino dedicata alla figura dell'avvocato Giorgio Ambrosoli e alla sua ricerca di giustizia dopo il crack finanziario della Banca Privata Italia di Michele Sindona

Qualunque cosa succeda miniserie E' in prima serata su Rai 1 l'appuntamento con la seconda e ultima puntata di Qualunque cosa succeda, miniserie volta a raccontare una vicenda diventata un pezzo della storia italiana: quella di Giorgio Ambrosoli, avvocato milanese nonchè commissario liquidatore della Banca Privata Italiana travolta dal crack finanziario di Michele Sindona. Un impegno civile e morale che gli costerà la vita. La fiction è basata sull'omonimo romanzo di Umberto Ambrosoli.

Qualunque cosa succeda cast La miniserie è coprodotta da Rai 1 e 11marzofilm, per la regia di Alberto Negrin. Tra gli interpreti Pierfrancesco Favino nel ruolo di Giorgio Ambrosoli, e Anita Caprioli in quello della moglie Annalori. Alla coppia si aggiungono Giovanni Esposito nel ruolo di Giulio Andreotti, Massimo Popolizio in quello di Michele Sindona, e Roberto Herlitzka nel ruolo di Enrico Cuccia. Nel descrivere il suo approccio alla figura di Ambrosoli, il protagonista Pierfrancesco Favino ha dichiarato che “Il primo approccio al personaggio è stato il libro del figlio Umberto. Il secondo passo è stata la ricerca di fonti dirette, come gli articoli dell'epoca, quel poco e rarissimo materiale video rimasto […] in cui ho potuto studiare la gestualità e intuire la sua timidezza, la sua voce e il suo modo di muoversi, che racconta tanto dell'uomo. Ho ascoltato gli audio delle minacce che aveva ricevuto e mi ha molto colpito l'apparente fermezza della voce di Ambrosoli”.

Qualunque cosa succeda anticipazioni L'avvocato Ambrosoli ha ottenuto molte informazioni tramite gli archivi della Fasco e per questo motivo può testimoniare dinanzi al Grand Jury americano, per il fallimento della Franklin National Bank. Sindona riesce ad evitare l'arresto pagando una cauzione milionaria. Riesce a presentare un piano di salvataggio della sua banca in cui tutti i debiti verrebbero scaricati sulla collettività azzerando così qualsiasi pendenza penale. Giorgio Ambrosoli si oppone a questo piano, appoggiato dal governatore della Banca D'Italia Baffi e dal direttore della vigilanza Sarcinelli. A questo punto è guerra aperta con Sindona. Quando è in arrivo una nuova testimonianza per rogatoria per i giudici americani che potrebbe rappresentare la fine di Sindona, quest'ultimo assolda un killer italo-americano incaricato di seguire Ambrosoli ovunque. La testimonianza di Ambrosoli dinanzi ai magistrati americani si rivela un successo. Poche ore prima di firmare la testimonianza (è l'11 luglio del 1979), Ambrosoli viene  ucciso davanti al portone della propria abitazione.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Pierfrancesco Favino, Anita Caprioli



Articoli correlati

Piefrancesco Favino: ingrassato e in canottiera è il criminale Mimmo nel film 'Senza nessuna pietà'

Pierfrancesco Favino, canottiera, qualche chilo di troppo e barba lunga, così si presenta nel film 'Senza nessuna pietà' l'opera prima di Michele Alhaiqu che uscirà l'11 settembre. Nel film l'attore interpreta un criminale che cerca di redimersi. Trama film 'Senza nessuna pietà'. Mimmo (Pierfrancesco Favino) &egrav...

 

Pierfrancesco Favino, family man come Brad Pitt e Clay Regazzoni in Rush di Ron Howard

Pierfrancesco Favino ha affiancato il mitico Brad Pitt in “World war Z” e dice di essere, come lui, un “family man”, ossia un papà protettivo e accudente con le sue due figlie. L'esperienza lavorativa vissuta accanto all'intramontabile sex symbol di Hollywood gli è piaciuta: lo definisce umanamente piacevole e ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni