X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Neve recensione film, Stefano Incerti sbianca il noir: addio assassini e sparatorie

11/12/2014 09:00
Neve recensione film Stefano Incerti sbianca il noir addio assassini sparatorie

Neve, Stefano Incerti dirige Roberto De Francesco e Esther Elisha in un noir immerso nel bianco, un film pieno di misteri con al centro due personaggi opposti, uniti però dalla voglia di cambiare le proprie vite.

Neve film diretto da Stefano Incerti, una produzione Eskimo, presentato in concorso al Noir in Festival di Courmayeur.

Neve trama, denaro e misteri. Donato è un uomo di mezza età, e gira con la sua auto per strade innevate alla ricerca di qualcosa di misterioso. Improvvisamente vede una giovane ragazza che viene sbattuta violentemente fuori dall’auto. Colto da un moto di generosità, l’uomo decide di darle un passaggio. Norah, questo è il suo nome, è inseguita da un piccolo gangster, anche se non si capisce il perché, forse per questioni di denaro. Così come non si comprende il motivo per cui lei decida da questo momento di seguire Donato e lui decida di farne la propria compagna di viaggio. Sono due persone con le spalle al muro, che si spostano continuamente cercando forse la refurtiva di una rapina o forse se stessi; l’unico riferimento costante è la neve, che imbianca tutt’intorno e lascia i due protagonisti immersi in un profondo bianco.

Neve recensione. Questa è la storia di due persone che hanno poco in comune, che difficilmente si sarebbero potute incontrare nella quotidianità; entrambe però sono alle strette e custodiscono un inquietante segreto. Sono due vite in bilico, che si incrociano in un momento critico. I soldi rappresentano il perno attorno al quale ruota questo noir, l'oggetto del desiderio dei protagonisti, convinti così di poter cambiare definitivamente la propria vita. Ruolo fondamentale nello snodarsi della storia è appunto la neve, che non funge solamente da sfondo allietante, ma diventa un vero e proprio fattore di oppressione per i protagonisti, i quali si ritrovano a vagare in spazi bianchi e labirintici. Caratteristica sorprendente del film è la quasi totale assenza di violenza (perlomeno fisica) e sparatorie, come usanza del genere. A dominare sono il silenzio, le parole taciute e le espressioni facciali: non ci sono assassini, solo persone disperate. Quello di Incerti è stato un azzardo, il rischio di creare un thriller spento era grande; eppure, grazie anche all’aiuto di due attori come Roberto De Francesco e Esther Elisha, la pellicola non annoia, e anche se l’unica pistola sulla scena rimane inutilizzata e viene tolta di mezzo dopo pochi minuti, le emozioni rimangono forti, anche a causa di tutto ciò che c’è di “non detto”. Seguendo questo filone, anche la fine è taciuta, interrotta, sospesa, lasciata all’immaginario del pubblico e agli occhi dei protagonisti.

Neve cast. Roberto De Francesco (Miele, Habemus Papam) è il protagonista Donato, mentre Esther Elisha (Take Five, Nottetempo) interpreta Norah.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

La battaglia dei sessi, incontro con i registi del film

La battaglia dei sessi (“Battle of the Sexes”) è il film diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris, con Steve Carrel e Emma Stone. Mauxa ha partecipato alla conferenza stampa del film con i registi. La storia evoca la partita di tennis avvenuta il 20 settembre 1973 tra Bobby Riggs e Billie Jean King: la ventinovenne tennista gi...

 

L'alba del mondo: dal romanzo al film, intervista allo scrittore Rhidian Brook

Rhidian Brook è autore di “The Aftermath” (“L’alba del mondo”) , libro che diverrà un film nel 2018 interpretato da Alexander Skarsgård, Keira Knightley e diretto da James Kent. Mauxa l'ha intervistato. La storia racconta - nella Germania del 1946 - della giovane Rachael Morgan che arriva con l&rsq...

 

Splinter Cell, Tom Hardy protagonista del film ispirato ai videogiochi Ubisoft

L’“Assassin’s Creed” con Michael Fassbender è stato un flop caduto subito nel dimenticatoio, ma questo non ha scoraggiato la Ubisoft, che si dice ancora intenzionata a trasformare in un film “Splinter Cell”, l’altro franchise che l’ha resa uno dei colossi del settore videogames. Tom Hardy si &...

 

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 

Eva contro Eva, il film sull'apparente disponibilità con Bette Davis

Eva contro Eva è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in questo periodo, nel 1950. Alla consegna annuale del premio Sarah Siddons Society ci sono vari drammaturghi, tra cui Addison DeWitt (George Sanders), Lloyd Richards (Hugh Marlowe) e la moglie, assieme e personaggi dello spettacolo tra cui la famosa attrice...

 

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 

Recensione del film Barracuda, la tensione familiare apprezzata dalla critica

Barracuda è il film di Julie Halperin e Jason Cortlund, uscito nelle sale statunitensi in questi giorni e che ha ottenuto un ottimo successo di critica. I primi minuti, con una barca su un lago dorato, un saluto sulla tomba di un uomo dove si versa del whisky si svolgono in silenzio. Quello di cui molti film avrebbero bisogno per essere app...

 

'L'arte deve far riflettere': intervista ad Ori Pfeffer protagonista di 'The Testament'

A Venezia abbiamo avuto l’occasione di intervistare Ori Pfeffer, protagonista di “The Testament”, un film intenso in cui il regista e sceneggiatore Amichai Greenberg riflette sui temi dell’identità, della famiglia e dell’importanza della memoria, sia a livello individuale che collettivo. Pfeffer ha interpretato ...

 

Il miracolo della 34ª strada, per i 70 anni del film nuove immagini

Per i settanta anni dell’uscita del film “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton negli Stati Uniti esce in questa settimana un nuovo dvd e blu-ray. Durante la stagione delle vacanze natalizie un gentiluomo colto, panciuto e una barba bianca (Edmund Gwenn) è assunto ...

 

Recensione del film Il palazzo del Viceré

Il palazzo del Viceré (“Viceroy's House”) è il film di Gurinder Chadha con Hugh Bonneville, Gillian Anderson e Manish Dayal. Louis Mountbatten ( Hugh Bonneville ) arriva nella sua residenza a Delhi nel 1947. È Governatore generale, ossia capo dell'amministrazione britannica della nazione, che è da poco uscit...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin