X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Strain: la recensione della nuova serie tv di Guillermo Del Toro

11/11/2014 21:46
The Strain la recensione della nuova serie tv di Guillermo Del Toro

The Strain è la serie tv scritta (con Chuck Hogan) e diretta da Guillermo Del Toro, in imminente uscita anche in Italia. Il telefilm, di cui è attualmente in lavorazione la seconda stagione, è l'adattamento, forse un po' troppo fedele, della trilogia di libri comics "La Progenie", "La Caduta" e "La Notte Eterna", di Hogan e Del Toro, pubblicati dal 2009.

The Strain Nuova serie tv Horror-Thriller In uscita in Italia su Fox il telefilm di Guillermo del Toro, tratto dalla trilogia di comics ominima scritta dal regista con Chuck Hogan, ha riscosso pareri contrastanti negli Usa ma si è guadagnato abbastanza pubblico per la produzione, attualmente in corso, della seconda stagione

The Strain Nuova serie tv Italia Trama Il telefilm inizia quando un aereo atterra al John F. Kennedy International Ariport. La torre di controllo cerca più volte di contattare il capitano o gli altri membri dell'equipaggio, senza tuttavia ricevere alcuna risposta. Dato il sospetto di un virus che potrebbe aver colpito tutti i passeggeri, i primi a salire a bordo del velivolo e ad indagare sull'accaduto sono l'epidemiologo Ephrain Goodweather (Corey Stoll) e la sua collega/amante/miglior amica la dottoressa Dott. Nora Martinez (Mia Maestro). Dei 206 passeggeri solo quattro sono sopravvissuti e, posti prontamente in quarantena, l'equipe di epidemiologi protagonista di “The Strain” scoprirà ben presto che il male che dovranno combattere sarà completamente al di fuori della loro formazione medico scientifica, e che, per fermare i vampiri in cui sembrano trasformarsi i malati, più che di una squadra di medici sarà necessario l'intervento sia di una sorta di esorcista, ma anche di una buona dose di fortuna

The Strain Nuova serie tv Main Cast Insieme ad Corey Stoll - “The Bourne Legacy" (2012) – e Mia Maestro - “The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1 e 2" (2011 – 2012) – nel cast principale di “The Strain” ci sono anche Kevin Durand - “Lost” (2008-2010) – Richard Sammel - “Bastardi Senza Gloria" (2009) -e David Bradley - “Harry Potter” (2001 – 2011) – nel ruolo di Abraham Setrakian, un ebreo sopravissuto all'olocausto nazista

The Strain Recensione Allo spettatore basteranno poche scene per capire che tipo di serie tv è “The Strain”, giusto il tempo di vedere per la prima volta l'anziano Abraham Setrakian in azione, quando, per difendere il suo banco dei pegni da un tentativo di rapina, l'arzillo vecchietto dimostra una forza e un'agilità degna di un'adolescente nel pieno del proprio vigore psico-fisico. I personaggi e le scene del supernatural thriller pregno di gore più che di suspense, sembrano un copia e incolla da un horror movie dei primi anni '80, per non parlare dei dialoghi degni dei primi (e migliori) film di azione di Stallone e Schwarzenegger, tanto che il vampirismo che affligge i malati può sembrare la cosa più normale, naturale e realistica dell'intero telefilm. La caratterizzazione dei personaggi poi a volte è talmente fantasiosa da farli sembrare personaggi dei fumetti, e non persone in carne ed ossa. Ma è proprio questo il punto: “The Strain” è l'adattamento di una trilogia di comics, libri che si fanno guardare oltre che leggere, e una volta sorpassato l'imbarazzo iniziale, e se si ha la pazienza di arrivare nel vivo dello show, quando le scene di gore e azione si intervallano e prendono il sopravvento su quelle più descrittive, la serie tv si guarda veramente bene, e tutti gli apparenti difetti iniziano a diventare pregi e elementi che distinguono “The Strain” dal resto dei telefilm dell'attuale palinsesto televisivo

The Strain Nuova Serie Tv Giudizio Guillermo del Toro ha saputo dividere la critica con molti dei suoi film: da “Hellboy” (2004) a “Pacific Rim” (2013), osannato da una generazione cresciuta con i robot giapponesi e nella migliore delle ipotesi ignorato  da tutti gli altri. La sua prima serie tv “The Strain” non fa eccezione, essendo un telefilm capace di attirare solo un certo tipo di pubblico. Nonostante cioè, lo show in America ha ricevuto più consensi che critiche e la seconda stagione è già in lavorazione

 
© Riproduzione riservata
Home
 

Altri articoli Home

Wind Music Awards 2017, protagonisti e novità dell'undicesima edizione

L'undicesima edizione dei Wind Music Awards si svolge all'Arena di Verona e va in onda su Rai 1 il 5 e 6 giugno. Nel corso dell'evento condotto da Carlo Conti e Vanessa Incontrada vengono premiati i principali protagonisti della scena musicale italiana per i risultati registrati dai loro recenti successi discografici.  Tra gli arti...

 

The Son, la serie tv: un esteso racconto western

La serie statunitense “The Son” è stata rinnovata per una seconda stagione. L'interprete principale del western drama è Pierce Brosnan, attore noto al pubblico televisivo e cinematografico per aver dato forma al personaggio di James Bond in quattro film della saga del celebre agente segreto. Il racconto è amb...

 

Facciamo che io ero, seconda puntata: molti ospiti e nuovi sketch

Il debutto del programma televisivo "Facciamo che io ero" è stato accolto positivamente da pubblico e critica. La prima puntata ha registrato 3 milioni e 296 mila spettatori e uno share del 14.6 per cento. ""Facciamo che io ero" rappresenta pienamente la chiave stilistica di Rai2, perché capace di coniugare il pop alla qualità...

 

Selfie - Le cose cambiano, terza puntata: archiviato un altro buon risultato di ascolto

La terza puntata della seconda edizione di "Selfie - Le cose cambiano", andata in onda ieri sera su Canale 5, ha registrato 2 milioni e 646 mila telespettator con il 15.14% di share. Guarda le immagini Il make over condotto da Simona Ventura, con la partecipazione straordinaria di Belén Rodríguez, prosegue nell'ottenere bu...

 

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, l'impegno civile dei due magistrati nel racconto televisivo

In occasione del venticinquesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via d’Amelio, la Rai propone un ricco palinsesto dedicato al ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e i componenti delle loro scorte: Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi,...

 

Serie tv più viste negli USA: seconda posizione per 'Bull'

"NCIS" si conferma alla prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il ventiquattresimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "Rendezvous" e diretto da Tony Wharmby, ha registrato 13.33 milioni di spettatori.  Balza al secondo posto "Bull". Il ventiduesimo episodio...

 

F Is For Family, la serie animata: il trailer ufficiale della seconda stagione

La seconda stagione di "F Is For Family" sarà disponibile sulla piattaforma streaming Netflix dal 30 maggio 2017.  Creata da Bill Burr e Michael Price, la serie animata propone un racconto ambientato negli anni Settanta e incentrato sulle vicende della famiglia Murphy.   Il trailer ufficiale della seconda stagione è s...

 

1993, intervista a Vinicio Marchioni: 'ci sono i buoni, i cattivi e quelli che non sai da che parte stanno'

"1993" ha debuttato sul canale Sky Atlantic il 16 maggio 2017. Secondo capitolo della produzione originale Sky realizzata da Wildside, propone un articolato racconto della cornice storica e sociale dell'Italia del 1993 tramite la narrazione delle vicende di una coralità di personaggi che agiscono in diversi ambiti, dalla pubblicit&agra...

 

Amici, la semifinale con Luca e Paolo e i TheGiornalisti

La nona e penultima puntata della sedicesima edizione di "Amici" va in onda questa sera su Canale 5.  Sono ancora in gara i cantanti Riccardo e Federica e il ballerino Andreas per la squadra blu, il cantante Mike Bird e il ballerino Sebastian per la squadra bianca. Guarda le immagini Il conduttore Gerry Scotti partecipa ...

 

Cagney & Lacey, quando il protagonismo femminile raggiunse l'ambiente poliziesco

La serie “Cagney & Lacey” (Titolo italiano: “New York New York”) ha rivestito un ruolo significativo nel mercato televisivo internazionale e influenzato lo sviluppo del racconto di genere poliziesco grazie al riconoscimento definitivo del protagonismo di personaggi femminili. Prodotta per sei stagioni e trasmessa dal 19...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni