X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Libro Terre rare di Sandro Veronesi: una nuova avventura per il protagonista di Caos calmo

27/10/2014 15:00
Libro Terre rare di Sandro Veronesi una nuova avventura per il protagonista di Caos calmo

Terre rare di Sandro Veronesi, a nove anni di distanza da Caos calmo, il nuovo romanzo con protagonista Pietro Palladini: in libreria dal 15 ottobre per Bompiani.

Terre rare (Bompiani) di Sandro Veronesi. Sandro Veronesi torna in libreria con Terre rare edito da Bompiani. A nove anni di distanza da Caos calmo, vincitore del Premio Strega nel 2006, ritroviamo Pietro Palladini intrappolato in una situazione paradossale: senza patente, socio, compagna, con la Finanza alle calcagna e la figlia scappata da casa. Da una parte l'ebbrezza di sentirsi libero, dall'altra l'angoscia, Palladini è un uomo in fuga, costretto a sciogliere i nodi di un destino che pesa sul proprio futuro.

Sandro Veronesi presenta il romanzo opite nello show di Fabio Fazio. Intervistato da Fabio Fazio, ospite a Che Tempo che fa, Sandro Veronesi racconta come chiuso il capitolo di Caos calmo – stava scrivendo un altro libro – a un certo punto, ha risentito la voce del protagonista – approdato, nel frattempo, sul grande schermo interpretato da Nanni Moretti diretto da Antonello Grimaldi – candidarsi a una nuova avventura. Comunque, ribadisce Veronesi, il primo romanzo si conclude con una sorta di “piroetta” o un “inchino” ma rimane, in qualche modo, sospeso. Inoltre, Palladini – confida lo scrittore – è come un fratello minore da tenere d'occhio, visto la sua propensione a cacciarsi nei guai.

Sandro Veronesi, il caos come metodo di lavoro. A Fazio, Veronesi parla anche del proprio metodo di lavoro, definito un caos organizzato: agli inizi, scrivere con la televisione accesa e i bimbi che gironzolano per casa, è una necessità che finisce per consolidarsi come una felice abitudine. E oggi, Veronesi accoglie questo metodo di scrittura come un dono: tenere le porte alle intromissioni della vita – sottolinea – porta spunti, soluzioni e idee che altrimenti, chiuso in una stanza, non arriverebbero. Succede anche durante la stesura di Terre rare in cui Jovanotti, intervistato per una nota rivista musicale, offrirà l'ispirazione per l'apologo del romanzo.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 
Personaggi correlati
Nanni Moretti, Jovanotti,



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni