X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Psicologia e moda: siamo quello che indossiamo, o indossiamo quello che siamo?

17/10/2014 16:00
Psicologia moda siamo quello che indossiamo indossiamo quello che siamo?

E' inutile cercare di negarlo: la moda influenza incessantemente il nostro modo di essere e di percepirci. Ma siamo noi a dettare le regole o ci limitiamo semplicemente a farci rappresentare dalle tendenze del momento? E quali implicazioni ha effettivamente il trend sulla nostra psiche? Dalle ultime novità della stagione alle accezioni accademiche, ecco tutto quello che c'è da sapere sul controverso rapporto tra moda e psicologia.

Psicologia e moda: quando lo stile diventa fenomeno sociale. “Oh, ma certo, ho capito: tu pensi che questo non abbia nulla a che vedere con te. Tu apri il tuo armadio e scegli, non so, quel maglioncino azzurro infeltrito per esempio, perché vuoi gridare al mondo che ti prendi troppo sul serio per curarti di cosa ti metti addosso”, diceva un' indimenticata Meryl Streep ne Il diavolo veste Prada.
Che si sia disposti ad ammetterlo o meno, ogni volta che apriamo l'armadio in cerca del capo più adatto a una determinata circostanza compiamo una scelta, che si traduce in una precisa affermazione fisica e psicologica.
Attraverso il nostro modo di vestire, cioè, noi asseriamo anche il nostro modo di essere.
Analizzata sotto questo profilo, la moda diventa una particolare forma di comunicazione, che coinvolge il corpo, i colori, le forme e il linguaggio non verbale, oltre che il rapporto con l'altro.
Perché allora non parlare di
psicologia della moda?
Marc-Alain Descamps, filosofo e psicologo francesce, afferma che la moda sia un “fenomeno sovradeterminato che esprime a un tempo l'individuo, la società, l'inconscio e la propria autonoma evoluzione”. Attraverso la moda, l'uomo assolve alla duplice e apparentemente discordante necessità di conformità e novità. Come prodotto della mente umana, la moda è mutevole, volubile, in continua evoluzione. Ma quale direzione prenderà nel prossimo, immediato futuro? Ecco per voi alcune anticipazioni!

Nuovi spunti per la stagione 2014-2015. Le sfilate di New York, Londra, Parigi e Milano hanno parlato chiaro: modelli ispiratori e protagonisti assoluti della prossima stagione saranno le fiabe e la natura. Grandi classici sapientemente reinterpretati dai grandi stilisti di oggi e una scelta cromatica che richiama ai quattro elementi naturali per eccellenza: Terra, Aria, Fuoco e Acqua.
Le
linee degi abiti si fanno geometriche, i colori passano dalla monocromia alla fantasia e ai grafismi.
E tra i diversi colori, a spiccare sarà soprattutto il rosa in tutte le sue forme: dalla sfumatura confetto scelta da Gucci alle note più golose di Dior, Chanel e Bottega Veneta, che evocano quasi il gusto dei marshmallow.

Le ultime frontiere dello stile ecofriendly. Per i più sensibili alle esigenze del pianeta, l'ultima tendenza in fatto di moda arriva dalla Germania, anche se pare sia destinata a spopolare anche nel resto del mondo: si tratta della proposta di capi e accessori prodotti esclusivamente con la proteina del latte, la caseina. Particolarmente indicati per peli sensibili e soggette ad allergie, questi particolari capi d'abbigliamento hanno un'altra caratteristica molto interessante: sono assolutamente ecofriendly. Il latte infatti è una materia prima assolutamente pulita e non produce inquinamento, come fanno invece molte delle fibre di origine chimica.

Dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei. Se è vero i dettami dell'alta moda seguono imperscrutabili tendenze e mutano incessantemente, è tuttavia altrettanto vero che l'influenza del singolo individuo riesce a dare al concetto di moda ulteriori chiavi di lettura e altrettante declinazioni.
E' il classico “
dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei”, e ubbidisce a leggi ben precise.
Karen Pine, psicologa dell'università dell'Hertfordshire, ha pubblicato un libro che parla proprio del modo in cui un determinato outfit sia in grado di modificare non solo il modo in cui veniamo visti dagli altri, ma anche la percezione che abbiamo di noi stessi e la nostra autostima. Secondo i suoi studi, “se si chiede a un ragazzo con la t-shirt di Superman di stimare che peso può sollevare, risponderà con un numero maggiore di un ragazzo che ha una maglietta normale, o persino la stessa maglietta che indossava lui prima”. Allo stesso modo, facendo indossare ad alcune donne prese in esame un camice bianco prima di un test di matematica, queste otterranno risultati migliori di quelli ottenuti indossando una tuta da ginnastica, poiché il loro cervello verrà condizionato dal capo che indossano, e le convincerà di avere le capacità mentali associate a un dottore.
“Questi studi -conclude Karen Pine- confermano che non solo noi siamo quello che vestiamo, ma che DIVENTIAMO quello che vestiamo”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Meryl Streep



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Meryl Streep e Mamie Gummer, madre e figlia protagoniste in Dove eravamo rimasti

Ricki and the Flash, ovvero Dove eravamo rimasti secondo il titolo italiano, inaugura il Festival di Locarno domani, 5 agosto, con la proiezione in anteprima mondiale in Piazza Grande. La protagonista del film è Meryl Streep che, dopo 19 nomination e tre Oscar vinti, accetta la sfida di interpretare l'esuberante cantante leader di una rock b...

 

Meryl Streep rocker da urlo in anteprima mondiale al Festival di Locarno

Meryl Streep rocker doc. Anteprima mondiale per Ricki and the Flash che il 5 agosto in Piazza Grande inaugura il sessantottesimo Festival di Locarno. Protagonista del film è Meryl Streep, diretta dal regista Premio Oscar Jonathan Demme (Il silenzio degli innocenti, 1991) per la sceneggiatura di un altro Premio Oscar, Diablo Cody (Juno, 2008)...

 

Suffragette con Carey Mulligan e Meryl Streep, il film sulle donne che hanno cambiato la storia al London Film Festival

Suffragette inaugurerà il prossimo London Film Festival. È stato scelto, infatti, come film di apertura il 7 ottobre - il festival proseguirà fino al 18 ottobre. Diffuso il trailer, mentre nelle sale il film diretto da Sarah Gavron arriverà il 30 ottobre. Clare Stewart, direttrice del London Film Festival, ha motivato la...

 

Into the Woods, Disney porta il musical cult di Broadway a Hollywood

Into the Woods film diretto da Rob Marshall, scritto da James Lapine, tratto dal musical di Stephen Sondheim e James Lapine che ha debuttato a San Diego nel 1986. Into the Woods trama. In un regno lontano lontano vivono il Fornaio e sua moglie, che da molto tempo cercano di avere un figlio, ma senza riuscirci. Un giorno una terribile strega si pre...

 

Into the Woods anteprima film, Rob Marshall porta il mondo incantato sul grande schermo

Into the Woods. Dopo Cenerentola a firma di Kenneth Branagh, arriva un'altra pellicola di casa Disney: Into the Woods per la regia di Rob Marshall che sul grande schermo ha portato precedenti musical di successo come Chicago (2002) e Nine (2009). Trama. Into the Woods è stato definito come una sorta di medley delle fiabe più amate de...

 

The Conjuring 2: The Enfield Poltergeist, a breve primi ciak per il sequel de L'evocazione

The Conjuring 2: The Enfield Poltergeist horror di James Wan. Una vacanza fa bene a tutti: ne è certo anche il talentuoso nuovo mago del brivido James Wan, artefice della saga di "Saw" e di uno degli horror di maggior successo commerciale degli ultimi anni (nonchè insolitamente apprezzato dalla critica,) ovvero "L'evocazione- The...

 

Into the Woods anteprima film, Meryl Streep e Johnny Depp insieme nel musical fiabesco targato Disney nei cinema a Pasqua

Into the Woods anteprima film. “Maleficent” docet: il planetario boom del film con la cattivissima Angelina Jolie incentrato sulla memorabile antagonista de “La bella addormentata nel bosco” ha dato il definitivo via a una moda ormai dilagante in quel di Hollywood, ovvero del ritorno in auge del genere fantasy. In questa sci...

 

Serie Tv The Comeback: torna Lisa Kudrow, l'indimenticabile Phoebe di Friends

The Comeback nuova stagione Lisa Kudrow ci riprova. L’ex Phoebe di Friends è di nuovo la protagonista di The Comeback, la serie tv satirica (la cui messa in onda su HBO è cominciata appena due giorni fa, il 9 novembre) che racconta le vicende di Valerie Cherish, una star delle sit-com degli anni Novanta finita nel dimenticatoio ...

 

Amityville: The Awakening, nel 2015 nuovo capitolo horror della casa più paurosa della storia del cinema

Amityville: The Awakening horror di Franck Khalfoun. Quando “Amityville Horror” uscì al cinema nel 1979, il genere horror aggiunse un nuovo importante tassello alla sua storia. Ispirato ai purtroppo drammatici e reali fatti di cronaca avvenuti in una casa di Long Island cinque anni prima, il film è stato il capostipit...

 

The Giver - Il mondo di Jonas recensione film, Jeff Bridges e Meryl Streep in un futuro distopico

The Giver - Il mondo di Jonas film diretto da Phillip Noyce (Il collezionista di ossa), tratto dall’omonimo romanzo per ragazzi di Lois Lowry, che ha venduto più di dieci milioni di copie in tutto il mondo. The Giver - Il mondo di Jonas trama tra futuro e passato. In un futuro apparentemente perfetto, l’umanità ha de...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni