X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

App psicologia: il cervello elettronico controlla il nostro

15/10/2014 10:00
App psicologia il cervello elettronico controlla il nostro

Il cervello è sempre al lavoro e anche un cervello elettronico può esserlo. Ecco cosa sono le app di psicologia e quali le più diffuse: da quelle "terapeutiche" come ABC Way fino alla psicologia dello sport.

ABC Way è un' app di “terapia cognitivo-comportamentale”, in spagnolo e inglese. Lo psicologo clinico Yvette Tazeau, ha ideato questa app di psicologia dopo aver notato nella sua sala d’attesa l'uso smodato degli smartphone; con l'aiuto di esperti, ha creato 
una serie di applicazioni che si occupano di ansia o depressione, per bambini e adulti. L’app invita gli utenti a registrare le loro esperienze e i loro pensieri negativi e poi li sollecita a mettere in atto strategie cognitivo-comportamentali: identificazione dei modelli di pensiero negativo e sostituzione con soluzioni positive. Tazeau, afferma comunque, che l’utilità maggiore per gli utenti che hanno scaricato l’app è stata quella di aiutarli a trovare la strada per lo studio di un terapeuta: abbattere la barriera della paura delle cure psicologiche.

Step Away: per la dipendenza da alcol. Patrick Dulin, professore della University of Alaska, ha creato Step Away, un app di psicologia che aiuta a ridurre o eliminare il problema del bere adattandosi perfettamente alla vita quotidiana delle persone. L'app prevede 10 fasi di intervento per costruire la consapevolezza del problema, impostare obiettivi specifici e sviluppare competenze per astenersi dal bere; si possono controllare quotidianamente i progressi e avere un feedback settimanale in base agli obiettivi.
L'app offre anche soluzioni di intervento immediato, come la possibilità di chiamare un amico, o di inviare una e-mail al medico o di trovare una struttura per il trattamento dell’alcolismo nelle vicinanze, e permette agli utenti di programmare attività alternative legate al non-bere su appositi calendari. Anche i progressi degli utenti vengono registrati, rendendone possibile anche la condivisione con amici o operatori sanitari.

TOMS, The Therapy Outcome Management System: un feedback immediato sui risultati della terapia. Questa app di psicologia è progettata per monitorare i progressi del paziente nel corso del trattamento ed è un modo sicuro per migliorare i risultati, ridurre i tassi di abbandono della terapia e rafforzare la relazione terapeutica.
L’app, basandosi su alcune scale empiriche, interroga i clienti sul loro benessere e la loro soddisfazione per l'approccio del terapeuta prima e dopo ogni sessione. Avere questi dati, che l’app trasforma in un grafico, permette ai terapeuti di regolare il loro approccio lungo la strada, dice McMinn, che usa esso stesso l'applicazione.

Psicologia contemporanea, la rivista su mobile. Recentemente ha compiuto quarant’anni e, sin dal primo numero, uscito nel gennaio 1974, ha sempre pubblicato articoli rigorosi nei contenuti ma agevoli nella lettura. In linea con i cambiamenti dell’edizione cartacea degli ultimi anni, la rivista ha voluto prendere la forma digitale, rivelandosi sempre al passo con i tempi. Un tratto che la contraddistingue da altre pubblicazioni divulgative a sfondo psicologico è l’attendibilità: gli autori, italiani e stranieri, che vi scrivono, sono studiosi e operatori esperti nel proprio settore di competenza e rappresentano una garanzia sui contenuti e sull’inquadramento delle diverse problematiche affrontate. L’obiettivo non è lo scoop ma l’arricchimento professionale e culturale dei lettori. Una rivista per chi vuole aggiornarsi e conoscersi meglio, e che si propone di rispondere ai dubbi di genitori ed educatori. L'app è gratuita ma si paga, giustamente, l'abbonamento per leggere le riviste.

Psicologia dello sport 
è un'app gratuita, pensata per chi desidera leggere e approfondire i temi della psicologia dello sport attraverso il suo smartphone. Rapidi link ai video, ai tutorial, agli articoli e alle risorse scaricabili gratuitamente. Come per Psicologia Contemporanea, stiamo parlando quindi di una rivista che ha cambiato forma e si è digitalizzata.
Rimanendo in tema sportivo, segnalo anche l'app Evolution4Coaches: progettata per iPad, supporta gli allenatori nel monitoraggio e nel miglioramento delle proprie performances in campo. Uno strumento che consente di effettuare un’analisi quantitativa e qualitativa delle performances degli allenatori confrontando i miglioramenti nel tempo. Utile anche per tutti gli psicologi sportivi che operano nel settore della formazione allenatori.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Jacopo Sartori
Home
 

Altri articoli Home

The Handmaid's Tale, la serie tv con Elisabeth Moss in un futuro distopico di segregazione femminile

"The Handmaid's Tale" è una nuova serie tv ambientata in un futuro decisamente distopico nel quale, a seguito di un violento colpo di stato religioso che ha trasformato gli Stati Uniti nella teocratica Gilead, le donne sono state private di ogni diritto civile e politico e viene loro impedito di lavorare, possedere denaro, di leggere e persi...

 

Power, il teaser della quarta stagione: debutto fissato per il 25 giugno

La quarta stagione della serie televisiva "Power" debutterà il 25 giugno 2017.  Il teaser pubblicato ieri sul canale YouTube di Starz propone alcune anticipazioni sul prosieguo del racconto. La nuova stagione sarà composta da dieci nuovi episodi della durata di un'ora. Power, la serie che ha ridefinito ...

 

Verissimo, il racconto di Paola Barale: 'Raz è stato un viaggio meraviglioso'

Paola Barale è tra gli ospiti della nuova puntata di "Verissimo", in onda su Canale 5 sabato 29 aprile 2017.  Nello studio del rotocalco televisivo condotto da Silvia Toffanin, la showgirl ha parlato del suo rapporto con Raz Degan, vincitore della dodicesima edizione de "L'isola dei famosi": "Raz è stato un viaggio meravigl...

 

Tutto può succedere, seconda stagione: intervista a Esther Elisha

La seconda stagione di “Tutto può succedere” torna questa sera su Rai 1 con una nuova puntata e prosegue nel raccontare le vicende che ruotano attorno alla famiglia Ferraro.  In occasione del compleanno di Max i suoi genitori assumono un singolare mago degli insetti per rendere la festa più dinamica. Tuttavia Alessan...

 

Soy Luna, seconda stagione: un video dal backstage racconta il sogno della protagonista

Sul canale YouTube DisneyChannelIT è stato pubblicato un video dal backstage del primo episodio della seconda stagione di "Soy Luna".  "Benvenuti nel sogno di Luna" - dichiara Ruggero Pasquarelli, interprete del personaggio di Matteo. "Al Jam&Roller c'è una festa dove la Roller band sta suonando" - spiega Karol Sevilla, la q...

 

Di padre in figlia, terza puntata: delusione e riscatto

La terza puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. Franca (Stefania Rocca) è intenzionata a partire con Jorge ma il timore delle ripercussioni su sua figlia Sofia (Demetra Bellina) a seguito del suo incosciente gesto nei confronti del fratello Antonio (Roberto Gudese) sping...

 

Life in pieces, una sitcom per ogni generazione: intervista all'attrice Angelique Cabral

La sitcom statunitense creata da Justin Alder e intitolata “Life in Pieces” ha debuttato in Italia su Fox nel maggio 2016. Leggi la trama Abbiamo intervistato l’attrice Angelique Cabral, interprete del personaggio di Colleen.  D: La serie rappresenta situazioni esilaranti. Come può essere definita la famig...

 

Di padre in figlia, seconda puntata: tra aspettative e realtà

La seconda puntata della fiction “Di padre in figlia” va in onda questa sera su Rai 1 dalle 21.25. La narrazione riprende agli inizi degli anni Settanta. I sedicenni Sofia e Antonio Franza mostrano differenti espressioni della loro condizione adolescenziale. Sul ragazzo ricadono le aspettative di suo padre Giovanni (Alessio Boni), il q...

 

Made in Sud, 'si tende ancor di più allo show di varietà': intervista a Paolo Caiazzo

Il programma televisivo "Made in Sud" torna domani sera su Rai 2 con una nuova puntata.  Abbiamo intervistato Paolo Caiazzo, volto storico della trasmissione. D: Da anni sei nel cast artistico di "Made in Sud", cosa rende la nuova edizione diversa dalle precedenti? R: Effettivamente ho visto nascere il progetto quando era soltanto un l...

 

Serie tv più viste negli USA: 'NCIS: New Orleans' si avvicina al secondo posto

NCIS occupa la prima posizione della classifica settimanale delle serie televisive più viste negli Stati Uniti. Il ventunesimo episodio della quattordicesima stagione, intitolato "One Book, Two Covers" e diretto da Terrence O'Hara, ha registrato 13.32 milioni di spettatori.  Secondo posto per "Bull". Il diciannovesimo episodio, intitol...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni