X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Tutto molto bello recensione film, Paolo Ruffini e Frank Matano alla ricerca della felicità

09/10/2014 09:00
Tutto molto bello recensione film Paolo Ruffini Frank Matano alla ricerca della felicità

Tutto molto bello, Paolo Ruffini dirige Frank Matano, Angelo Pintus, Paolo Calabresi, Chiara Francini, Gianluca Fubelli e Nina Senicar in una esilarante commedia con uno sguardo all'attualità.

Tutto molto bello film di Paolo Ruffini, prodotto da Maurizio Totti e Alessandro Usai per Colorado Film, in collaborazione con Medusa Film.

Tutto molto bello trama: tutto in una notte. Giuseppe è un uomo ligio al dovere, che lavora per l’Agenzia delle Entrate. L’unica pecca della sua vita rigorosa è aver messo incinta Anna, in un’impeto di passione mentre faceva un controllo nel suo negozio di scarpe. Mancano pochi giorni al parto e Giuseppe è in ospedale, quando incontra per caso Antonio, anch’egli in attesa per la nascita del figlio. Antonio è una persona molto socievole ed estroversa, l’opposto di Giuseppe. I due decidono di andare a prendere una pizza insieme in un ristorante di dubbio gusto, e da quel momento si trovano coinvolti in avventure esilaranti. Incontrano Eros, cantate quarantenne amante di Pupo, e Serafino, fidanzato dell’ex ragazza di Eros che smania dalla voglia di eliminarlo. Infine si ritrovano immischiati in una strana festa in costume con Federica, traduttrice per uomini d’affari la cui bellezza la porta ad essere scambiata per una escort. Il quartetto si ritroverà ad affrontare avventure incredibili al di là di ogni immaginazione, cercando disperatamente di tornare in ospedale.

Tutto molto bello recensione. La seconda fatica da regista di Paolo Ruffini è una commedia moderna, più ispirata alla tradizione giovanilista americana che non a quella italiana. La vicenda si svolge in una sola notte, e i protagonisti vivono esperienze inimmaginabili, in un climax crescente di comicità. Come afferma lo stesso Ruffini, la sua ispirazione deriva dalle commedie anni ’80, prima fra tutte “Un biglietto in due” di John Huges, in cui Steve Martin e John Candy devono tornare a casa in occasione del Giorno del Ringraziamento senza mai riuscirci. Il film mantiene un livello alto di tensione per tutta la sua durata, a causa di un parto imminente a cui il protagonista vuole assolutamente assistere, più che per desiderio, per senso del dovere. Centrale è il cambiamento di Giuseppe, un uomo infelice e inadeguato, che comprenderà quanto sia essenziale non tanto cercare la felicità, ma piuttosto trovarla nelle cose belle che lo circondano. I temi di questa commedia sono molto più rilevanti nello snodo della trama rispetto alla precedente pellicola, Fuga di cervelli, che si basava maggiormente su battute non sense e ironia demenziale. Tutto molto bello possiede invece il vezzo di essere uno delle poche commedie italiane a non contenere turpiloquio (o per lo meno non ne fa un cavallo di battaglia); è un film non solo destinato ad un target di giovanissimi, ma possiede le potenzialità per attirare tutta la famiglia al cinema. Inoltre la presenza nel cast di Frank Matano, idolo dei ragazzi per le sue performance da youtuber, e Angelo Pintus, che fa registrate sold out in tutti i teatri e diverte da anni il pubblico di Colorado, permette di abbracciare una più vasta varietà di gusti. Lo scopo di questo film è proprio quello di “rendere felici le persone", come ha dichiarato lo stesso Ruffini in una recente intervista; cercare di trovare la felicità nelle piccole cose, essere più ottimisti nei confronti della vita e non perdere il proprio tempo in lamentele. Insomma, come afferma Antonio in una scena clou: non bisogna vergognarsi di essere felici.

Tutto molto bello cast. Paolo Ruffini (La prima cosa bella) è Giuseppe, l’infelice impiegato all’Agenzia delle Entrate. Frank Matano (Fuga di cervelli) interpreta Antonio e Gianluca Fubelli (Area Paradiso) è Eros. Nina Senicar (Otto e mezza) impersona la bellissima Federica, mentre Angelo Pintus (alla prima apparizione in un film) è il folle Serafino. A completare il cast Paolo Calabresi (Tutta colpa di Freud) nella parte del padre di Anna, alias Chiara Francini (Buona giornata). Da registrare anche la partecipazione di Pupo nella parte di se stesso.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Paolo Ruffini, i fan partecipano in chat alle riprese del suo film che uscirà in autunno

Paolo Ruffini è di nuovo sul set, ma questa volta non è solo, con lui tantissimi fan. La pellicola che uscirà il 9 ottobre nelle sale porta sulle scene anche Frank Matano, con il comico toscano fin da "Fuga di cervelli" e Nina Senicar. Facebook. I giorni scorsi Paolo Ruffini ha invitato i suoi fan a partecipare, tramite la c...

 

Paolo Ruffini: non si pente della 'topa' e denuncia la mancanza di autoironia nel cinema

Paolo Ruffini è intervenuto ai microfoni de “La Zanzara” parlando di quanto accaduto al David di Donatello. Il conduttore non è assolutamente pentito di aver definito Sophia Loren una “topa meravigliosa”. Si scaglia contro gli addetti ai lavori e il mondo del cinema sostenendo che si prendono troppo sul serio e...

 

David di Donatello: oggi ciascun vincitore esulta, da Pif a Marco Bellocchio e a Sophia Loren

David di Donatello. L'annuale cerimonia di premiazione dei David di Donatello è andata in onda oggi, martedì 10 giugno 2014. L'atteso evento è stato seguito dal pubblico a casa in diretta, mediante il canale Rai Movie. Veniva trasmesso dagli Studi Nomentano 5 di Roma Capitale con, presentatori designati a condurre, il livornese...

 

Fuga di cervelli: debutto al cinema di Frank Matano per la prima di Paolo Ruffini

‘Fuga di cervelli’ è il titolo del primo film diretto da Paolo Ruffini, la cui uscita è prevista per il 21 novembre 2013. Si tratta del remake del film spagnolo campione di incassi nel 2009 'Fuga de cerebros' di Fernando González Molina. Le riprese del film sono iniziate il 20 maggio 2013 e si sono svolte a Torino...

 

Nina Senicar, le immagini al Taormina Film Festival

Nina Senicar è l’attrice e modella di cui mostriamo alcune immagini dal Taormina Film Festival. Nina Senicar nel 2013 ha lavorato al cortometraggio “8:30” di Riccardo Giudici. Nel 2011 al film “Napoletans” di Luigi Russo con Maurizio Casagrande, Massimo Ceccherini e Nando Paone. La Senicar è lau...

 

Recensione film C chi dice no: una commedia per meritevoli

In tempo di crisi per fuggire dalle problematiche quotidiane la soluzione è la risata. Già con Nessuno mi può giudicare (2011) parlavamo del problema del lavoro, anche se lì la protagonista Paola Cortellesi cercava di fare la escort per fuggirne: in C'è chi dice no  invece lei da dottoressa stimata dell'osp...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni