X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Bette Davis Eyes, 25 anni senza l'inconfondibile sguardo della regina cattiva di Hollywood

03/10/2014 10:45
Bette Davis Eyes 25 anni senza l'inconfondibile sguardo della regina cattiva di Hollywood

25 anni senza Bette Davis. Tanti ne sono passati da quando si sono chiusi per sempre gli occhi di una della più grandi attrici della storia del cinema, tanto particolari da essere citati nel titolo e nel testo di una famosissima canzone degli anni Ottanta. Ripercorriamo la galleria di personaggi duri, forti, perfino sgradevoli della carriera unica della star di Eva contro Eva e Che fine ha fatto Baby Jane?

Bette Davis Eyes. Lo sguardo di Lauren Bacall, quello ceruleo di Paul Newman, quello con riflessi viola di Elizabeth Taylor.. e potremmo andare ancora avanti nel gioco degli occhi più famosi della Hollywood degli anni d’oro, ma non c’è storia: la gara la vince a mani basse un paio grandi e molto sporgenti, appartenenti a una donna bruttina,o quantomeno lontana dai prototipi di bellezza che lo star system americano imponeva negli anni ‘30 e ‘40: Bette Davis. Magia del cinema, ma soprattutto merito di uno sconfinato talento e un carattere di ferro che le hanno permesso di combattere tutta la vita contro tutto e contro tutti per imporsi e ottenere i ruoli migliori a qualunque età, anche a costo di risultare sgradevole e isterica come le celeberrime eroine che ha impersonato sul grande schermo. I lampi improvvisi che lanciavano quegli occhi hanno fatto conoscere Bette Davis perfino alle nuove generazioni, grazie all’intramontabile hit portato al successo da Kim Carnes nel 1981, “Bette Davis Eyes”, appunto.

Bette Davis biografia. Bette Davis nasce il 5 aprile 1908 a Lowell, sobborgo di Boston, sotto il segno dell’ariete in una notte buia e tempestosa: piccoli segni premonitori di un’esistenza condotta con convinzione a testa alta di fronte a ingiustizie e pregiudizi in un contesto estremamente maschilista: quel fisico minuto e un viso così così avrebbe scoraggiato chiunque a varcare la soglia di Hollywood negli anni del divismo puro, eppure l’indomita determinazione di Bette Davis le permise in poco tempo di passare dai teatri di Broadway ai set dei film americani più importanti della prima metà del secolo scorso, per una carriera unica per cui arrivò persino a sacrificare gli affetti di 3 figli e ben 4 mariti.

Bette Davis filmografia. Bette Davis ha interpretato in mezzo secolo più di 100 film, e ottenuto 10 nominations agli Oscar per 10 di questi. Con “Paura d’amare”(1935) e “Figlia del vento” (1938), dove era una sorta di Rossella O’Hara, vinse la statuetta, ma l’avrebbe certamente meritata di più per i ruoli scomodi e indimenticabili della moglie assassina di “Ombre malesi” (1940), dell’avida di “Piccole volpi” (1941) e soprattutto per la diva sul tramonto del suo film più bello “Eva contro Eva” (1950), con Marilyn Monroe, e la pazza sorella di Joan Crawford nel capolavoro horror “Che fine ha fatto Baby Jane" (1962). In Italia la si ricorda anche per la perfida miliardaria antagonista di Alberto Sordi ne “Lo scopone scientifico” (1972). La Davis amava identificarsi con le donne segnate e dall’eterna sigaretta accesa, parti difficili spesso condotte con manierismi e portate all’eccesso, tanto strabordava la sua personalità, ma il tutto veniva perdonato dalla bravura indiscutibile che la fa ancora ricordare come una delle attrici più importanti della storia del cinema.

Bette Davis anniversario. Il 6 ottobre 1989 Bette Davis muore a Parigi all’età di 81 anni. Quello che ha voluto come epitaffio sulla sua tomba la dice lunga sulla stoffa di chi stiamo parlando, “She did it the hard way”, e non possiamo che concordare: ha percorso la strada più dura, faticando, ma c’è riuscita alla grande.

 
© Riproduzione riservata
Home
 



Articoli correlati

Blonde, il nuovo film su Marilyn Monroe con Jessica Chastain

Blonde è un film in fase di realizzazione su Marilyn Monroe progettato nel 2010, scritto e diretto da Andrew Dominik e interpretato da Jessica Chastain. L’opera è tratta dal romanzo omonimo di Joyce Carol Oates ed è prodotta dalla Worldview Entertainment e da Plan B, compagnia fondata da Brad Pitt. “Blonde” ar...

 

La villa di Alberto Sordi, un museo in omaggio all'amato artista parte della nostra storia

Villa Sordi, un museo aperto al pubblico. In occasione del suo compleanno - Alberto Sordi avrebbe infatti compiuto 95 anni oggi - Carlo Verdone e Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, annunciano il progetto: trasformare la casa dell'artista in un museo aperto al pubblico. Fondazione Museo Alberto So...

 

Stanlio e Ollio, la leggendaria coppia comica protagonista del film 'Fra' diavolo'

Stanlio e Ollio, alias Stan Laurel e Oliver Hardy, sono stati due attori che hanno formato una coppia comica leggendaria e ormai entrata di diritto nella storia del cinema. Con i loro centocinque film, tutti girati tra gli anni ’20 e gli anni ’50, hanno divertito intere generazioni di spettatori. Stanlio e Ollio, caratteristiche. La co...

 

Virna Lisi in Come uccidere vostra moglie, con Jack Lemmon

Virna Lisi e Hollywood. Virna Lisi diventò famosa per il suo storico “no” a Hollywood, dove era stata chiamata a metà degli anni ’60 per recitare a fianco di attori del calibro di Jack Lemmon e Frank Sinatra. L’intento della Paramount, però, era di trasformarla in una nuova ed esotica Marilyn Monroe: una...

 

James Dean: il mito della sua Gioventù Bruciata rivive al cinema

James Dean. Bastano tre soli film per un posto d’onore nella storia del cinema, o ancora di più, per diventare il simbolo di un ‘epoca e inscalfibile icona culturale di un secolo? Sì se questi tre film sono quelli girati da James Dean, il cui prodigioso talento, mescolato ad un carattere da bello e “maledetto” ...

 

Pepe Jeans London autunno/inverno 2014: donna Pepe metropolitana

Pepe Jeans London 2014. La donna Pepe Jeans London autunno/inverno 2014-2015 può scegliere tra le tendenze più trendy della stagione fredda. Abiti a fiori, maglia di pelliccia ecologica, maglioni dalle tinte super colorate, tanti accessori maculati da abbinare: sciarpe, borse, boots. Non solo, anche il cappotto in pelliccia lungo ed e...

 

Moda per principianti 2014: indossare gli abiti giusti è semplice

Moda per principianti 2014. Non è il tuo corpo, è il vestito ad essere sbagliato. Una volta interpretate le proprie caratteristiche non bisogna fare altro che assecondarle. I nostri consigli vi aiuteranno a scegliere i capi e le linee più adatti al vostro fisico: donna piramide, donna ovale, donna H, o donna a clessidra. Donna...

 

Marilyn Monroe e la musica: le numerose canzoni dedicate alla vera icona della cultura pop

Marilyn Monroe, il 5 agosto del 1962 scompariva l'attrice, cantante, modella e produtrice cinematografica statunitense, divenuta un simbolo intramontabile. Qualche anno dopo si parlava di lei come vera icona della cultura pop.  Marilyn Monroe cantante, inserita dall'American Film Institute al sesto posto della lista delle più grandi st...

 

Marilyn Monroe, un simbolo fuori da ogni tempo: 52 anni dalla sua morte in un libro di Nuccio Lodato

Nella notte tra il 4 e il 5 agosto del 1962, moriva a Brentwood, Los Angeles, Norma Jeane Mortenson, in arte Marilyn Monroe, all’età di 36 anni, consegnando all’eternità un mito. Domani, il cinquantaduesimo anniversario della sua morte. Sulla morte di Marilyn Monroe sono state fatte innumerevoli congetture, scritte infinit...

 

Morte di Marylin Monroe: mistero irrisolto.

Morte di Marilyn Monroe. Il caso della morte di Marilyn Monroe è talmente avvolto nel mistero che risulta molto difficile indagarlo senza cadere nella trappola delle versioni ufficiali o di quelle ufficiose o, ancora, di quelle versioni totalmente non riconosciute ma che sembrano essere le più plausibili. L'aura della diva si è...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni