X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Giacomo Leopardi, i Canti del Giovane favoloso di Martone: dall'Infinito alla Ginestra, o fiore del deserto

15/09/2014 15:00
Giacomo LeopardiCanti del Giovane favoloso di Martone dall'Infinito alla Ginestra fiore del deserto

Giacomo Leopardi, Il giovane favoloso: i Canti, il film di Mario Martone con Elio Germano e la sceneggiatura (Mondadori Electa) in libreria.

Giacomo Leopardi, Il giovane favoloso uscita film. Mario Martone ha portato al Festival di Venezia, poi a quello di Toronto, Il giovane favoloso, biopic su Giacomo Leopardi interpretato da Elio Germano. Accolto con entusiasmo la pellicola uscirà nelle sale il 16 ottobre. Lo stesso giorno l'appuntamento si raddoppia: arriva, infatti, nelle librerie la sceneggiatura (Il giovane favoloso. La vita di Giacomo Leopardi) di Martone e Ippolita di Majo pubblicata da Mondadori.

Giacomo Leopardi L'infinito. La prima stagione poetica registra la fine del mito della classicità nel tentativo di fonderlo con la sensibilità romantica. Gli idilli composti tra il 1819 e il 1821 sono piccole epifanie spirituali colte nel loro immediato manifestarsi. A contatto con la natura, Leopardi avverte il presentimento di eternità: succede ne L'infinito dove lo sguardo del poeta, limitato dalla siepe, si abbandona all'immaginazione. Già nello Zibaldone, Leopardi ha definito l'infinito come fonte di poesia, mentre nella Storia del genere umano (1824) lo “spasimo” dell'infinito contempla l'inquietudine per una vita senza sventura, di cui gli uomini sono “incapaci e cupidi”.

I Grandi idilli, A Silvia e il Canto notturno. Il secondo tempo poetico di Leopardi è quello dei cosiddetti Grandi idilli di cui fanno parte A Silvia e il Canto notturno di un pastore errante dell'Asia.
A Silvia è composta a Pisa, città cara che ricorda Recanati, nella primavera del 1828. Leopardi rompe il silenzio lirico dopo essersi dedicato alle Operette Morali e lo fa ricordando l'attesa e la dolcezza delle illusioni di gioventù. Il canto della fanciulla nel maggio profumato è promessa di felicità che dura il tempo di una melodia, di una stagione, di una ragazza destinata a una morte precoce (Teresa Fattorini, la figlia del cocchiere di casa Leopardi).
Il Canto notturno del pastore errante dell'Asia è l'ultimo dei Grandi idilli, composto a Recanati tra l'ottobre del 1829 e l'aprile del 1830. La vena fantastica è ispirato da un racconto sui pastori Chirghisi che accompagnano la notte con canti tristi dedicati alla luna (Voyage d'Orenbourg à Boukhara, fait en 1820 redatto dal barone russo Meyendorff).
Il filosofo maturo come il pastore si pongono invano le stesse domande: non conoscono il perché della vita, ma ne condividono la certezza del dolore. Tra il peregrinare terreno dell'uomo e la bellezza lunare indifferente al fato umano, s'insidia il sentimento della noia.

Giacomo Leopardi La ginestra, o fiore del deserto. Negli ultimi Canti il poeta lancia la sfida alla natura matrigna con l'invito alla virile accettazione della condizione umana. C'è il mistero della vita e l'opportunità di fraternizzare nella sofferenza comune. La ginestra, o fiore del deserto - scritta nel 1836 a Napoli - pur caduco, consola il paesaggio arido e diventa simbolo universale di pietas.
La solidarietà tra gli uomini alla ricerca del vero: ecco l'antidoto alla superficialità ottimistica del secolo “superbo e sciocco”.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 
Film correlati
Il giovane favoloso
Libri correlati
Canti

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Dragon Ball FighterZ, anteprima videogame per PS4 e Xbox One

Dragon Ball FighterZ è il picchiaduro in 2D di una delle saghe più famose e apprezzate nel mondo, con una nutrita di schiera di fan anche nel nostro territorio. Il ritorno del franchise ci trasporta su terreni di scontro in due dimensioni, per un videogioco veloce e spettacolare, sia dal punto di vista del gameplay che dal lato pretta...

 

Recensione film Atomica Bionda: colui che inganna troverà sempre chi si lascerà ingannare

Atomica Bionda trae origine dal fumetto The Coldest City scritto ed illustrato da Antony Johnston e Sam Hart. Il film diretto da David Leitch ed interpretato tra gli altri da Charlize Theron, Sofia Boutella e James McAvoy, è ambientato nella Berlino della guerra fredda, durante le sommosse che hanno portato all’abbattimento del muro e ...

 

Days Gone, anteprima videogame Sony per PS4

Days Gone è un videogioco d’azione ambientato in un mondo aperto, un’enorme mappa dove sopravvivere a gruppi di nemici umani e orde di zombie. La presentazione di due anni fa, all’E3, aveva mostrato un titolo dalle tinte avvicinabili a The Last Of Us, ma dai connotati decisamente più survival, con decine di non morti...

 

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni