X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Lady Diana la principessa del popolo, semplice ed elegante conquistò gli inglesi

28/08/2014 10:00
Lady Diana la principessa del popolo semplice ed elegante conquistò gli inglesi

Lady Diana la principessa del popolo, il suo ricordo è ancora vivo nella mente delle persone. La sua semplicità ed eleganza riuscì a conquistare il popolo inglese e non solo. Il matrimonio di Lady Diana, fu un evento di portata mondiale. Artisti, come Andy Warhol e Banksy, si sono ispirati alla sua figura per alcune delle loro opere. Nella Londra di Lady Diana si possono trovare centinaia di negozi che vendono oggettistica ispirata alla sua figura.

Lady Diana la principessa del popolo. Lady Diana una donna speciale, è rimasta nel tempo un mito. La sua morte prematura, il 31 agosto 1997, ha lasciato un grande vuoto. Grazie al suo aspetto semplice ed elegante è riuscita a conquistare il pubblico ed i sudditi inglesi, il suo comportamento era informale e vicino alla gente, e questo ha fatto riavvicinare le persone alla casa reale inglese. Dal punto di vista mediatico era quello che serviva ai Windsor per poter smettere di essere lontani e distaccati, e Lady D (chiamata così dai media) era la persona giusta. Di grande esempio fu il suo impegno nelle campagne benefiche, soprattutto quella in favore dei bambini colpiti dall’Aids e contro le mine anti-uomo.

Il matrimonio di Lady Diana. Uno degli eventi mediatici di grande rilievo fu senza dubbio il suo matrimonio. Tutti assistettero a questo evento in diretta mondiale. Per l’economia inglese, infatti proprio da questo evento si creò una sorta di mercato di oggetti ispirati alla nuova coppia. Le repliche del suo vestito da sposa sono state vendute all’asta per cifre da capogiro, naturalmente il ricavato è stato devoluto in beneficienza. Una di queste repliche è stata commissionata dal celebre museo delle cere di Madame Tussauds, ai designer David e Elizabeth Emmanuel.

Artisti per Lady Diana. Anche molti artisti famosi sono stati ispirati da Lady Diana. Uno di questi fu Andy Warhol, che realizzò due ritratti uno che raffigurava la principessa Diana e l’altro il principe Carlo. Questi dipinti sono andati in mostra per la prima volta nel 1982, e raffigurano Lady Diana con indosso un abito formale su uno sfondo rosa. Banksy, artista e writer inglese, ha stampato delle false sterline con Lady Diana al posto della regina Elisabetta: lo scopo era lanciarle da un palazzo per vedere l’effetto, ma resosi conto della pericolosità insita nel gesto le ha tenute nel suo studio.

Oggettistica ispirata a Lady Diana. Dalla sua morte l’oggettistica ispirata a Lady Diana ha invaso le strade di Londra. Nei negozi si poteva trovare di tutto con il suo volto raffigurato. Si passava dai servizi da tè, completi di tazze, piattini e teiere con il visto di Diana, agli orologi da parete, alle magliette, ai calendari. Le cose più disparate sono state immesse sul mercato per ricordare la donna tanto amata da tutti gli inglesi. Ed ancora penne, matite, bandiere, scatole, vassoi e profumi. Da non dimenticare sono i tanti francobolli che sono stati stampati, ognuno ricorda una fase della sua vita e sono tutti da collezione.

La Londra di Lady Diana. Londra è la città che può ispirare mille iniziative e perché no anche un tour ispirato ai luoghi dove ha vissuto Lady Diana. Si inizia dal quartiere di Earls Court, dove Diana comprò la sua prima casa a 17 anni e dove si trasferì con due amiche. Un altro simbolo importante è la Cattedrale di St Paul, dove appunto Diana e il futuro erede al trono Carlo si sposarono e dove iniziò la sua vita regale. Buckingham Palace, residenza ufficiale della Regina Elisabetta II, per chi vuole seguire le vicende dell’intera famiglia reale è un luogo obbligato da visitare. Poi si passa a quella che fu la residenza ufficiale di Lady Diana a Kensington Palace. All’interno dei Giardini di Kensington si può ammirare il parco giochi dedicato a Lady Diana e la Fontana di Diana situata presso il laghetto artificiale. Ed infine la Westminster Abbey luogo che ha visto celebrare il suo funerale.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elisa Vici
Home
 



Altri articoli Home

Nobel per la Letteratura 2016, vince Bob Dylan emblema di nuova espressione poetica

Il 109esimo premio Nobel per la Letteratura è stato vinto da Bob Dylan. Ad annunciarlo è l’Accademia di Svezia, con la motivazione : “i nuovi modi di espressione poetica”. Nel 2016 Bob Dylan ha pubblicato "Fallen Angels", Il primo lavoro è "Bob Dylan" (1962), cui seguirono 35 album come "Planet Waves" (1974),...

 

Dario Fo, il teatro della ragione umana nell'autore scomparso

Dario Fo, attore e scrittore scomparso all’età di 90 anni aveva da poco pubblicato “Charles Darwin. Ma siamo scimmie da parte di padre o di madre?”. Qui lo scienziato e viaggiatore viene proposto come assetato di conoscenza, con anni trascorsi in mare e terre lontane raccogliendo conchiglie, crostacei, coleotteri per studia...

 

Dan Brown, il nuovo libro dal titolo 'Origin' sarà pubblicato nel 2017

Dan Brown ha confermato che la casa editrice Doubleday  pubblicherà il nuovo libro nel 2017, dal titolo "Origin". Nella foto si mostra lo scrittore in piedi su una terrazza, con sullo sfondo la città di Firenze. Il libro tratterà ancora del professore esperto di simboli Robert Langdon, già raccontato nei quatt...

 

John Grisham, diffusa la trama del nuovo libro 'The Wishter' tra giudici corrotti e mafia

È stata diffusa in questi giorni la trama del nuovo libro di John Grisham, dal titolo "The Wishter" pubblicato il 25 ottobre 2016. Il romanzo ha come protagonista un giudice che per la sua posizione dovrebbe essere onesto e saggio, simboleggiando l'unione di integrità e imparzialità: quando l'uomo riceve una tangente ad occupa...

 

Anna Marchesini, i tre libri della brillante attrice scomparsa

Anna Marchesini, l’attrice scomparsa oggi all’età di 63 anni era anche una scrittrice raffinata, che in tre romanzi ha saputo alternare ironia e satira. Del 2014 è “Moscerine”, una serie di racconti che mostrano imprevisti che s’immettono nella quotidianità, “una carezza involontaria” ...

 

Steve Hackett e il suo apprezzato 'The Total Experience Live in Liverpool'

Steve Hackett ha appena pubblicato ‘The Total Experience Live in Liverpool’, una raccolta di due CD e due DVD dell’esperienza dal vivo a Liverpool. L’uscita del materiale è avvenuta ieri, 24 giugno 2016. Il famoso e apprezzato chitarrista inglese, come era avvenuto per l’uscira di ‘Genesisi Revisited&rsquo...

 

Marracash e Guè Pequeno e il primo nuovo album 'Santeria'

Marracash e Guè Pequeno sono alle prese con la pubblicazione del loro primo album scritto insieme, dal titolo ‘Santeria’, la cui uscita ufficiale è prevista proprio oggi, venerdì 24 giugno. I due artisti sono cresciuti a Milano, per le sue strade, e dopo ben 15 anni di carriera hanno deciso di pubblicare il loro pri...

 

Radiohead e il loro nuovo e struggente album 'A Moon Shaped Pool'

Radiohead hanno appena pubblicato il loro nuovo album dal titolo ‘A Moon Shaped Pool’, che proprio ieri ha visto la distribuzione in cd. Alcuni brani erano già stati lanciati, al cui ascolto si percepisce una profonda riflessione e profondità da parte di una delle band più note e amate. Burn The Witch. Questa belli...

 

Red Hot Chili Peppers e il nuovo malinconico album 'The Getaway'

Red Hot Chili Peppers si sono appena dedicati al loro undecisimo album, il nuovo disco dal titolo ‘The Getaway’, un insieme di canzoni che malinconicamente raccontano la vita adulta. Questo album segna la maturità del gruppo, con toni inaspettati. Dark Necessities. Tra le tante interessanti canzoni proposte nell’album &lsq...

 

Afterhours e il loro lucido e allucinante 'Folfiri o Folfox'

Gli Afterhours si sono appena dedicati alla pubblicazione del nuovo album ‘Folfiri o Folfox’, titolo che rappresenta due cure di chemioterapia che Manuel Agnelli ha purtroppo incontrato a causa della malattia del padre; i loro nomi ricordano una filastrocca, un ballo, qualcosa di leggero, così come l’orchidea riportata in c...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni