X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Todi Festival 2014: 21-31 agosto. Grandi protagonisti, spettacoli e incontri

25/08/2014 12:00
Todi Festival 2014 21-31 agosto. Grandi protagonisti spettacoli incontri

Todi Festival 2014. Dieci giorni per dieci appuntamenti al giorno per uno dei festival più attesi all'insegna della cultura.

La ventottesima edizione del Todi festival 2014, che si svolge dal 21 al 31 agosto, ha aperto lo scorso giovedì con “Un’intervista immaginaria a Marina Berlusconi” scritta da Emilia Costantini e interpretata da Laura Lattuada riscuotendo grande successo sia per il tema affrontato, il potere dinastico nelle sue varie declinazioni, sia per l’approccio trasversale con il quale il Festival induce a una profonda riflessione sul potere, sulla smania di possederlo, sulla volgarità che provoca il perderlo.


Al femminile alcuni appuntamenti dello scorso venerdì, come la presentazione del libro “Raccogliamo le vele” di Gaia Severado, racconto di una vita vissuta senza aver mai conosciuto la noia o lo spettacolo tratto da "Toh, quante donne!" tratto dall’omonimo libro di Franca Valeri, dove, dietro alla comicità si cela una profonda tristezza, nascosta dalla grandezza di una donna, profondamente umana. Spettacolo replicato anche nei giorni successivi.


Moltissimi gli spettacoli di prosa e drammaturgia, come “L’abito della sposa” di Mario Gelardi che racconta l’Italia del 1963, tra fatti di cronaca e gossip rosa.
Lunedì 25, incontro con Vladimir Georgevic SoroKin e presentazione del libro “La giornata dell’opricnik”. Una fotografia graffiante e corrosiva di quello che è attualmente la Russia, raccontata da chi la conosce nelle sue profonde sfaccettature.


Per Russia/ Russie dialoghi e visioni continuano martedì, gli appuntamenti per non chiudere la metaforica finestra aperta sulla Russia. Incontro con Vittorio STRADA "EUROPA-RUSSIA ULTIMA FRONTIERA" a cura di Olga Strada. Si parla degli incontri di Vittorio Strada in Russia con Moravia, Pasolini, Calvino e presentazione del suo ultimo libro: "Europa-Russia, ultima frontiera".


Giovedì 28 sarà presentato il libro “Siamo tutte puttane” di Annalisa Chirico, libro denuncia sull’ipocrisia e il falso moralismo che tratta il prostituirsi, il favore sessuale in cambio di un incarico, un piacere, quale condizione e scelta personale per raggiungere un obiettivo. Atteggiamento sempre esistito dalla notte dei tempi, seppur celato, in vari modi.


Dal 28 al 30 agosto Todi Festival propone una divertente quanto amara commedia, dal titolo “Ring” di Confino, sulla vita di coppia e le sue quotidianità.
Todi Festival, tutte le sere, per affrontare il difficile tema dei ribelli e dei miti che hanno vissuto vite problematiche, all’insegna della sregolatezza e degli eccessi, raggiungendo livelli di popolarità mondiale e diventando, nel tempo, leggende, pur essendo destinati all’autodistruzione, propone “BLACK & WHITE”. Una serie di interviste, filmati, video Immagini di repertorio, testimonianze intorno a Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Rino Gaetano, Luigi Tenco, Jim Morrison, Lou Reed, Brian Jones, Amy Winehouse, Michael Jackson.


Chiudono il Todi Festival, insieme ad altri spettacoli, il monologo tratto dai racconti di Vincenzo Cerami con e di Antonio Grasso. Riadattamento teatrale dei vari disagi che caratterizzano l’uomo moderno e lo spettacolo musical basato sul film di Billy Wilder “A chorus line” prodotto con "The Really Useful Group Limited" SUNSET BOULEVARD.
Un Festival, quello di Todi, dall’urgenza culturale, contro la volgarità e la cupidigia del potere.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Franca Valeri



Da non perdere






Ultime news
Recensioni