X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Federico Fellini: Otto e mezzo, il film classico con Claudia Cardinale e Marcello Mastroianni

22/01/2010 07:24
Federico Fellini Otto mezzo il film classico con Claudia Cardinale Marcello Mastroianni

Federico Fellini, Marcello Mastroianni e Claudia Cardinale con il film Otto e mezzo mostrano una realtà superiore nel capolavoro del 1963

Guido Contini si trova in un ingorgo: all'improvviso tenta di uscire dall'auto ma il finestrino è sigillato. Lo ritroviamo in cielo, con una fune che gli strattona la caviglia. Precipita sulla spiaggia.

Durante un incontro con un critico d'arte, alle terme di Chiancano, Guido ha la visone di Claudia: una ragazza dal viso candido e disciplinato. Lo stesso ordine che lui implora. Il critico dissuade Guido dal realizzare il suo film perché confuso. Intanto arriva Carla, l'amante di Guido: la donna però gli parla del marito, del fatto che aspirerebbe ad un lavoro migliore. Guido fa mascherare Carla prima di fare l'amore.

I genitori sgridano il piccolo Guido: lui li allontana nella tomba. Giunge la moglie e lo rimprovera.

Tutti i collaboratori del film assillano Guido: voglio sapere cosa racconta la sceneggiatura, quando cominceranno le riprese. Guido è un regista che non ha voglia di girare questa pellicola, temporeggia. Il mago tenta di leggergli i pensieri.

Il piccolo Guido si rifiuta di fare il bagno, la nonna si rimprovera di non essersi risposata. Un'amica consiglia a Guido la parola magica, ASANISIMASA... lentamente il fuoco si spegne.

Guido mentre è con la moglie al telefono, dice di essere solo lì a Cianciano: ma intanto la invita a raggiungerlo. Sempre più confuso sul film da girare, allontana i collaboratori, il produttore. Comincia a nutrire dubbi sul proprio talento. Così, per redenzione ha la visione di Claudia, che come sempre gli induce saggezza a docilità.

Sulla spiaggia, il piccolo Guido paga per vedere ballare la Saraghina, una donna formosa. Ma poi i preti lo puniscono.

Forse l'aiuto è nella religione: tutti gli consigliano di chiedere intercessione al Cardinale, anche lui lì alle terme. La frase del Cardinale è lapidaria: "Chi dice che siamo venuti al mondo per essere felici? (...) extra ecclesia salus non est. Fuori dalla chiesa non c'è salvezza". L'attenzione di Guido è distolta dalle statuarie gambe di una contadina.

A Cianciano arriva Luisa, la moglie di Guido. È fredda e distaccata. Intanto alla "base spaziale" (set del film) si ridicolizza la sceneggiatura della pellicola. Lui è deluso, in quel film non ha nulla da dire. Luisa è offesa dal marito, gli rimprovera la falsità e il motivo per cui l'abbia fatta venire lì. A pranzo giunge Carla, l'amante e lui continua a mentire. Così Guido sogna che le due donne diventino amiche: nell'harem tutte lo esaltano, finché una reclusa insorge contro di lui, le altre la assecondano e lui è costretto ad usare la frusta.

Il film non si farà: il critico assilla Guido che sogna di impiccarlo, il produttore minaccia di rovinarlo se non effettuerà le riprese, le scene dei provini raccontano di una moglie fatta giungere nel luogo di riposo del marito mentre c'è anche l'amante. È la vita di Guido: Luisa, presente ai provini è sconcertata lo lascia.

Finalmente arriva Claudia, la ragazza della fonte. Lui gli racconta del personaggio che interpreterà... poi chiosa dicendo che non ci sarà nessun film.

Intanto Guido è trascinato alla conferenza stampa del film: i giornalisti lo assillano, bramano informazioni sulla data di inizio e sulla trama. Guido non ce la fa più, si nasconde sotto il tavolo e si spara.

Quello del suicidio è solo un desiderio, Guido ora accetta le sue creature. "Ora ho capito", ammette solare. Le raduna tutte sul set, prende per mano Luisa e comincia un girotondo.

Una trama fatta di commistione tra realtà e immaginazione. È questo continuo passaggio dal mondo reale a quello immaginato a creare fascinazione e confusione: quando il film uscì, per ovviare a questa possibile incomprensione si virarono color seppia le scene che rappresentavano i ricordi. Il finale neanche doveva essere quello del girotondo: bensì quello di un treno, dove tutti i personaggi si presentavano statuari verso un viaggio senza meta. Ma il tono che avrebbe assunto il film sarebbe stato troppo pessimista e si optò per il girotondo. Forse è il film che meglio riassume la frase di Amleto di Shakespeare: "Siamo fatti della stessa materia dei sogni". Nel 2009 il regista Rob Marshall ha realizzato il remake Nine (tratto dall'omonimo musical) con Daniel Dey Lewis, Nicole Kidman, Penelope Cruz, Marillion Cotillard e Sophia Loren.

8 e ½. Italia, 1963. Regia: Federico Fellini. Soggetto: Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli, Brunello Rondi. Sceneggiatura: Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli, Brunello Rondi. Produzione: Angelo Rizzoli. Musica: Leo Ferré, Nino  Rota. Attori: Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Anouk Aimée, Sandra Milo, Rossella Falk, Barbara Steele, Nadine Sanders. Genere: Drammatico. Durata: 140'. Distribuzione: Cineriz.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
8 1/2



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Cinema e pittura, la parola alle immagini da Dreyer a Quentin Tarantino

Molti registi come esempio per le loro inquadrature scelgono di usare dei quadri: le parole inquadratura e quadro derivano dalla stessa, 'quattro', ossia i quattro lati di cui sono composti. Esempi lampanti sono le immagini del protagonista di “Mamma Roma” di Pasolini e “Il Cristo morto” di Mantegna, il bacio dei protagonis...

 

Mostre a Roma: nel Colosseo Quadrato anche sequenze dei film di Fellini per celebrare l'arte del '900

Il Colosseo Quadrato, nome usato per descrivere il Palazzo della Civiltà Italiana che si trova Roma diventa sede espositiva di opere d’arte. Fendi. Gli spazi sono riutilizzati in una mostra organizzata da Fendi, i cui uffici sono stabiliti qui e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma. L'esposizione in corso s’intito...

 

La dolce vita: cast ancora da decidere per il remake del film di Federico Fellini

La dolce vita, film di Federico Fellini del 1960 avrà un remake italo-statunitense, con regista e attori ancora in fase di decisione. La produzione è della Ambi Pictures, assieme a LDM Productions. Remake. L'unica erede di Federico Fellini, Francesca Fabbri Fellini ha confermato che negli anni vari sono stati i tentativi di realizzar...

 

Paolo Sorrentino, 'c'è l'influenza di Fellini' scrive la stampa estera sul film La giovinezza

Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino è stato presentato al Festival di Cannes, ottenendo pareri genericamente positivi. Peter Bradshaw su The Guardian ha definito il film “irto di occasionale debolezza (...) Michael Caine ha un volto imperscrutabile di delusione mondana, che rompe ogni tanto in un sorriso buffo”. L’am...

 

Anthony Quinn, cent'anni fa nasceva l'attore protagonista di Zorba il greco e La strada

Anthony Quinn è stato un attore molto affermato e celebrato, conosciuto soprattutto per i suoi ruoli di uomini duri e sanguigni. Nato in Messico il 21 aprile 1915, da bambino Quinn si trasferì con la sua famiglia a Los Angeles, dove cominciò a lavorare come attore cinematografico negli anni ’30 interpretando alcune parti ...

 

Ieri, oggi, domani, il film cult di De Sica con Sophia Loren e Marcello Mastroianni

Ieri, oggi, domani è una film commedia del 1963 diretto da Vittorio De Sica, scritto da Cesare Zavattini, Eduardo De Filippo e Billa Zanuso, prodotto da Carlo Ponti e interpretato da Marcello Mastroianni e Sophia Loren. Nel 1965 l’opera ha vinto il premio Oscar per il “miglior film straniero”. Ieri, oggi, domani, trama. La...

 

L'assassino, l'esordio registico di Elio Petri allo Spazio Oberdan di Milano

L'assassino di Elio Petri allo Spazio Oberdan di Milano. Il 19 e il 26 febbraio lo Spazio Oberdan di Milano proietterà la copia restaurata de L’assassino, film del 1961 diretto e co-sceneggiato da Elio Petri. L’opera è programmata all’interno della rassegna Salvo Randone: un grande attore, dedicata appunto all’...

 

Marcello Mastroianni: campagna di crowdfunding per un volume dedicato all'attore e una mostra a Torino

Marcello Mastroianni, a 90 anni dalla sua nascita a Torino si inaugura una mostra a lui dedicata, ma anche un convegno internazionale. La celebrazione avrà la durata di un anno e si concluderà con la pubblicazione di volume monografico. Alla mostra sarà possibile vedere anche l'originale del film 'Una giornata particolare'. Mo...

 

San Marino International Film Festival 2014: dal 24 ottobre al 1 novembre

San Marino International Film Festival 2014. Il concerto di apertura di Emir Kusturica & No smoking orchestra e la presenza Claudia Cardinale hanno inaugurato il San Marino International Film Festival. E oggi l'appuntamento è con il maestro Bruno Bozzetto, punto di riferimento nel panorama dell'animazione.Dal 24 ottobre al 1 novembr...

 

Libro Ieri, oggi, domani. La mia vita: l'autobiografia di Sofia Loren in libreria

Ieri, oggi, domani. La mia vita di Sophia Loren. Sophia Loren si racconta per la prima volta in un libro: Ieri, oggi, domani. La mia vita, autobiografia edita da Rizzoli appena uscita in libreria. Sophia Loren il sodalizio artistico con Vittorio De Sica e Marcello Mastroianni. Intervistata da Fabio Fazio a Che Tempo che fa, Sophia Loren ricorda la...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni