X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Smartwatch: le novità dell'estate

23/07/2014 10:00
Smartwatch le novità dell'estate

Sono appena arrivati i nuovi smartwatch Samsung Gear Live e LG G Watch; nel frattempo Motorola presenta il Moto360 che interagirà con la tv e Apple ritarda l'uscita dell'iWatch. E i videogiochi?

Smartwatch: Videogiochi. I gamers più sfegatati dovranno aspettare ancora un po’ per avere sul proprio smartwatch i primi videogiochi che si possano definire tali. Gli sviluppatori di tutto il mondo sono già all’opera per progettare videogames adatti al piccolissimo schermo e soprattutto che non siano delle semplici “riduzioni” dei games per smartphone e tablet. Quindi, se non ci accontentiamo dello smartwatch Pebble che ci propone in bianco e nero i classici Tetris e Asteroids, aspettiamo ancora qualche tempo e la nostra passeggiata verso l’ufficio potrebbe trasformarsi in una caccia al tesoro o una corsa a ostacoli grazie ai sensori biometrici; oppure potremmo tenere vivo il gioco in versione light in attesa di riprenderlo a casa; oppure potrebbero ritornare i tamagotchi!

LG G Watch. E’ uscito a inizio luglio ed è il più recente sul mercato. Le caratteristiche di questo smarwatch iniziano a farsi interessanti pur rimanendo limitate ad un giocattolino da polso: lo schermo è un IPS LCD da 1.65" con risoluzione di 280x280 pixel. All'interno pulsa uno Snapdragon 400, 512MB di RAM e 4GB di memoria interna. La batteria, purtroppo, è di soli 400 mAh. Android Wear, che ufficialmente debutta con questo smartwatch, necessita di Android 4.3 e richiede solo una connessione Bluetooth per comunicare con il telefono. L’obiettivo del G Watch è quello di utilizzarlo al pieno delle sue funzioni come fosse uno smartphone vero e proprio. Di fatto, per ora, va bene per visualizzare le notifiche e basta. Il resto è ancora un embrione.

Samsung Gear Live. Di fatto è pressoché identico al G watch di LG. Processore e OS sono gli stessi, così come la memoria e la RAM. L’obiettivo di Google, che ha sviluppato questo smartwatch assieme ai partner LG e Samsung, è quello di rendere Android Wear identico per ogni dispositivo sul quale venga installato. Comunque il Gear Live presenta uno schermo più grande (320x320 pix), manca di batteria rispetto al gemello (solo 320mAh) e il giroscopio ha solo 6 assi (in confronto ai 9 dell’LG), ma ha in più un cardiofrequenzimetro. Il prezzo ufficiale è di 199€ sia per il Gear Live che per il G watch.

Moto 360. Ha fatto la sua comparsa alla Conferenza di Google per gli sviluppatori, ma nei negozi arriverà solo a fine estate. Funzionerà con Android Wear e si connetterà a dispositivi di ogni genere, dagli smartphone alle tv. La casa alata non lascia trasparire molto sulle caratteristiche tecniche e punta tutto il marketing sull’aspetto del "360". Come si capisce dal nome, infatti, sarà di forma circolare come “un orologio classico” sottolineano gli sviluppatori. Insomma l’unica cosa certa è che Android Wear sarà l’essenza di questo smartwatch. Non sappiamo ancora cosa vogliano intendere per “interazione con la tv” ma di certo il design classico dell’orologio da polso rappresenta una forte novità, visto che tutti gli smartwatch si presentano rettangolari: in stile smartphone in miniatura.

iWatch. Per una volta la mela sembrerebbe in ritardo rispetto ai competitors. Lo smartwatch di Apple doveva infatti finalmente debuttare il prossimo ottobre per essere poi lanciato sul mercato a novembre. Ma la situazione è meno florida e l’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo ha infatti affermato che sono stati ridotti gli ordini del 40% ed è stato posticipato il lancio vista la difficoltà costruttiva e di progettazione software. Per ora sappiamo che sarà l’ennesimo strumento integrato di Apple, del quale non ci potremo privare una volta comprato. Sarà infatti l’ideale compagno di iPhone e iPad, molto più che un semplice supporto per notifiche, quanto uno strumento completo anche per attività sportive, fitness e produttività. Lavora con sistema operativo iOS 8, ha un display flessibile AMOLED protetto da vetro zaffiro impermeabile e indistruttibile e con un potente processore dedicato. Per ora la casa di Cupertino proporrà l’iWatch con diversi design: un punto di rottura con i monolitici apparecchi Apple.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Jacopo Sartori
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Nobel per la Letteratura 2016, vince Bob Dylan emblema di nuova espressione poetica

Il 109esimo premio Nobel per la Letteratura è stato vinto da Bob Dylan. Ad annunciarlo è l’Accademia di Svezia, con la motivazione : “i nuovi modi di espressione poetica”. Nel 2016 Bob Dylan ha pubblicato "Fallen Angels", Il primo lavoro è "Bob Dylan" (1962), cui seguirono 35 album come "Planet Waves" (1974),...

 

Dario Fo, il teatro della ragione umana nell'autore scomparso

Dario Fo, attore e scrittore scomparso all’età di 90 anni aveva da poco pubblicato “Charles Darwin. Ma siamo scimmie da parte di padre o di madre?”. Qui lo scienziato e viaggiatore viene proposto come assetato di conoscenza, con anni trascorsi in mare e terre lontane raccogliendo conchiglie, crostacei, coleotteri per studia...

 

Dan Brown, il nuovo libro dal titolo 'Origin' sarà pubblicato nel 2017

Dan Brown ha confermato che la casa editrice Doubleday  pubblicherà il nuovo libro nel 2017, dal titolo "Origin". Nella foto si mostra lo scrittore in piedi su una terrazza, con sullo sfondo la città di Firenze. Il libro tratterà ancora del professore esperto di simboli Robert Langdon, già raccontato nei quatt...

 

John Grisham, diffusa la trama del nuovo libro 'The Wishter' tra giudici corrotti e mafia

È stata diffusa in questi giorni la trama del nuovo libro di John Grisham, dal titolo "The Wishter" pubblicato il 25 ottobre 2016. Il romanzo ha come protagonista un giudice che per la sua posizione dovrebbe essere onesto e saggio, simboleggiando l'unione di integrità e imparzialità: quando l'uomo riceve una tangente ad occupa...

 

Anna Marchesini, i tre libri della brillante attrice scomparsa

Anna Marchesini, l’attrice scomparsa oggi all’età di 63 anni era anche una scrittrice raffinata, che in tre romanzi ha saputo alternare ironia e satira. Del 2014 è “Moscerine”, una serie di racconti che mostrano imprevisti che s’immettono nella quotidianità, “una carezza involontaria” ...

 

Steve Hackett e il suo apprezzato 'The Total Experience Live in Liverpool'

Steve Hackett ha appena pubblicato ‘The Total Experience Live in Liverpool’, una raccolta di due CD e due DVD dell’esperienza dal vivo a Liverpool. L’uscita del materiale è avvenuta ieri, 24 giugno 2016. Il famoso e apprezzato chitarrista inglese, come era avvenuto per l’uscira di ‘Genesisi Revisited&rsquo...

 

Marracash e Guè Pequeno e il primo nuovo album 'Santeria'

Marracash e Guè Pequeno sono alle prese con la pubblicazione del loro primo album scritto insieme, dal titolo ‘Santeria’, la cui uscita ufficiale è prevista proprio oggi, venerdì 24 giugno. I due artisti sono cresciuti a Milano, per le sue strade, e dopo ben 15 anni di carriera hanno deciso di pubblicare il loro pri...

 

Radiohead e il loro nuovo e struggente album 'A Moon Shaped Pool'

Radiohead hanno appena pubblicato il loro nuovo album dal titolo ‘A Moon Shaped Pool’, che proprio ieri ha visto la distribuzione in cd. Alcuni brani erano già stati lanciati, al cui ascolto si percepisce una profonda riflessione e profondità da parte di una delle band più note e amate. Burn The Witch. Questa belli...

 

Red Hot Chili Peppers e il nuovo malinconico album 'The Getaway'

Red Hot Chili Peppers si sono appena dedicati al loro undecisimo album, il nuovo disco dal titolo ‘The Getaway’, un insieme di canzoni che malinconicamente raccontano la vita adulta. Questo album segna la maturità del gruppo, con toni inaspettati. Dark Necessities. Tra le tante interessanti canzoni proposte nell’album &lsq...

 

Afterhours e il loro lucido e allucinante 'Folfiri o Folfox'

Gli Afterhours si sono appena dedicati alla pubblicazione del nuovo album ‘Folfiri o Folfox’, titolo che rappresenta due cure di chemioterapia che Manuel Agnelli ha purtroppo incontrato a causa della malattia del padre; i loro nomi ricordano una filastrocca, un ballo, qualcosa di leggero, così come l’orchidea riportata in c...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni