X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Smartwatch: le novità dell'estate

23/07/2014 10:00
Smartwatch le novità dell'estate

Sono appena arrivati i nuovi smartwatch Samsung Gear Live e LG G Watch; nel frattempo Motorola presenta il Moto360 che interagirà con la tv e Apple ritarda l'uscita dell'iWatch. E i videogiochi?

Smartwatch: Videogiochi. I gamers più sfegatati dovranno aspettare ancora un po’ per avere sul proprio smartwatch i primi videogiochi che si possano definire tali. Gli sviluppatori di tutto il mondo sono già all’opera per progettare videogames adatti al piccolissimo schermo e soprattutto che non siano delle semplici “riduzioni” dei games per smartphone e tablet. Quindi, se non ci accontentiamo dello smartwatch Pebble che ci propone in bianco e nero i classici Tetris e Asteroids, aspettiamo ancora qualche tempo e la nostra passeggiata verso l’ufficio potrebbe trasformarsi in una caccia al tesoro o una corsa a ostacoli grazie ai sensori biometrici; oppure potremmo tenere vivo il gioco in versione light in attesa di riprenderlo a casa; oppure potrebbero ritornare i tamagotchi!

LG G Watch. E’ uscito a inizio luglio ed è il più recente sul mercato. Le caratteristiche di questo smarwatch iniziano a farsi interessanti pur rimanendo limitate ad un giocattolino da polso: lo schermo è un IPS LCD da 1.65" con risoluzione di 280x280 pixel. All'interno pulsa uno Snapdragon 400, 512MB di RAM e 4GB di memoria interna. La batteria, purtroppo, è di soli 400 mAh. Android Wear, che ufficialmente debutta con questo smartwatch, necessita di Android 4.3 e richiede solo una connessione Bluetooth per comunicare con il telefono. L’obiettivo del G Watch è quello di utilizzarlo al pieno delle sue funzioni come fosse uno smartphone vero e proprio. Di fatto, per ora, va bene per visualizzare le notifiche e basta. Il resto è ancora un embrione.

Samsung Gear Live. Di fatto è pressoché identico al G watch di LG. Processore e OS sono gli stessi, così come la memoria e la RAM. L’obiettivo di Google, che ha sviluppato questo smartwatch assieme ai partner LG e Samsung, è quello di rendere Android Wear identico per ogni dispositivo sul quale venga installato. Comunque il Gear Live presenta uno schermo più grande (320x320 pix), manca di batteria rispetto al gemello (solo 320mAh) e il giroscopio ha solo 6 assi (in confronto ai 9 dell’LG), ma ha in più un cardiofrequenzimetro. Il prezzo ufficiale è di 199€ sia per il Gear Live che per il G watch.

Moto 360. Ha fatto la sua comparsa alla Conferenza di Google per gli sviluppatori, ma nei negozi arriverà solo a fine estate. Funzionerà con Android Wear e si connetterà a dispositivi di ogni genere, dagli smartphone alle tv. La casa alata non lascia trasparire molto sulle caratteristiche tecniche e punta tutto il marketing sull’aspetto del "360". Come si capisce dal nome, infatti, sarà di forma circolare come “un orologio classico” sottolineano gli sviluppatori. Insomma l’unica cosa certa è che Android Wear sarà l’essenza di questo smartwatch. Non sappiamo ancora cosa vogliano intendere per “interazione con la tv” ma di certo il design classico dell’orologio da polso rappresenta una forte novità, visto che tutti gli smartwatch si presentano rettangolari: in stile smartphone in miniatura.

iWatch. Per una volta la mela sembrerebbe in ritardo rispetto ai competitors. Lo smartwatch di Apple doveva infatti finalmente debuttare il prossimo ottobre per essere poi lanciato sul mercato a novembre. Ma la situazione è meno florida e l’analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo ha infatti affermato che sono stati ridotti gli ordini del 40% ed è stato posticipato il lancio vista la difficoltà costruttiva e di progettazione software. Per ora sappiamo che sarà l’ennesimo strumento integrato di Apple, del quale non ci potremo privare una volta comprato. Sarà infatti l’ideale compagno di iPhone e iPad, molto più che un semplice supporto per notifiche, quanto uno strumento completo anche per attività sportive, fitness e produttività. Lavora con sistema operativo iOS 8, ha un display flessibile AMOLED protetto da vetro zaffiro impermeabile e indistruttibile e con un potente processore dedicato. Per ora la casa di Cupertino proporrà l’iWatch con diversi design: un punto di rottura con i monolitici apparecchi Apple.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Jacopo Sartori
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Michael Bublé: 'Ora apprezzo la vita molto di più' confida la moglie sulla guarigione del figlio

La moglie di Michael Bublé, Luisana Lopilato ha diffuso la notizia sulla guarigione del loro figlio, Noah. I due avevano confermato nel 2016 che il figlio fosse affetto da una forma di tumore al fegato. Durante una conferenza stampa in Argentina, Luisana Lopilato ha detto ai giornalisti: “Grazie a Dio, mio figlio sta bene. Quando si ...

 

'La nostra società sta diventando eccessivamente protettiva': intervista a Daniele Fabbri

Abbiamo intervistato il comico Daniele Fabbri, protagonista il 7 aprile al Teatro Douze di Roma con un nuovo significativo show.  D: Il tuo nuovo monologo si intitola “Infarto Cesareo”, cosa lo distingue rispetto ai precedenti? R: La voglia di essere più scemo. Nei miei primi spettacoli ho cercato di esplorare un umor...

 

Care figlie vi scrivo, il libro tra cinema e passione di Marisa Bruni Tedeschi

Care figlie vi scrivo è il libro uscito di recente di Marisa Bruni Tedeschi che racconta una famiglia cresciuta tra il cinema la politica.  Marisa Bruni Tedeschi è pianista, ha vissuto una vita da artista: racconta qui la giovinezza nell'Italia fascista, la morte precoce del padre, l'incontro nel 1952 con il marito Alberto, indu...

 

'Nei paesi anglosassoni il mercato della comicità è più sviluppato': intervista a Francesco De Carlo

Abbiamo intervistato il comico Francesco De Carlo, tra gli autori del programma di Rai 3 "Nemico Pubblico" e nel cast di "Stand Up Comedy" su Comedy Central. Nel corso della sua carriera in televisione è stato monologhista nei programmi di Sabina Guzzanti e Neri Marcorè, e ha partecipato a "Aggratis" su Rai 2 e agli "Sgommati El...

 

Stand-up comedy, un genere 'da praticare e far conoscere': intervista a Velia Lalli

Abbiamo intervistato Velia Lalli, irriverente comica tra i panelist del programma televisivo "Sbandati" in onda su Rai 2 e recentemente protagonista della rassegna di Stand Up Comedy Live presso lo Spazio Diamante di Roma, dove ha presentato il suo nuovo spettacolo.  D: “Lasciate che i pargoli vengano a me”, come mai hai scel...

 

Anna Frank Museum: intervista sulle parole 'mai più'

Il 12 giugno 1942 Anna Frank ha tredici anni. Riceve un diario con la copertina con i quadretti bianchi e rossi. È il giorno del suo compleanno. Comincia a scrivere, lo porta sempre con sé. Tre mesi dopo la famiglia Frank - di origini ebraiche - entra in clandestinità. Siamo ad Amsterdam. Per sfuggire alle deportazioni naziste...

 

'Il detective Charlie Parker assume il dolore degli altri': intervista allo scrittore John Connolly

John Connolly è uno degli scrittori irlandesi già prolifici: ha scritto la serie di romanzi sull’ex detective della Polizia di New York, Charlie Parker che dopo la morte della moglie e della figlia si mette in proprio: spesso interagisce con il mondo soprannaturale, negli anni ha varie donne, possiede varie pistole ma non ne usa...

 

Carrie Fisher, i suoi libri in cui racconta un'altra Hollywood

Carrie Fisher, l’attrice scomparsa all’età di 60 anni non era solo la protagonista di “Star Wars” nel ruolo della Principessa Leila. Ha lavorato in film come “L'uomo con la scarpa rossa” (1985) con Tom Hanks, “Hannah e le sue sorelle” (1986) di Woody Allen. Fino a cammei in serie come “Se...

 

Animali fantastici e dove trovarli: il libro che racconta i dettagli del film

"Animali fantastici e dove trovarli”, film di David Yates trae spunto da un taccuino usato da Harry Potter per studiare nella scuola di Hogart, anch’esso inventato dalla scrittrice J. K. Rowling. Su questa evocazione è stato pubblicato il libro “La valigia di Newt Scamander. Esplora i segreti del film Animali fantastici e ...

 

JK Rowling: via Twitter regala ad una bambina di Aleppo una copia di Harry Potter

JK Rowling ha inviato un libro di “Harry Potter” ad una giovane ragazza siriana di Aleppo. Secondo quanto riportato da Twitter Moment, la ragazza si chiama Bana ed è una bambina di 7 anni che vive nella città nel mezzo della guerra civile siriana. L’obbiettivo della richiesta effettuata dalla madre era distrarla dal...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni