X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Timbuktu: nuovo film di Abderrahmane Sissako, preoccupato perché il mondo sta diventando indifferente all'orrore

16/05/2014 19:21
Timbuktu nuovo film di Abderrahmane Sissako preoccupato perché il mondo sta diventando indiff

In concorso a Cannes una pellicola che parla di jihadisti e sharia, di violenza, imposizioni e paura. Ma sa farlo con grande compostezza, dignità e consapevolezza, senza usare aggressività. Timbuktu è una riuscita miscellanea d'ingredienti dosati.

Timbuktu. S'intitola “Timbuktu” ed è l'ultima pellicola del regista  franco-mauritano Abderrahmane Sissako. Un lungometraggio approdato ieri alla Croisette per cercare d'agguantare l'ambitissima Palma d'Oro riservata all'opera vincitrice del Festival di Cannes 67. Una storia che racconta la problematicità degli esseri umani.

Nuovo film. Il nuovo film “Timbuktu” nasce da un'idea venuta al cinquantaduenne Sissako dopo la lapidazione di una coppia accaduta in Mali, lo stato dell'Africa occidentale senza sbocchi sul mare in cui il regista vive. In seguito a simile atrocità, successa in un piccolo villaggio, Abderrahmane è rimasto davvero impressionato, anche perché nessuno ne ha parlato, come se si trattasse di una cosa normale e non di un'inammissibile barbarie.

Abderrahmane Sissako.  Abderrahmane Sissako, nativo di Kiffa, in Mauritania, ha già al suo attivo film come “La vie sur terre” (1998), “Aspettando la felicità” (2002), “Bamako” (2006), e con “Timbuktu” vuole dire al mondo che  la terra non è di nessuno, però appartiene a tutti.

Orrore. Secondo Sissako, un buon regista deve portare all'attenzione della collettività tematiche che magari vengono tralasciate dai mezzi di comunicazione di massa, specialmente se si lavora in territori difficili come ad esempio è l'Africa. Il regista è preoccupato perché ha l'impressione che il mondo stia divenendo indifferente all'orrore.

Movies. Ancora è presto per dire come si piazzerà “Timbuktu” al concorso di Cannes, ma certo è un film che fa riflettere. Narra della presa di potere di un gruppo di jihadisti che obbligano la sharia.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 

Altri articoli Home

Fish&Chips: a Torino la seconda edizione del Festival

Prosegue fino al 22 gennaio a Torino il Festival FISH&CHIPS, dedicato al cinema erotico. Il Festival si tiene presso il Cinema Massimo di Torino e ha come partner il Museo Nazionale del Cinema. Sono 11 i film in concorso, provenienti da Argentina, Australia, Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti e Svezia, mostrando le sfumature dell&rsqu...

 

Assassinio sull'Orient Express, Willem Dafoe nel cast del nuovo film dedicato a Poirot

Il nuovo adattamento di “Assassinio sull’Orient Express”, diretto da Kenneth Branagh, è una realtà sempre più vicina. Dopo una serie di incidenti di percorso, tra cui la rinuncia al progetto di Angelina Jolie, la produzione del film sembra procedere a gonfie vele. La maggior parte del cast è già ...

 

Luchino Visconti, una mostra a Roma espone i bozzetti dei suoi film

Alla Casa del Cinema di Roma si è inaugurata la mostra e retrospettiva “Talenti intrecciati: Visconti, Garbuglia, Tosi”. Fino al 22 febbraio saranno esposti bozzetti dello scenografo Mario Garbuglia e del costumista Piero Tosi, realizzati per i film di Luchino Visconti, assieme alle fotografie di Mario Tursi. Vari sono...

 

Annihilation, dall'omonimo romanzo di VanderMeer il nuovo film sci-fi con Natalie Portman

Il progetto. “Annihilation” è un film di fantascienza prodotto dalla Paramount, diretto da Alex Garland (già regista e sceneggiatore dello sci-fi “Ex Machina”) e interpretato da Natalie Portman, Oscar Isaac e Jennifer Jason Leigh. L’opera è l’adattamento cinematografico di “Annientament...

 

Funne - le ragazze che sognavano il mare: intervista alla regista del film Katia Bernardi

Funne - le ragazze che sognavano il mare è il film documentario di Katia Bernardi in questi giorni nelle sale. La storia segue dodici ottantenni che abitano in un paese di montagna delle Dolomiti e che non hanno mai visto il mare. Così in occasione del ventennale di un circolo di pensionati si decide di avviare una raccolta fondi per ...

 

Logan, immagini feroci nel nuovo trailer del film

Un nuovo trailer del film “Logan” è stato pubblicato: su YouTube la clip ha raggiunto 108.675 visualizzazioni in poche ore, su Facebook 248 mila. Nelle immagini vediamo la piccola Laura Kinney / X-23 (Dafne Keen) mentre sgranocchia delle patatine in un supermercato ed è fermata da un commesso: lei con una mossa da judo lo...

 

Recensione del film Qua la zampa!

Qua la zampa! (“A Dog's Purpose”) è il film di Lasse Hallström con Dennis Quaid, Britt Robertson e K.J. Apa. Nel 1962 Ethan Montgomery (Bryce Gheisar) e sua madre (Juliet Rylance) salvano un cucciolo di Golden Retriever ferito e abbandonato. Il cucciolo viene adottato, e il diversivo che porta nella casa è quello di ...

 

Carlo Verdone, il nuovo film sarà una tragicommedia sulla convivenza

Carlo Verdone ha annunciato con queste parole il suo prossimo progetto: “Il mio nuovo film sarà corale ed esplorerà le fragilità e le debolezze della convivenza ai nostri tempi”. La dichiarazione risale allo scorso giugno, ed è stata rilasciata dall’attore e regista romano in vista di “Alberto il ...

 

Recensione del film Arrival

Arrival è il film di Denis Villeneuve con Amy Adams, Jeremy Renner e Forest Whitaker (leggi l'intervista agli interpreti). Un’astronave è posizionata sopra un vasto prato. Louise Banks (Adams) è una linguista che è arruolata per cercare di comunicare con gli alieni. In seguito anche Ian Donnelly (Jeremy Renner), f...

 

Raw, nuove immagini del film horror sul cannibalismo

Nuove immagini di “Raw” sono state diffuse, il film horror di Julia Ducournau. Nelle immagini la protagonista Justine (Garance Marillier) entra nella nuova scuola, poi lei viene immessa in un rito in cui deve mangiare carne. In altre scene assaggia con voracità della carne cruda presa dal frigorifero, infine è a letto con...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni